mercoledì 18 luglio 2012

Piazzale delle Muse. Un tempo volgare parking abusivo, oggi bellissimo giardino

Noi vogliamo le auto sottoterra e i giardini sopra. Loro vogliono le maghine dovunque, a migliaia, lo dimostra il progetto criminale che hanno presentato per Via Enrico Fermi... La nuova amministrazione, nel 2013, starà con l'inciviltà e l'egoismo dei no-pup o con l'Europa? Chiediamo a tutti gli amici e i lettori del II Municipio di inviarci materiale fotografico sulla piazza: scattate e spediteci!

15 commenti:

  1. e mo...con il boss al gabbio..come fai??

    RispondiElimina
  2. Avevo letto che avessero bloccato il cantiere per irregolarità, felice che invece sia finito il lavoro in superficie...ma il parcheggio è pronto o no??

    RispondiElimina
  3. Cambierei onestamente il titolo...
    Piazzale delle Muse. Un tempo romantico giardino con alberature d'alto fusto e piacevole luogo di relax e quiete nelle serate estive, oggi parcheggio con aiuole sopra...

    RispondiElimina
  4. Sono passato recentemente alle Muse e ho visto che stanno rifacendo anche tutte le strade intorno, con paletti anti sosta selvaggia, orecchie agli incroci e marciapiedi più belli. Questo è un esempio di come grazie ad un parcheggio, tutta la zona possa essere riqualificata e migliorata.

    RispondiElimina
  5. In verità non hanno rifatto tutte le strade intorno, ci hanno messo una vita e non sono ottimista sulla sosta selvaggia. Quando passo a Piazza Santiago del Cile vedo che nonostante il pup la situazione sia peggiore di prima. In linea di massima la penso come voi ma ho perso ogni speranza.

    RispondiElimina
  6. Il risultato mi sembra bello. Invece per quanto riguarda la sistemazione nei dintorni anche a me sembra sia stato fatto poco o niente (come a piazza Cavour) e questo mi fa imbestialire. Se gli interventi dei PUP si fanno così è meglio non farli. Non sono contrario ai PUP,anche se pensare di risolvere il problema dei 2 milioni di auto che girano per Roma con i PUP è come voler svuotare il mare col secchiello. Però mon sopporto il fatto che si tenda ad eliminare un numero molto piccolo di posti a raso rispetto a quelli creati sotto terra. Questo è semplicemente sbagliato. Lo scopo UNICO dei PUP deve essere liberaro lo spazio pubblico, non aumentare il numero di posti auto in questa povera città. Altrimenti quando abbiamo finito di scavare i PUP e abbiamo 3 auto a testa che facciamo? Cominiciamo a costruire le rampe per poter parcheggiare sui terrazzi?

    RispondiElimina
  7. Basta osservare su Youtube come era la piazza prima del parcheggio per comprendere come oggi sia stata riqualificata....

    RispondiElimina
  8. Un giardino ben curato, a bassissima manutenzione, che ricicla l'acqua piovana per l'irrigazione che può essere effettuata anche solo una volta a settimana perchè il prato e le piante hanno un'altissima resistenza alla siccità e sono state scelte proprio in quell'ottica.
    Una volta, me lo ricordo molto bene, c'erano gruppi di alberi malconci, un pino pericolante, macchine parcheggiate e asfalto e un prato-non prato buono solo come defecatoio per cani.

    RispondiElimina
  9. Franco fai le foto e mandacele, questo pericolosissimo "abuso edilizio".

