mercoledì 17 aprile 2013

Via Enrico Fermi. Guardate e scoprite perché in questa strada si ragiona esattamente al contrario rispetto al resto del mondo

45 commenti:

  1. mi piacerebbe conoscere l'opinione del candidato sindaco della sinistra Marino che teoricamente dovrebbe, come lui stesso dice, rappresentare anche l'anima ambientalista che in questo caso si è comportata esattamente al contrario... osteggiando una iniziativa di riqualificazione ambientale.

    RispondiElimina
  2. Chi mette in discussione i parcheggi e fomenta i cittadini affinché non si facciano sono i comitati carte in regola, i no pup ecc. Io abito in Via Giulia e me li sono ritrovati lí contro il parcheggio in costruzione, contro un progetto di riqualificazione dell'area che da tempo i cittadini locali attendono. Tonelli ci dica lei cosa possiamo fare contro questi attacchi alla civiltà contro l'infamia che blocca il progresso e il vivere civile.

    RispondiElimina
  3. Tonelli, ma un giro per il mondo te lo sei fatto? Ma conosci le regole del pup a Roma? Allora, prima lezione: nel mondo i parcheggi li fanno i privati su suolo privato a spese dei privati. Seconda lezione: Il pup di Roma i parcheggi pup sono fatti da privati su suolo pubblico a spese del collettività. Sulla pubblicità del suolo credo che lo capisca da solo. Sulle spese, quando si dà a costo zero o simbolico terreno che vale 30 o 40 volte tanto, quel regalino è fatto dalla collettività al privato costruttore.
    Anche se non te ne rendi conto, hai detto però una cosa giusta in questo video. I parcheggi vanno fatti su suolo privato a spese del privato, mentre il pup prevede di fare parcheggi su suolo pubblico. Capito? Forse hai problemi di coerenza nella logica tutta tua sui pup.

    Per quanto riguarda i commentatori che parlano di riqualificazione ambientale, evidentemente non hanno visto nessun pup finito e nessun progetto di pup, dove la riqualificazione non esiste (abbattere alberi e colare cemento non è riqualificazione, ma squallore). Infatti, è previsto che le spese di gestione del "sopra" siano a carico nel tempo dei proprietari dei box, che normalmente dopo poco si rendono conto di non riuscire a pagare nemmeno la pulizia, rendendo il tutto una discarica, salvo non fare intervenire pesantemente il Comune.
    Se il residente (ma sarà proprietario?) di via Giulia vuole sponsorizzare il parcheggio lo può fare, prenotando un box e/o avviando una petizione per portare più velocemente a termine i lavori. Cosa che finora pare non sia accaduta.

    RispondiElimina
  4. Fino a che ci saranno teste di cavolo che parlano ancora di pubblico o privato, di interessi privati, del lo vorrei ma non posso non si arriva da nessuno parte. Si subisce solo la loro ignoranza e strafottenza e sono per lo più quelli che ci piantano il suv sotto casa che magari scarica gas per non pagare benziana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e basta con questa fissa dei suv.....siete ridicoli

      Elimina
  5. Il comitato Amici di Via Giulia ha sempre sostenuto il parcheggio in costruzione, il rallentamento dei lavori è dovuto al ritrovamento dei reperti archeologici di cui noi cittadini siamo a conoscenzae sui quali siamo stati sempre informati. Il Comitato Amici di Via Giulia comprende più di 500 iscritti e risiede storicamente in Via Giulia.
    Perciò non ho idea di cosa vuole questo signore poco informato ma molto politicizzato. Premetto sono proprietaria e come me 800 famiglie hanno richiesto e sostengono questo questo parcheggio.

    RispondiElimina
  6. Il parcheggio di P.zza Cavour è un PUP e non mi sembra per niente male, anzi, e allora che dire dei PUP?

    RispondiElimina
  7. Qualcuno usa la parola politicizzato a vanvera, perché quando la si usa si deve specificare anche l'orientamento di questa politicizzazione.

