martedì 12 febbraio 2013

Cosa ne pensano gli imprenditori spagnoli che gestiscono il parking di Villa Borghese del fatto che...


...una costante fila di figli di puttana parcheggia a sbafo sulle rampe di uscita e di entrata nel parcheggio e nessuno gli torce mai un capello ne è consentito a chi gestisce il parking di sanzionarle? E' una roba da Procura della Repubblica!

4 commenti:

  1. all'auditorium stessa identica cosa e vigili inesistenti nonostante il comando sia a due passi...

    RispondiElimina
  2. Questo è il principale motivo per cui nessuno vuole piu' investire a Roma.

    RispondiElimina
  3. Una volta Saba Italia mi ha risposto dicendomi che loro fanno una segnalazione ai vigili ogni giorno. Permettetemi di non credergli perché, anche gli ignavi, alla lunga penso si stanchino di ricevere le stesse lamentele tutti i giorni.

    RispondiElimina
  4. I vigili di Roma che dovrebbero occuparsi solo di traffico, parcheggi e annonaria sono oltre 6 mila quanti quelli di Philadelphia dove però indagano su omicidi, furti, stupri etc. Da noi ci sarebbero anche GdF, polizia e carabinieri per questo. Quindi i vigili non sono pochi. Allora perché non intervengono? Il caso dei vigili che scappano da campo dei fiori alla vista di ragazzi che con mazze assaltano dei turisti inglesi in un bar fanno pensare a dei vigili incompetenti e maleadesstrati, i cui dirigenti andrebbero cacciati a pedate senza pensione. Dall'altro l'esempio dei parcheggi fa pensare a vigili che come istituzione hanno interesse a mantenere viva l'emergenza traffico, perché l'emergenza traffico porta soldi. Anche in questo caso i dirigenti andrebbero cacciati a pedate senza pensione. Non ha importanza conoscere il motivo di questa inerzia, un significativo miglioramento lo si otterrebbe comunque cacciando i top 100 dirigenti di Polizia Roma Capitale, un nome ridicolo per un corpo di polizia inefficiente e inadeguato.
    A proposito che fine ha fatto il vigile beccato dalle telecamere di striscia la notizia a prendere una bustarella a Fontana di Trevi? Ecco, appunto.

    RispondiElimina