lunedì 17 settembre 2012

Il suolo pubblico è una cosa pregiata. Per tutti

Noi siamo perfettamente d'accordo coi No Pup quando questi, invece di inanellare sciocchezze, pongono il problema che i parcheggi sono ceduti in cambio di troppi pochi soldi da parte dei concessionari. E' vero, anzi verissimo. Non posso farti fare, su suolo pubblico, un business che potenzialmente ti può fruttare 100 e chiederti in cambio 1, o magari 0,5. E' sacrosanto: il Comune ci deve ricavare, tanto. Ecco perché deve fare parcheggi a tutto spiano: perché ci guadagna e ha un fottuto bisogno di guadagnarci ora come ora.
Dunque aumentare il costo di queste concessioni, aumentare gli oneri, aumentare l'impegno per le sistemazioni superficiali. Tutto giusto.
Però che strano che per altri comparti, la cessione in regalo di suolo pubblico non scandalizzi. L'immondizia chiamata Summer Village (un accampamento rom gestito da lasciam perdere chi con decine anzi tredicine di bancarelle), di fronte alla Basilica di San Giovanni per tutta l'estate, ha fruttato al comune 1000 euro in totale a quanto trapela. Oggi la concessione è protagonista di un'inchiesta che se conosciamo i nostri polli al Porto delle Nebbie di Piazzale Clodio farà la fine che farà. Però qui non nascono comitati, non ci si mobilita per far sì che quegli imprenditori paghino il giusto o -meglio- non ottengano concessioni per spettacoli raccapriccianti in zone storiche.
Forse perché i Summer Village, o similia, non tolgono di mezzo posti auto abusivi. Anzi li favoriscono e li legittimano. Fin dentro al Sagrato di San Giovanni nella fattispecie... Lì, che il Comune regali spazi pregiati a fini di lucro, non è scandaloso...
Ultima nota: quando i No Pup segnalano -giustamente- che il suolo pubblico (e il sottosuolo) è una roba pregiata che va ceduta previo lauto pagamento, dovrebbe ricordarsi che la cosa vale anche per chi questo suolo pubblico vuole non solo valorizzarlo e sfruttarlo in profondita, ma anche per chi se ne vuole servire in superficie. Se il suolo è una risorsa scarsa e preziosa, come è possibile consentire -anche ai residenti- la sosta gratuita? Una contraddizione in termini, una delle tante...

4 commenti:

  1. Per tua informazione, la sosta gratuita per i residenti non fa parte della piattaforma di rivendicazioni dei nopup.

    Per quanto riguarda il silenzio nopup sull'abuso di suolo pubblico, questa è come chiedere agli operai di pronunciarsi sul contratto dei marittimi, o alla Consob su cosa ne pensa della Minetti. I nopup sono concentrati sui pup. Nel momento in cui si allargano ad altri temi non attinenti alla mobilità locale, ciò li renderebbe simili a un partito. Un tale upgrade renderebbe poi meno efficace l'azione di contrasto ai pup. Questa è teoria delle organizzazioni, mio caro. La mission deve essere chiara e ben delimitata, altrimenti si ha quello che in gergo si chiama "mission creeping", fenomeno alla base degli insuccessi di molti movimenti. Il mission creeping, cioè la tendenza ad allargarsi, è una tendenza alla quale molti non riescono a resistere e finiscono poi per soccombere. Fine della lezioncina.

    Comunque hai tutto il mio appoggio, per quello che può valere qui, per questa tua denuncia sull'uso di suolo pubblico a danno dell'erario.

    RispondiElimina
  2. Comunque questi signori che si appropriano della città pensando che sia loro, sono gli stessi che fanno regali ai costruttori. Succede anche in periferia dove arriva il signorotto locale(vedi presidente di municipio) che regala al proprio partito un bel parcheggio sempre pieno ( e nel frattempo dove si mettono le auto???) per farci le proprie auto-proclamazioni....E ovviamente il cittadino medio (pup, no pup non fa differenza)vede due lucette, qualche bancarella ed è contento, ma soprattutto zitto...

    RispondiElimina
  3. e perchè lo schifo delle feste del pd alle terme di caracalla? cò le makine parcheggiate sui monumenti e file che non facevano passare nemmeno le ambulanze! perchè i no-pup non hanno mosso un dito con i loro amichetti de luca, azuni, etc.etc. è per questo che io dico che sono "politicizzati"!!!!quando fa comodo a loro....silenti, quando c'è da immolarsi contro qualcuno o qualcosa...barricaderi. e questi vorrebbero andare a governare roma? IPOCRITI E FALSI!!!

    RispondiElimina
  4. Sono andati anche a farci il dibattito, alla Festa dell'Unità. Io per prima cosa avrei esordito sottolineando lo scandalo di quella manifestazione che poteva esistere solo in virtù della sosta selvaggia che la cingeva d'assedio.

    RispondiElimina