    Comunque, ho letto l'anonimo delle 13:37 che cita un comitato di amici di via giulia con "500 iscritti" che sostiene il parcheggio e attribuisce il rallentamento della costruzione a dei reperti archeologici.

    Non risulta che il comitato in questione sia un comitato di residenti, se poi si tiene conto che i 500 iscritti la maggioranza non vi risiede e nemmeno lavora in quella strada, per ammissione stessa dell'associazione. Da dove salta fuori il numero di 800 famiglie che avrebbero richiesto il parcheggio, poi magari lo spiega in modo più dettagliato. Sarebbe un scoop. In realtà, l'associazione, e non comitato, si chiama "amici di via giulia e della roma rinascimentale", cioé ha tutt'altri scopi.
    Se le 800 famiglie che vi risiedono sono d'accordo a farsi il parcheggio, allora nulla questio, le si interpelli ed è finita lì. Avranno tante auto in più che circoleranno in zona, che è l'effetto principale del pup, cioè attirare auto, ed è appunto questa la ragione del sostegno degli amici di via giulia, composta da una quota di commercianti di quella zona.
    Se si interpellassero i residenti come si fa nel resto d'Europa, questi si opporrebbero, come finora si sono opposti pressoché dappertutto. Come detto se il residente di via giulia vuole il pup, prenotasse il box e promuovesse un comitato di residenti propup. Finora non si è visto nemmeno un comitato propup composto da residenti. Si informi.

    RispondiElimina
  8. scusami...ma quello di cui parli è un cortile privato, non una strada...se non le sai le cose, invece di parlare a vanvera....taci che è meglio

    RispondiElimina
  9. A parte che è una strada privata con tanto di segnaletica comunale, ma se davvero fosse un cortile privato il concetto espresso nel video varrebbe ancora di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in zona Marconi le strade sono quasi tutte private ma adibite a traffico pubblico, ma quello ti garantisco ( a parte i cartelli messi alla rinfusa), è un cortile....lo vuoi sapere più te o io che ci abito? Questo solo per dovere di cronaca.

      Elimina
    2. ah scusa dimenticavo.....le strade di cui sopra, non te le fanno chiudere, ma devono lasciar libero il passaggio...

      Elimina
  10. Rispondo al commento delle 10:57 : sono commerciante e residente in Via Giulia e faccio parte del comitato Amici di Via Giulia. I residenti che hanno fatto richiesta sono 800 e per lo più famiglie e il parcheggio é rivolto essenzialmente a coloro che risiedono nell'area di pertinenza( 500 metri) che potranno usufruire di posti auto liberando così la strade circostanti.
    Dire che i parcheggi fanno traffico significa politicizzare il problema e farne solo una battaglia inutile e controproducente . Non sò se esiste un comitato propup e non mi interessa perché questi comitati servono solo a promuovere consensi politici ma non certo a migliorare la qualità e la viabilità dei romani.
    Perciò basta con questa polemica inutile e dannosa e si accetti e si accerti che 800 come da numerazione di domande pervenute alla Ditta costruttrice aspettano per un parcheggio siamo spiacenti per qualcuno ma i parcheggi servono e si faranno.

    RispondiElimina
  11. Un povero illuso l'ultimo anonimo. Lo sanno anche i sampietrini che il parcheggio di via Giulia non si potra' piu' fare, giacche' impensabile da coniugare con i ritrovamenti archeologici.
    Meglio farebbe a mettersi l'anima in pace e magari ad informarsi meglio, che il criterio di pertinenzialita' ormai non esiste piu', giacche' e' divenuto il risiedere nella stessa citta' (e quindi gli eventuali box sarebbero anche a disposizione di qualsiasi residente di Tor Bella Monaca o dell'EUR).

