domenica 14 aprile 2013

Lo scandalo di Via Albalonga. Qualcuno fermi Alessandro Vannini che vuole - a spese nostre - smontare il cantiere



Un cantiere dannoso, pericoloso, addirittura inutile. Così hanno insistito i cittadini per mesi. E alla fine hanno dato bordone ad una configurazione da magistratura. Alcuni commercianti locali, che temevano di non poter più lucrare su un contesto di sosta selvaggia che è diventato leggendario non solo a Roma, sono riusciti a convincere (ungendo) il comune non solo a sfilare il parcheggio alla ditta che lo aveva proposto -e ci sta visto che la ditta aveva avuto problemi giudiziari- ma proprio a toglierlo dal Piano Urbano Parcheggi. Uno scandalo vero e proprio quello di Via Albalonga. Ma uno scandalo annunciato: già da anni si ripeteva, nei corridoi, la notizia. "Vedrete che lì il parcheggio non lo faranno mai perché c'è il famoso bar che non lo vuole e quello ha più soldi lui da piazzare che il Comune". A questo gioco si sono prestati i cittadini. Che considerano pericoloso un parcheggio, che considerano scandaloso un cantiere abbandonato, ma che convivono da anni senza manifestare, senza fare esposti, senza realizzare blog ad acta contro un contesto che solo chi è almeno una volta nella vita passato a Via Albalonga può conoscere (nelle foto, di questo finesettimana, il parcheggiatore al lavoro, la situazione dall'alto, il camion dell'Ama bloccato in mezzo alle auto in sosta. E poi i criminali sarebbero quelli della ditta costruttrice del parcheggio, vero!?). 

Via Albalonga è forse la strada più massacrata dalla sosta selvaggia d'Italia e i residenti si sono svegliati solo quando, grazie alla realizzazione di un parcheggio, questa sosta selvaggia la si voleva combattere fattivamente nell'unico modo in cui la si può combattere: eliminando la sosta dalla superficie e portandola sottoterra, riducendo le carreggiate e rendendo impossibile la fermata.

Questi cittadini si meritano di convivere ancora decenni con un cantiere abbandonato, si meritano che la loro strada si trasformi in una discarica, si meritano che i topi crescano trasformandosi in pantegane grandi come cinghiali che divorino gli pneumatici delle loro amatissime autovetture.

Parliamoci chiaro: gente di merda. A cui il delegato ai parcheggi del Comune di Roma Vannini dà ascolto e dà spago. E ora, invece di ri-assegnare la realizzazione del parcheggio ad una ditta onesta e capace, fa partire le procedure per smontare il cantiere. Per smontarlo con oltre 200mila euro di soldi nostri. Di soldi pubblici, comunali, tolti a asili nido e assistenza anziani. Avremo così 200mila euro meno (invece degli oneri concessori che un parcheggio qui potrebbe fruttare) e una strada che resterà abbandonata alla più inaudita sosta selvaggia che l'Europa abbia mai visto. Qualcuno fermi il delegato ai parcheggi di Roma Capitale.

21 commenti:

  1. Sono con te! anch'io spero che le pantegane diventino cinghiali e che ti vengano a parcheggiare nel CULO! Tanto li c'è posto per tutta la sosta di Roma e provincia! Anzi se ti metti a 90° gradi abbiamo risolto il problema dei PUP!

    Firmato una "gente di merda"

    P.S. Quando dici "Per smontarlo con oltre 200mila euro di soldi nostri" parli dei tuoi dei tuoi amici costruttori giusto?

    RispondiElimina
  2. Gente non solo di merda, pure nervosetta eh...

    RispondiElimina
  3. i residenti di Via Albalonga hanno mostrato come si fa a scoprire le menzogne che circondano il pup. Nell'ordine, non necessariamente cronologico: fallita la società costruttrice, fallita la finanziaria che doveva coprire gli eventuali danni ai palazzi da parte della società costruttrice, fallita la commissione di vigilanza (tutti professori) che si è accorta di aver sbagliato ad approvare il progetto, fallito pure quell'architetto (forse d'interni) che aveva garantito alla società costruttrice che i box sarebbero andati a ruba, sparito l'agronomo che ha assicurato che gli alberi erano morti e infestanti; sparito pure Aurigemma, spariti i tecnici del Comune di Roma che si sono accorti d'aver approvato un progetto che non reggeva nemmeno la pioggia.
    Uno solo di quei problemi, in un paese civile, sarebbe stato sufficiente ad ammettere per una qualsiasi persona onesta intellettualmente che il progetto è stato fallimentare. Bravo Vannini per aver tratto le dovute conclusioni.
    Comunque a via Imera, a pochi metri da via Albalonga e a 200 metri dal famoso bar del tiramisù, è stato avviato un pup senza molta opposizione da parte dei residenti. C'è il cantiere, pure quello abbandonato dalla ditta costruttrice. Ora Vannini dovrebbe cancellare pure quello, che non serve a nessuno.

    RispondiElimina
  4. Residente che sa14 aprile 2013 13:28

    I residenti di Via Albalonga hanno solo dimostrato come si fa a farsi comprare dalla corruzione camorristica di un barista. Una vergogna atroce che segnala la superiorità di un tiramisù sul bene comune. Un precedente gravissimo. Cittadini marionette dei milioni di un barista fuorilegge.

