martedì 2 aprile 2013

Buone notizie. Pare iniziare decisamente a muoversi il cantiere del parcheggio-piastra sopra la Stazione Termini


20 commenti:

  1. questi parcheggi sopraelevati hanno il difetto di fare ombra sui binari e non c'è niente di più brutto di avere delle banchine buie
    e con poca luce
    non capisco perchè non lo fanno interrato

    RispondiElimina
  2. personalmente sono molto scettico con questo progetto... non ho mai condiviso l'idea che il punto nevralgioco del trasporto romano... dovesse avere un parcheggio con più di 1000 posti auto sopra i binari della stazione...
    Perché il luogo con più treni, trenini, autobus e metro di Roma dovrebbe avere un così grande parcheggio sui binari?... Sembra quasi un'invito a scegliere il mezzo privato invece del trasporto pubblico ...
    Tuttavia la zona di termini ha bisogno di parcheggi è vero...ma quello che mi domando é chi lavora all'esquilino, nei pressi della stazione, andrà a parcheggiare la propria macchina sopra i binari dei treni? Forse se faranno tutto l'esquilino un quartiere 100% pedonale .. altrimento la vedo poco concreta come possibilità conoscendo la pigrizia dei romani che se non hanno la macchina vicino alla finestra di casa si sentono male. A questo punto mi aspetto di vedere il parcheggio in piazza dei cinquecento diventare un parco verde con bike sharing... perchè di sicuro chi lavora nella stazione potrebbe poi parcheggiare sopra i binari, anzi dovrebbe di regola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con la tua nota polemica. è anche vero che al momento nonostante Termini sia il polo in cui si incontrano tutti i mezzi pubblici conosco pochissime persone disposte a raggiungerlo con i mezzi. Io abito sull'asse della linea A, nella zona della Tuscolana con fermate che distano praticamente 2 minuti a piedi. Eppure anche qui c'è gente che non è disposta a farsi 5 minuti a piedi per raggiungere le fermate e 5 minuti per risalire fino alle banchine. Figuriamoci sull'asse della B, dove le fermate sono spesso molto distanti dai quartieri abitati vicini. E non oso pensare poi quanta poca gente sia disposta a prendere il trenino della Casilina, che ferma tra l'altro ben distante dai binari principali della stazione. O vogliamo parlare di tram e autobus sempre strapieni. La tua visione è bellissima e sarebbe ottimo trasformare in bike parking i due parcheggi già esistenti, ma è scritto chiaramente nel progetto che non è così e che il parcheggio andrà ad "aumentare" l'offerta di posti auto e moto esistenti. Roma è una città che collassa e questo progetto ne è una prova. FS avrebbe potuto investire magari nel migliorare l'interscambio con la metro e sostenere Atac in una spesa che da sola palesemente non è in grado di sostenere. Oppure finanziare progetti davvero utili al trasporto pubblico locale, come ad esempio nuove stazioni, più treni e più moderni per le FR, il famoso anello ferroviario... E invece si preferisce un nuovo parcheggio che argina la situazione ma non la risolve alla base.

      Elimina
  3. nel mondo vicino alle stazioni dei treni si scoraggia l'uso dell'auto e si fanno i parcheggi per le bici, Roma come al solito burina e controccorente fa i parcheggi in stazione in modo da attrarre ancora più auto in centro.
    C'hanno ragione gli americani (e pure gli inglesi e i tedeschi e gli svizzeri), prima di andare all'università ti fanno il test di intelligenza perché poi da ingegnere o urbanista non possa fare danni irreparabili. Da noi l'università l'hanno consentita anche ai minus habens e qualcosa devono pur fare.

    RispondiElimina
  4. Ah quindi nel mondo le stazioni non hanno parcheggi? Mai stato non dico a Parigi o a Londra, ma solamente a Firenze?

    Ma perché parlare quando si puo' tacere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tonelli, sei stato a Londra solo per fare shopping? A Victoria station, ad esempio, il parcheggio costruito nella notte dei tempi ha solo 115 posti, di cui gran parte per handicappati. Se consideri il volume di traffico dei treni di victoria rispetto a quello di Termini, e se si vogliono mantenere le proporzioni, a Termini per essere come victoria dovrebbero esserci 40 posti, cioè dovrebbero ridurre quelli che già ci sono.
      A King's Cross, altra mega stazione ferroviaria (anzi due) ci sono solo 315 posti auto.
      Ma perché scrivi senza un minimo di sostanza?

      Elimina
  5. Quindi stai dicendo che Roma Termini ha meno volume di traffico di Victoria Station?
    Ma perché scrivi senza un minimo di sostanza?
    Termini è la seconda stazione d'Europa ed ha un volume di traffico che è qualcosina più del Doppio di Victoria Station. Razza di cazzaro anonimo. Inoltre Roma Termini è ad oggi l'unica grande stazione della città, Londra ha un sistema radiale che prevede una serie di stazioni di cui nessuna prepondera sulle altre.