    RispondiElimina
  12. Caro residente e commerciante di via Giulia, come ha fatto notare un commentatore più sopra il pup non è "rivolto essenzialmente a coloro che risideono nell'area di pertinenza" in quanto la pertinenzialità dei 500 metri è stata eliminata. (prima sciocchezza). Non si capisce ancora da dove esce fuori il numero 800 (e per di più residenti) che avrebbero fatto richiesta o domanda(di che?) quando i posti prenotabili erano al più 260 e sono ancora disponibili per chi volesse prenotarli. (seconda sciocchezza). L'associazione "amici di via Giulia e della Roma rinascimentale" le interessa, mentre un comitato propup no? Addirittura servono a promuovere consenso ai politici? Ma che film ha visto? Non esiste nessun comitato di cittadini propup a Roma, come fa a dire che aiuta o danneggia i politici? (terza sciocchezza)
    Per quanto riguarda l'equazione più parcheggi = più auto è una equazione valida come la legge di gravità o la sfericità della Terra. Se poi lei ignora che la Terra è tonda e che più parcheggi aumentano le auto in circolazione, mi dispiace, mi dispaice davvero per la sua crassa ignoranza. Non c'è molto che possa fare più per lei.

    RispondiElimina
  13. Questi poveri mentecatti, questi luridi figli di puttanata che -come qui vi abbiamo spiegato da secoli - si farebbero stuprare la moglie e la figlia pur di rinunciare al postomaghina gratis nell'aiuola, in curva, sulle strisce, non hanno capito che qui non si passa. Dovunque i loro giochetti funzionano, non qui su questo blog nato APPOSTA per smascherare le loro malefatte sulle spalle della città.

    La Terra è tonda: oggi a Via Giulia vi sono 300 auto in divieto di sosta (comprese quelle del pezzo di merda anonimo qua sopra); domani ci saranno sempre 300 auto ma regolarmente parcheggiate sottoterra. Dunque nessuna vettura in più e invece spazi in più per la pedonalità. Anche il traffico diminuirà perché nessuno andrà a "provare" a trovare posto a Via Giulia per poi recarsi li intorno (gli animali rabbiosi qui sanno benissimo che Via Giulia è il parking abusivo di Campo' de Fiori, ma per loro un parking abusivo va bene, uno regolare è destabilizzante per la loro piccola, sporca e povera vita): semplicemente perché a Via Giulia non sarà possibile posteggiare dunque nessuno vi transiterà per "trovare posto".

    A Roma la metà del traffico generato è fatto da gente che "cerca posto". Lo avrete sperimentato voi stessi. Questa cosa va eliminata. Il posto non si "cerca". Il posto c'è, sottoterra, oppure non c'è (e si va coi mezzi pubblici o col taxi). Non è che si cerca perché in superficie NON C'E' quindi è inutile intossicare, generare stress, generare congestione per cercarlo.

    Così si amministra la sosta in tutto il mondo. A Roma per seguire questi rotti in culo abbiamo una incidentalità i 88 per mille contro i 3 per mille medio di tutte le altre città occidentali. Una incidentalità (per tacere sulla mortalità) di trenta volte tanto. Tutto per seguire le richieste di infami, di bastardi come questo signore qui sopra. Sono degli assassini e occorrerebbe iniziare a trattarli come tali.

    RispondiElimina
  14. E come sempre, quando vengono fuori argomenti seri, il blog assume toni aulici e dimostra la pochezza delle proprie ragioni (oltre ad una certa povertà di spirito). In mancanza infatti di motivazioni solide è normale che scatti l'insulto e l'offesa personale (che però qualifica solo chi la fa).
    A proposito di leggi naturali, se le 300 auto in sosta su via Giulia venissero spostate sottoterra, verrebbero immediatamente sostituite da altre 300 auto. E questo è verificabile in qualsiasi luogo sia stato costruito un parcheggio interrato.
    Quelle 300 auto sono già oggi in divieto di sosta e non serve alcun parcheggio per andare lì e multarle sistematicemte, basta volerlo.
    A Roma le auto devono sparire non grazie a questi miiici parcheggi interrati, ma perché la gente se ne disfa grazie ad un trasporto pubblico degno di questo nome (e includendovi un servizio taxi decente ed utilizzabile, non i furfanti odierni).
    L'acrimonia nella risposta del blog deriva senz'altro dalla consapevolezza che il parcheggio di via Giulia è ormai andato, finito, caput, con tanti saluti alla ditta costruttrice che pensava di fare il suo porco comodo in un luogo così delicato.