    RispondiElimina
  10. Io ci abito e ti posso assicurare che purtroppo è stato un flop, sia in termini di vendite che di decoro intorno. Ancora adesso non è finito e siamo praticamente ad ottobre, il giardino sarebbe dovuto esser pronto l'anno dopo i lavori e lo hanno riconsegnato dopo più di cinque. La piazza è certamente più bella ( io avrei fatto un belvedere al centro ma questo non è importante) ma intorno e sulla piazza stessa è un inferno peggio di prima, è tutto tollerato, i romani purtroppo sono tutti "mezzi fioriti". Anche Piazza Santiago del Cile è peggio di prima. Speravo cambiasse anche per questo ed altri blog ma il problema è nella testa delle persone, non solo in questi pup che comunque dovrebbero avere più parcheggi a rotazione. Oggi mi è arrivata una lettera del vice sindaco del municipio che annunciava trionfante che probabilmente potrebbe partire la raccolta differenziata porta a porta nel nostro municipio e tutta contenta annunciava che con l'eliminazione dei cassonetti si sarebbero creati nuovi spazi per parcheggiare, problema sentitissimo tra i residenti. Non c'è niente da fare.
    Tonelli, io ammiro la tua battaglia, ho anche aderito a qualche giornata della pulizia (quando sono andato erano praticamente tutti stranieri: Retake roma mi sembra si chiamasse) ma perchè dovrei vivere accumulando più rabbia e frustrazione del dovuto ? Devo solo rassegnarmi o al limite emigrare (non solo per la sporcizia e la sosta selvaggia). L'Italia vivrà il suo triste declino finanziario e morale, il nuovo medioevo è alle porte. Alla Nokia in Svezia ho sentito durante dei colloqui un manager dire sbuffando: ma che diavolo, ora ci mettiamo ad assumere pure gli italiani ? Gli ultimi vent'anni sono stati una vera catastrofe che pagheranno carissimo i nostri figli.

    RispondiElimina
  11. Basta con sta testa delle persone. Se diciamo così affermiamo che non si puo' migliorare mai. Ma è falso: altrove (Parigi) la testa è uguale o peggio della nostra, eppure hanno risolto. E' solo un semplicissimo problema di arredo urbano. Problemuccio tecnico.

    RispondiElimina
  12. Quando vado all'auditorium a vedere qualche spettacolo metto sempre la macchina nel parcheggio coperto semideserto. In superficie lo spettacolo è sempre lo stesso: macchine parcheggiate sopra le aiuole, sopra le strisce pedonali, davanti agli scivoli pedonali , anche quando piove. Si preferisce bagnarsi ed infangarsi le scarpe piuttosto che pagare due miseri euro in più. Se non è un problema di testa.....
    Certo l'arredo urbano è un ottima soluzione, se alla prossime elezioni uno dei candidati lo proporrà avrà certamente il mio voto ma dubito fortemente che possa essere eletto con un progetto del genere.

    RispondiElimina
  13. Comunque hai ragione la rassegnazione non porta a nulla.
    Basta con sta testa delle persone
    ma io aggiungerei dato che è un po' che seguo i tuoi blog
    Basta con sti blog
    Pechè anche la lamentela pare non porti a nulla
    Io non sono nessuno, tanta gente invece ti conosce e conosce il tuo pensiero
    Le elezioni sono vicine e molte persone sono stanche di sindaci che dalle grandi città cercano solo grandi eventi e visibilità per incarichi successivi (per non dire altro). Io e tanti altri come me vorrebbero tanto un sindaco dei tombini puliti, delle strade senza buche, dell'arredo urbano, del decoro, di quelle piccole cose che lentamente fanno vivere meglio.
    Perchè non provare a fare il grande salto, troveresti tanti collaboratori che non ne possono più di vivere in una cloaca. Questo forse è l'unico periodo in cui la politica è debole ed è più facile crearsi un proprio spazio e chissà, forse anche vincere. Pensaci

    RispondiElimina
  14. Lo farei se avessi una qualche fiducia nella democrazia, non ne ho!

    RispondiElimina
  15. E allora non dire più basta con questa testa delle persone, perchè se tu non hai fiducia nella democrazia (fiducia che invece a me rimane) molti, me compreso, non hanno più fiducia nei cittadini romani.
    Peccato comunque

    RispondiElimina