    Mammamia che noia però che siete. Per giustificare le maghine che intasano Via Marsala e Via Giolitti da quarant'anni vi vendereste la figlia per tre denari. Ebbasta un po!

    RispondiElimina
  6. King's Cross ha 25 milioni di passaggi all'anno e 315 posti auto. Roma Termini ha 150 milioni di passaggi l'anno e sono previsti solo il quadruplo di posti. Se ne deduce che i posti previsti per Roma sono scarsi pur in confronto ad una città così piena di metropolitane come Londra: aumentiamoli. CAZZARO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tonelli il numero di 150 milioni a Termini non è riferito ai passeggeri ma ai frequentatori per indicare quanti sono quelli che per una ragione o per l'altra passano dalla stazione, incluso quindi la metro, gli accompagnatori etc. (vedi il sito fs http://www.grandistazioni.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=06c48bc16f09a110VgnVCM1000003f16f90aRCRD).
      A King's cross sono 25 milioni ma King's è attaccata a St Pancras che ha altri 25 milioni di passeggeri contati come si devono contare e cioè quelli che partono o che arrivano e non quelli della metro o gli accompagnatori, ma il parcheggio è uno.

      Elimina
  7. senza contare che per arrivare alle stazioni londinesi esiste una rete di metropolitane che e' 10 volte quella romana. Percio' e 'pure fisiologico che meno londinesi arrivino co a' maghina a prendere il treno.

    Eh, ma quelli sono civili...qui la citta' e' in mano ai CAZZARI purtroppo!

    RispondiElimina
  8. Elimini il parcheggio di piazza dei 500, elimini il kiss&ride a Marsala e Giolitti e lo sposti nel nuovo parcheggio, togli la sosta selvaggia intorno a Termini e vedi che 1000 posti sono anche pochi!
    Daje co sti lavori!!!

    RispondiElimina
  9. Bravissimo Patrizio, hai detto tutto tu!
    Ma il cazzaro delle stazioni di Londra non è più tornato!?

    RispondiElimina
  10. Invece lasceranno il parcheggio di piazza dei 500, il bordello su via Marsala e via Giolitti e la sosta selvaggia in tutto alla zona. Sono solo 1000 posti auto in più. A Roma si fa così. Sempre. Invariabilmente. Sono 30 anni che si fanno parcheggi senza riqualificare un metro di strada. Ancora ci credete? Io no.
    FWC

    RispondiElimina
  11. Siccome Tonelli coi numeri ha serie difficoltà, e Londra la conosce poco forse qualche riassuntino sulle stazioni dei treni e degli annessi parcheggi gli chiarirà le idee (ne dubito).
    i dati sono del 2011

    Victoria Station per treni ha 73 milioni di passeggeri con biglietto

    Victoria Station metro ha 82 milioni milioni di passeggeri con biglietto.

    In totale ci sono 155 milioni di passeggeri e un parcheggio di Parking della stazione conta solo 115 posti (una media di un 0.74 posti per milione di passeggeri)


    Spostandoci in un'altra parte della città, abbiamo due stazioni dei treni attaccate più una stazione metro in comune (St Pancras Station e King's Cross Station), a circa 500 metri abbiamo una terza stazione Euston Station (poco nota ai turisti) con annessa stazione metro. I numeri per il 2011 sono
    St Pancras treni ha 22 milioni di passeggeri
    King’s cross treni ha 26 milioni di passeggeri
    King’s cross metro ha 77 milioni di passeggeri

    A St Pancras-King's Cross con un totale di 125 milioni di passeggeri vi è un Parking annesso alla stazione di solo 315 posti (2.5 posti per milione di passeggero).



    Facendo il gran totale si contano per queste 3 stazioni 280 milioni di passeggeri con solo 430 posti (1.5 posti per milione di passeggeri)

    Per Roma Termini, Tonelli cita 150 milioni, che però non sono passeggeri solo dei treni, ma tutti i frequentatori che passano qualunque sia la ragione, compreso i barman e i barboni. Non certo sono 150 milioni di passeggeri sui treni visto che 800 milioni sono i passeggeri di tutta Italia. Saranno quindi quelli dei treni e della metro, gente che fa shopping e i lavoranti vari. Anche considerando i 150 milioni di frequentatori di Termini paragonabili ai viaggiotori con biglietto delle citate stazioni di Londra, i posti auto dovrebbero essere, per mantenere la media inglese, 225.
    Cioè bisogna ridurre i parcheggi che già ci sono e non costruirne altri. Tonelli invece deve dare biada alla CAM.