    RispondiElimina
  15. Ma l'anonimo è idiota? Coi soldi (oneri di concessione) del parcheggio si farà l'arredo di via Giulia rendenedo impossibile la sosta. Ma sta brutta gente pensa che si puo' vivere solo in questo schifo e basta? I parcheggi interrati stanno nei centri storici di tutto il mondo, andate a Madrid e Parigi e poi parlate ciarlatani

    RispondiElimina
  16. Caro Javier, come ha ben detto l'anonimo sopra, chi insulta gli altri qualifica solo se stesso (sei mica un idota?).
    Eppoi dovresti deciderti a cosa serve 'sto benedetto parcheggio:
    a. a tirare su' un po' di soldi per rifare l'arredo di via Giulia,
    b. a dare un'alternativa a chi parcheggia (in sosta vietata) sulla strada.
    L'ipotesi a. fa semplicemente sorridere, e dovresti riuscire anche tu a rendertene conto. Se non ci arrivi ti do un'indicazione: a via Ripetta non hanno avuto bisogno di un parcheggio per buttare quasi un milione di euro rifacendo la strada.
    L'ipotesi b. invece fa acqua da tutte le parti, in quanto:
    - tutti i parcheggi interrati gia' costruiti non hanno eliminato un solo posto auto (regolare o meno) dalla superficie,
    - la richesta di posti auto in via Giulia e' potenzialmente enorme, servendo la strada come parcheggio per l'area di Campo de' Fiori, e quindi mettere sotto terra circa 300 auto non sposterebbe il problema di una virgola,
    - gia' ad oggi la strada puo' essere sgomberata dalle auto se solo si volesse, basterebbe dare alla municipale un'indicazione chiara (cosa che pero' mai avverra').

    Lo capisci che quello limitato sei tu, che ancora pensi che per eliminare le auto ci vogliano i parcheggi?
    E a proposito di ciarlatani, secondo te quante possibilita' hanno a Madrid o Parigi di ritrovare le scuderie di Augusto se poco poco scavano sotto terra?

    RispondiElimina
  17. AHAHAHAHHAHAAHHAHHAHAH
    Poveretti, dopo aver passato tutta la notte a scopare con la loro macchina non sono sufficientemente riposati.
    §AHAHAHAHAHHHHA

    Andate a Piazzale delle Muse: grazie al parcheggio tutte le strade circostanti sono state riqualificate: nessuno può più posteggiare in curva, nessuno puo' piu posteggiare sul marciapiede come avveniva prima perché ci sono i paletti, sono stati tolti decine di posti abusivi dalle strade e recuperati sottoterra.

    MA PERCHE QUESTO BLOG NON PUBBLICA SERVIZIO SU QUELLE VIE?

    RispondiElimina
  18. Da come scrive questo javier c'è da dubitare della sua presenza mentale.
    "grazie al parcheggio tutte le strade circostanti sono state riqualificate"? E di grazia, testina, qual è la relazione? Stai forse appoggiando l'ipotesi a. esposta sopra? Vuoi quindi dire che per recuperare quattro soldi per intervenire su via Giulia bisogna costruire un parcheggio inutile?
    Ti è chiaro vero che le auto in sosta vietata non possono essere tollerate già ora, parcheggio o non parcheggio, vero? Quindi invece che esercitarti col tuo discutibile spirito prova ad argomentare sul perché a via Giulia si sarebbe dovuto fare un parcheggio interrato.
    odisseo

    RispondiElimina
  19. A parte i toni, francamente insopportabili, trovo indecente una equazione: occorre costruire il parcheggio per togliere le auto in sosta vietata.
    NO. Decisamente. Quelli che parcheggiano in divieto di sosta TE LI DEVI INCULARE. TUTTI, a tutte le ore, anche la domenica.
    Poi, se i residenti si lamentano di non riuscire a parcheggiare allora, solo allora gli si dice: SOPRA NON SI PARCHEGGIA, se volete, COSTRUIAMO UN PARCHEGGIO SOTTO. PRENOTATE.

