giovedì 20 giugno 2013

Via Fermi, Piazza Meucci, Piazzale della Radio. Tre infrastrutture che possono cambiare in meglio un quadrante

Guardate il materiale qui sotto, nei link, e poi andate sul posto e vedete come sono ridotte, oggi, queste zone. Si fa fatica a credere di essere in Europa, in Occidente...
Auguriamoci che la nuova amministrazione sia Comunale sia Municipale non perda tempo: i parcheggi interrati creano riqualificazione e trasformazione urbana, posti di lavoro, sicurezza stradale, lotta alla sosta selvaggia, nuovi arredi urbani. Solo quattro egoisti non li vogliono, non facciamoli vincere. Occupiamoci, piuttosto, di portare a Roma le buone pratiche europee.

pup piazza meucci
pup piazza della radio
pup via fermi 

giovedì 13 giugno 2013

Via Albalonga. La situazione delle nostre strade è squallida perché sono squallidi i cittadini

Seguendo quanto succede attorno dell'ormai ex cantiere del PUP di Via Albalonga potreste uccidervi dalle risate, o riempirvi dalle bolle per la rabbia a seconda delle caratteristiche del vostro temperamento. Cosa succede? Succede che da quando il parcheggio è stato espunto -per motivi relativi ad una pasticceria che è stata in gamba a ungere dove c'era da ungere- i blog dei comitati no-parcheggio siano intrisi di post che nel minimo dettaglio notiziano degli incontri, dei meeting, dei sit-in, dei centimetri quadrati di cantiere spostati, delle relazioni tecniche. Tutto nella più maniacale minuzia. Insomma, in una strada pericolosa, dove si rischia la vita, dove la legalità è calpestata i cittadini si occupano day by day di come evolve l'eliminazione di un cantiere. Ma se questa è la protesta per un cantiere, cosa dovrebbero fare per protestare contro il fatto che la loro strada, il loro territorio è umiliato h24 dalla sosta selvaggia che uccide, che impedisce a anziani e mamme con passeggini di muoversi, che rende irrespirabile l'aria, che umilia il riposo? 
Eppure, a quanto pare, gli stessi cittadini che veicolano tutto il loro "impegno civico" (virgolette d'obbligo) su cantieri e lavori pubblici, non battono ciglio quando a creare degrado sono le auto posteggiate fuori posto. Già è tristissimo costatare come a Via Albalonga non vi siano blog contro la sosta selvaggia (la strada è famosa in Europa per questo), ma è ancor più atroce osservare come questi cittadini, nella cieca battaglia contro i parcheggi interrati (infrastrutture presenti in tutto il mondo civile), non vedano nessuna forma di degrado, neppure quella, la sosta pirata, che ha indotto l'amministrazione a programmare un parcheggio interrato!