venerdì 14 dicembre 2012

Nono Municipio sempre peggio. La mecca della sosta selvaggia non vuole migliorare mai

Leggete questo comunicato stampa del IX Municipio, fa impressione. Si richiede al Campidoglio il ripristino della "normalità" e della "legalità". Dove "anormalità" e "illegalità" non sarebbero le auto in sestupla fila che fanno di Via Albalonga il paradigma intercontinentale della sosta selvaggia, no, bensì sarebbero i rimasugli del cantiere del parcheggio che "grazie alla strenua opposizione" dei comitati no pup è stato stoppato. Un comunicato surreale che la dice lunga su come gli amministratori interpretino il proprio territorio e assegnino una gerarchia ai problemi.






Via Albalonga; Fantino scrive ad Alemanno: “Situazione critica. Serve intervento per ristabilire normalità e legalità”
La situazione di via Albalonga è ormai critica. Da anni segnaliamo al Sindaco Alemanno la necessità di un intervento dell’amministrazione comunale per risolvere gli enormi problemi di quest' area del nostro Municipio. Il cantiere per la realizzazione dell’intervento originariamente previsto dal Piano Urbano Parcheggi e oggi cancellato con Ordinanza dello stesso Alemanno, grazie alla strenua opposizione del Municipio, dei Comitati NO PUP e dei cittadini, gestito fin dall’inizio in modo superficiale, oramai versa in condizioni di abbandono e di degrado tali da rappresentare emblema dell’inadempienza dell’amministrazione comunale e causa di profondo disagio e pericolo per i cittadini”. E’ quanto dichiara Susi Fantino, Presidente del Municipio IX di Roma Capitale.
Ma ancora più grave è aver lasciato che la stessa strada sia divenuta preda di privati che, illegittimamente, l’hanno trasformata in sede dei propri interessi, utilizzando la proprietà pubblica come fosse pertinenza di quella privata, adibendola a parcheggio per i clienti, con metodi inaccettabili - aggiunge Fantino”.
Questa annosa e delicatissima questione, più volte segnalata e mai concretamente affrontata dall’amministrazione capitolina, è arrivata oltre il limite della sopportabilità. Con conseguenze pesantissime per la qualità di vita dei residenti e la viabilità – aggiunge ancora Fantino – Non è assolutamente accettabile che una Pubblica Amministrazione tolleri una situazione di tale degrado.
"Per questo motivo ho scritto una nuova lettera al Sindaco Alemanno con la quale richiedo un suo improcrastinabile intervento. Non sono più ammissibili scuse di sorta. Siamo di fronte a una situazione di disagio e di illegalità diffusa. L’amministrazione capitolina ha il dovere di intervenire per tutelare gli interessi pubblici – conclude Fantino”.

1 commento:

  1. La Fantino fortunatamente diventerà disoccupata: Il IX viene diviso tra I e X municipio. Ben gli sta!

    P.s. Oggi doppia fila A SPINA DI PESCE. Direzione piazza re di roma (TOTALMENTE, neanche 2 cm) occupata dalle auto in sosta selvaggia.

    RispondiElimina