    In un paese civile si fa così. Infrangere la legge deve esser punito e basta con queste attenuanti generiche: " DOVE PARCHEGGIO?" CAZZO NE SO.... la macchina è tua.

    RispondiElimina
  20. Il parcheggio a Via Giulia è necessario perché occorre infilarci le auto dei residenti dell'area, per poter liberare tutte le strade dalla sosta e per riarredarle in maniera seria (necessitano milioni che il Comune non ha e che devono provenire dagli oneri concessori e il pezzo di cretino che parla di Via di Ripetta non sa che anche li sono soldi di altri oneri concessori - quelli della Rinascente - altrettanto contestati perché secondo alcuni sfigati cosmici anche al posto della Rinascente piuttosto che un centro commerciale -orroooore- doveva rimanere l'abbandono). Punto.

    Io prego ai lettori di non rispondere a questi troll, stanno solo cercando in tutti i modi di non perdere il posto auto gratuito sotto casa. Gentaccia, brutta gente cui non rispondere: non cascate nel tranello.

    RispondiElimina
  21. Et voila, la disinformazione arriva dal mejo fico der bigoncio!
    Liberare dalle auto in sosta tutte le strade dell'area di via Giulia mettendole nel parcheggio interrato di 300 posti?!?
    Deve aver letto troppi Topolino da piccolo ed ora immaginera' che il parcheggio puo' essere come le tasche di Eta Beta. Stante che tutte le auto dei residenti li' non c'entrano (e sorvolando del tutto sul fatto che il criterio di pertinenzialita' non esiste piu', dovendosi quindi parlare di residenti della citta'), come la mettiamo con quelli che rimangono fuori? Vendono l'auto? E allora perche' no anche gli altri. E perche' allora non riservargli tutti i posti auto sul lungotevere, che non costerebbe nulla? Forse perche' la cara ditta costruttrice non ci tiererebbe su' manco un euro?
    Certo che i vostri ragionamenti sarebbero da far studiare ... ma a qualcuno bravo.
    Su via Ripetta, il grosso dell'importo proviene dai fondi non spesi in Via del Corso e via Condotti (che nulla c'entrano con la Rinascente), tant'e' che l'intervento se l'e' gestito in autonomia quel genio di ghera, che senno' era quell'altro genio di gasperini che metteva becco, magari facendo un altro capolavoro come piazza S. Silvestro (certo che pero' fare peggio di ghera era difficile ...).
    Infine nessuno ha mai contestato nel merito l'intervento della nuova Rinascente, o almeno non se n'e' avuta mai notizia. Quello che qualche mente avveduta ha rilevato e' il maxi sconto che il Comune ha fatto alla Rinascente sugli oneri concessori, che senno' non ci stavano dentro con i costi. Dai circa 65 milioni che la Rinascente doveva pagare si e' arrivati alla cifra di circa 25 milioni di euro, praticamente un piatto di lenticchie. Ma evidentemente il tenutario del blog stravede cosi' tanto per le ditte costruttrici che qualsiasi porcata facciano gli va sempre bene.
    Spero che tante notizie tutte insieme non vi facciano girare la testa, abituata evidentemente alle tante fantasie di cui vi nutrite. E mi raccomando: non cascate nel tranello ... non rispondete!

    RispondiElimina
  22. Non rispondete all'anonimo ciarlatano che considerano ineluttabile che il centro storico di Roma sia un parking abusivo di auto piazzate in mezzo alla strada. "E visto che nel parcheggio comunque non c'entrerebbero tutte, allora tutte de fori, ar posto dei passaggi pedonali". Non rispondete al burino maghinaro.

    RispondiElimina
  23. E ora il pezzo migliore del tenutario ... the straw man argument.
    Ineluttabile che il centro storico di Roma sia un parcheggio abusivo lo pensate forse voi, che vi illudete di risolvere il problema con quattro box sottoterra destinati a divenire magazzini. Le auto da via Giulia e dintorni si possono eliminare da oggi, basta volerlo, e la presenza o meno di un parcheggio interrato fara' la differenza solo per la ditta che vorrebbe costruirlo.
    Ma non si era detto di non rispondere?