    Se la ditta non andava bene si sostituiva

    RispondiElimina
  5. Arriviamo alle offese..peccato perchè su altri fronti fai un lavoro meritorio ma questa sta diventando una macchia che si allarga. Firmato un pezzo di merda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le offese secondo noi sono le migliaia di autovetture posteggiate in divieto in mezzo alla pubblica strada. Al posto loro noi vorremmo una preferenziale, una tramvia, una ciclabile o semplicemente vorremmo allargare il marciapiede. I residente -gente di merda, te lo possiamo assicurare- invece di lottare per queste cose, lottano affinché tutto resti com'è. Per sempre.

      Casualmente facciamo un lavoro meritorio dappertutto fuorché qui eh!? Curioso no!?

      Elimina
    2. I marciapiedi erano stati allargati da poco e poi subito distrutti dal cantiere pup. I residenti hanno chiesto piu' polizia ma il Pdl vuole meno multe e il Pd meno polizia di pattuglia. Poi arrivano questi con le motoseghe e le trivelle a rompere i marroni per dare da mangiare a degli incompetenti. Presto via albalonga potra' diventare una via a traffico limitato. Tempo al tempo

      Elimina
  6. Vergogna , soprattutto vergogna per un Municipio e una presidente balorda che tiene tutta la zona del IX Municipio peggio del Bangladesh e questo fa si che banchettari e baristi si appropriano del territorio e fanno linciaggio pubblico.
    Che vogliamo dire della porta dell' Asinaria a San Giovanni che. Per vederla devi salire ai bagni di Coin ultimo piano per le bancarelle che la sovrastano.
    È delle Mure Aureliane parcheggio a cielo aperto . Poi ci chiediamo che fine hanno fatto i turisti.. 7000 auto sostano la notte nell'area di via Albalonga ma ora basta se il parcheggio non si fâ le auto devono sparire.

    RispondiElimina
  7. Scoraggiamo le auto riducendo i parcheggi e facendo piu' multe come in tutte le citta' civili. I pup fanno schifo pure dove non ci sono tiramisu' (come quello di via imera citato sopra)

    RispondiElimina
  8. personalmente ho iniziato ad evitare la zona e il bar, dove andavo spesso per i famosi tiramisu. la stessa cosa faccio da Fassi, 2 vecchie abitudini decadute a causa dello schifo insopportabile nel quale queste strutture operano, e so di molta gente che negli ultimi anni ha iniziato a girare alla larga. tranquilli prima o poi si autodistruggeranno, non si scappa, tempo al tempo..

    RispondiElimina
  9. mettiamo una bella ZTL?

    RispondiElimina
  10. Chiedete alla presidente del Municipio perché in via Albalonga non si fanno le multe. Purtroppo La Fantino campa dei voti di questi balordi e non le interessa il bene comune.
    Ieri sera mi trovavo proprio lì e ho assistito a scene raccapriccianti e non solo di auto in tripla fila.
    Appello mamme tenete alla larga i figli da questa strada.
    Domanda :"Susi Fantino perché non parli?

    RispondiElimina
  11. Ancora discutiamo parcheggi si o parcheggi no?
    BASTA !
    Via i comitati da questa città fuori i nopuproma, fuori tutti.

    RispondiElimina
  12. Secondo i pro pup se ci fosse un parcheggio sotterraneo a pagamento, gli avventori del bar andrebbero a parcheggiare a pagamento invece che lasciare la macchina in doppia, tripla, quadrupla fila 'aggratiss' ?!? ah ah ah ah ah poveri ingenui !!!

    RispondiElimina
  13. Con il parcheggio ci sarebbero stati i denari per riqualificare la strada, stringere le carreggiate e rendere la sosta selvaggia impossibile!

    RispondiElimina
  14. Ehm Tonelli mi sa che ti sbagli perchè non sei abituato a provare a pensare come le bestie che abitano questa città: riduci la carrieggiata ad una corsia per senso di marcia. RIsultato: auto che parcheggiano su una corsia in modo alternato...E CHE NUN CE PASSI AHOOOO'!!! Praticamente come ora. Serve più controllo del territorio.

    RispondiElimina
  15. anche io sono x ztl notturna

    RispondiElimina
  16. propongo di cambiare strategia: chiudiamo POMPI cosi i golosi infuriati, me compreso, "linceranno" coloro che a Via Albalonga sono contro il parcheggio!

    RispondiElimina
  17. Buffoni di merda!
    Il danno che hanno fatto a Via Albalonga lo fare pagare solo a voi sostenitori di quei p.u.p. del cazzo!!!
    Parlavate della bontà di tale oera e invece avete favorito un danno enorme ai residenti!
    Fatevi vedere da loro invece di cavarvela solo scrivendo in questo spazio!
    Voi dovete sparire e non i comitati no p.u.p.!...

    RispondiElimina
  18. Non hai visto le foto? Il danno a Via Albalonga lo fanno le auto, non il PUP: basterebbe ri-assegnarlo e completarlo e la strada rinascerebbe.

    Farci vedere? E' inutile che minacci (anonimo coniglio), ci siamo già fatti vedere e già siamo stati indegnamente aggrediti.

    RispondiElimina
  19. Tonè.....Ti sei fatto vedere solo te in bici....Hai favorito uno scempio e io al posto tu starei zitto un bel po'!...Le auto fanno come cazzo gli pare perché abbiamo delle forze dell'ordine di cavolo!

    RispondiElimina