    RispondiElimina
  12. Come fai a sommare gli utenti della ferrovia a quelli della metro? Ma non saranno gli stessi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patrizio, il mio commento riporta viaggiatori treno+viaggiatori metro in risposta all'incredibile numero di 150 milioni di Tonelli (e le FS) che si riferiscono a "frequentatori" della stazione Termini. Il numero per arrivare a 150 milioni deve contenere non solo i viaggiatori che usano il treno e anche la metro, ma pure una pletora di soggetti che passano dalla stazione Termini per le più svariate ragioni. Tra treno e metro a Termini non transitano 150 milioni di passeggeri per semplici leggi della fisica. Infatti, nemmeno con treni con carico doppio al massimale possono lontanamente avvicinarsi a quei numeri. Le FS pubblicizzano quel numero per rendere più appetibili gli spazi della stazione a potenziali clienti (c'è un sito web fs dedicato solo a questo).
      Il punto che devi portare a casa è che dato il flusso di viaggiatori e frequentatori su Termini il numero di posti auto che si intende creare è esagerato rispetto al caso di Londra. Esagerato di multipli. La costruzione di un megaparcheggio di 1000 posti vorrebbe dire la creazione di un polo di auto enorme. Se fossero a rotazione, ciò si tradurrebbe nell'invito da 4000 a 8000 mila auto in più al giorno. In realtà, 8000 auto al giorno che vanno alla stazione non ci sono. Dopo un po' quegli spazi diventaranno commerciali, come per gli altri pup peraltro. Spero almeno questo sia chiaro.

      Elimina
  13. Il "polo di macchine" di cui parla il "pollo amante della macchina" già c'è: triple file in Via Marsala, in Via Giolitti fino all'isola pedonale di Piazza Esedra. Caro cialtrone. Questo è il vero polo di macchine dannoso che crea danni, traffico, inquinamento, congestione, incidenti e prepotenza. E soprattutto crea aspettative: "vado alla Stazione in maghina perché tanto trovo il modo di fermarmi a gratis". Quando il modo di fermarsi sarà solo a pagamento verrà "in maghina" solo chi davvero non potrà farne a meno. Caro ciarlatano.

    Nel caos italiano, con stazioni entro i centri storici, i parcheggi in struttura fungono da servizio per tutto il centro indipendentemente dai flussi di frequentazione delle stazioni (Termini è e rimane la seconda stazione ferroviaria d'Europa per flussi checché ne dica il cazzaro qui sopra). Un esempio lampante è Firenze che ha un parcheggio immenso. Il risultato non è un "polo di macchine" come dice il demente qui sopra, bensì una situazione di sostanziale ordine poiché le auto che affollavano piazzali e strade sono state relegate sottoterra dove non possono nuocere. Con il guadagno di tutti, salvo di quelli che -come il disturbatore anonimo- si ostinano a pensare che il parcheggio sia qualcosa da rubacchiare gratis sul suolo pubblico e non da pagare regolarmente su suolo privato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tonelli ma capisci quello che leggi?
      E sopratutto quello che scrivi?
      Ho capito che ti piace insultare. Sintomo evidente di nervosismo. Segno di mancanza di AUTOcontrollo (pun intended, sorry).

      Prima i fatti. Roma Termini non è la "la seconda stazione ferroviaria d'Europa". Smettila di leggere topolino. Zurigo, Waterloo a Londra, Gare du Nord etc. hanno notoriamente un traffico molto più intenso ed elevato sotto qualsiasi punto di vista rispetto a Termini. Prova a leggere ogni tanto qualcosa che non abbia solo le donnine discinte ai lati della pagina.

      Ora un pò di opinioni basate sull'evidenza. Via marsala e via giolitti sono irrilevanti per la stazione. Se le chiudi e pedonalizzi non succede nulla alla stazione e ai suoi passeggeri.

      I parcheggi in struttura nel centro del centro non servono a servire proprio nulla ma a chiamare traffico, a incentivare l'uso dell'auto. Come i dati di Londra mostrano anche al più analfabeta.

      Per tua informazione, caro cafoncello che vive di aiutini, non ho un auto. Farei una mega area C per Roma. Il fatto che ribatti sempre dicendo che il tuo interlocutore sia un amante della "maghina" mostra solo la tua incapacità di capire e, sopratutto, di interloquire. Chi non vuole i parcheggi non vuole nemmeno le auto. Tu invece vuoi i parcheggi perché vuoi, consapevolmente o inconsapevolmente, le auto.
      studia Tonelli amante dell'auto.
      Ma non ti vergogni?

      Elimina
    2. ah, dimenticavo, Waterloo station a Londra, che ha quasi 100 milioni di passeggeri che salgono e scendono a quella stazione (altro che Termini), non ha nemmeno un parcheggio.

      Elimina