    RispondiElimina
  24. Qualcuno paga questo odisseo per scrivere ste fregnacce, non ci credo che qualcuno sano di mente e con ottima padronanza della lingua si metta a riflettere su un problema e se ne esca con un ragionamente tanto ignobile. Come a dire: noi ci illudiamo di risolvere il problema della mobilità in centro costruendo 2 fermate di metro C ma mettendo a rischio il monumento simbolo di ROma. Sto tipo puzza di Italia Vostra dalla testa ai piedi.

    RispondiElimina
  25. Il commercio nel centro storico morirà , perché senza i parcheggi diverrà inaccessibile, finiranno strade come via Cola Di Rienzo , Via Ripetta, Via del Corso tutti chiuderanno perché i centri commerciali li spiazzeranno. Meglio Lunghezza con i suoi 7000 posti auto , meglio la Romanina. La. Gente ancora non ha capito No Parking No Shopping. Poveri scemi ingnari del buon senso , sprezzanti del senso logico che il centro storico non appartiene ai residenti ma deve generare lavoro, turismo, mobilità .

    RispondiElimina
  26. Il cafone romano l'auto se la porterebbe a letto e magari lasciando la compagna in strada, che dire? Non capisce una mazza e discute ancora parcheggi, costruttori, guadagni , ma chi se lo fotte questo stronzo

    RispondiElimina
  27. @patrizio - se un ragionamento è ignobile non dovrebbe essere difficile smontarlo; mentre invece il tuo non può neanche essere considerato un ragionamento, nel senso che non ha proprio senso logico; e comunque, non sarai mica di quelli che credono che la metro c risolverà i problemi di mobilità del centro, vero? Una metro senza fermate dopo il Colosseo?
    Al poverello che ancora crede che il commercio del centro abbia bisogno di parcheggi consiglierei di aggiornarsi e provare a fare un salto nel 2013, quando ormai è stato appurato che la soluzione per la mobilità cittadina è il tpl (che comprende anche un servizio taxi decente).
    L'ultimo anonimo deve essee del tutto privo di argomenti se l'unica cosa che sa scrivere sono improperi che però lo delineano abbastanza bene ... avrà mica problemi con la compagna?
    Comunque questa puntata di 'perle ai porci' termina qui. Il parcheggio in via Giulia non si farà più e comincia a diventare ozioso il solo parlarne. Passo e chiudo.
    odisseo

    RispondiElimina
  28. Continuata a parlare al cogliuncello che una riga sopra dice che la metro C non serve e una riga dopo dice che la soluzione è il tpl?
    Ma non avete capito che è un troll?

    Come dice il saggio: non parlare con un emerito imbecille, la gente potrebbe non capire la differenza! Smettetela di interloquire con questo anonimo cialtrone, le porcherie che riesce a scrivere si commentano da sole.

    RispondiElimina
  29. Odisseo sei proprio una. Testa di cavolo ,quelli come te dovrebbero sparire , magari sull'isola di Troia dove di sicuro non troverai sviluppi urbani ma potrai sparire f, fuori dallo scibile umano potrai continuare a vivere da bifolco.il tuo non é un problema di pensiero, é un ritardo mentale.

    RispondiElimina
  30. Scusate se contrariamente a quanto detto riappaio un attimo ma questa è davvero imperdibile. Cos'è che ha scritto quello che dà del bifolco e del ritardato mentale agli altri? "ISOLA DI TROIA"?!? Troia un'isola? Ah beh, il tenutario qui ha proprio una bella combriccola di sostenitori ... gente di qualità.
    Ne approfitto anche per una breve replica al suddetto tenutario, che evidentemente non se la sente di dare un minimo di articolazione ai propri ragionamenti. La metro c ha comportato tali e tanti finanziameni che per i prossimi anni non ci sarà nulla per il resto del tpl. In altri termini per fare una metropolitana che ad oggi arriverà al massimo al Colosseo (e nei piani al massimo potrà attraversare il centro storico senza possibilità di fermate) ci si è preclusa qualsiasi possibilità di, per esempio, ripristinare il servizio tram che una volta era all'avanguardia mondiale, un'opera che richiederebbe investimenti enormemente inferiori e tempi di realizzazione brevissimi.
    Mo però basta davvero e attenti agli insulti che sistematicamente vi si ritorcono contro ... isola di troia ... roba da non crederci.

    RispondiElimina
  31. Idiozie, linee di finanziamento diverse che non c'entrano assolutamente nulla l'una con l'altra. Non è che se il CIPE dà dei soldi alla MetroC li toglie dal tram o da qualcos'altro. Ma come si fa a credere che la gente caschi in queste ingenuità da autobus.
    A proposito di autobus far funzionare il tpl sul serio a Roma non necessita neppure di tanti soldi, necessita di corsie preferenziali a gogo. Al posto di quelle automobili parcheggiate al lato del marciapiede che stanno così a cuore alla gentaglia come te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e stanno tanto a cuore anche ai cari commercianti di viale marconi, che si sono opposti alla corsia preferenziale.....allora, loro possono bloccare la civiltà perchè altrimenti il commercio, poverini loro, ne risente,e le macchine in doppia fila sono tutte per loro....e su via fermi anzichè mettere paletti a aiuole per non far parcheggiare a cavolo ( tanto i vigili le multe non le fanno ed è assodato)si vuole sventrare una delle poche vie alberate in un quartiere poco "verde". Non sempre è o bianco o nero Tonelli, c'è anche il grigio e mi sorprende che uno che cerca di scendere in politica come te non lo capisca.... Le alternative sono state proposte, ma sono poco "convenienti" sia per i signori che vogliono scavare che per il nostro caro consiglio comunale.
      Saluti

      Elimina
  32. Scendere in politica io? Ma sei impazzito?

    RispondiElimina
  33. 13.22 devi leggere Platone, non é una fermata metro o un parcheggio, leggerari e ti descriverà l'isola di Troia.

    RispondiElimina
  34. Io non capisco perché un residente deve PAGARE per parcheggiare la propria auto!! Bene vuoi fare il parcheggio tu ditta costruttrice?? Costruisci pure! però TI ACQUISTI, QUINDI PAGHI IL pezzo di strada che ti prendi, ci fai i PARCHEGGI, fai pagare la tariffa oraria a chi viene a passeggiare con l'auto da quelle parti!. In superficie fai parcheggi privati per residenti (CI ABITANO NON È GIUSTO CHE PAGHINO)!!. Ovviamente la manutenzione dei parcheggi sotterranei (e non BOX da vendere) sarà a carico DELLA DITTA COSTRUTTRICE. Oh vuoi vedere che la fitta costruttrice (furbetto ladrone di turno qua a Roma) non vuole più fare i parcheggi??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa poi... la strada pensi che sia tua? Ma che cazzo ti dice il cervello? Se vuoi la maghina ti assumi anche i costi realativi al suo esercizio: per muoverti paghi la benzina (o speri che anche quella te la regalino?) e per sta fermo paghi i parcheggi. E' tanto facile...

      Elimina
  35. Cioè chi abita in una zona deve avere il diritto di parcheggiare gratis sotto casa l'autovettura? Qui siamo veramente arrivati ad un livello che non ha senso neppure replicare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami ma pagando le tasse io pago anche le strade, poi se evadi problemi tuoi ahahah

      Elimina
  36. Domani trasferisco in strada il mio vecchio divano. Se la sosta é gratuita lo sarà per tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha ma lo sai che sei davvero simpatico ???

      Elimina
  37. Ma certo caro odisseo, da Giardinetti a Farnesina facciamo un bel tram al posto della metro C. Così invece di 20-25 minuti ci mettiamo 1h minimo. Nelle altre grandi città estere son proprio coglioni che hanno costruito una vasta rete metropolitana come ossatura del tpl. Noi a Roma semo più furbi e rispadambiamo costruendo solo reti tranviarie! Che dotto ottuso che sei!

    RispondiElimina