mercoledì 11 luglio 2012

A Milano ha inaugurato Piazza XXV Aprile: le auto sottoterra, in superficie solo arredo urbano di qualità e pedoni



L'inaugurazione si è svolta ieri, ma noi abbiamo già un video visto che eravamo stati a vedere la piazza la scorsa settimana. Nel video rende poco ma si tratta di una risistemazione di ottima qualità in una zona estremamente centrale della città.

Nelle foto sopra poi abbiamo aggiunto alcune foto della piazza oggi (ne trovate a decine in internet a seguito dell'inaugurazione di ieri) e una foto della piazza come era un tempo. In stile "piazza romana". Il modello di piazza che piace da morire ai nostri no-pup. Ma come vedremo nei prossimi giorni ance a Milano l'idiozia no-pup sta subendo finalmente l'attacco di alcuni gruppo pro-pup che si stanno organizzando. Vi faremo vedere...

10 commenti:

  1. a milano c'è una nuova giunta che inizialmente pressata dai comitati si era preparata ad eliminare i parcheggi, sono bastati alcuni mesi e hanno capito che invece il parcheggio è una risorsa, e sopratutto a differenza di roma in superficie le macchine le tolgono, da noi invece i comitati possono contare sui politi, sia di destra che di sinistra, "illuminati" alla athos de luca, che difendono lo status quo,gli alberi moribondi, le macchine in sosta illegale, non una proposta decente solo chiacchiere e distintivo.

    RispondiElimina
  2. Come al solito i reportage farlocchi di Tonelli. Questa "opera" made Albertini-Moratti ha ricevuto le proteste dei residenti di tutta l'area. I lavori sono durati 6 anni abbondanti (questo è la durata media di un cantiere pup) e infine, citare la panetteria Princi, che ha aperto pure a Londra, come se fosse un beneficiario del parcheggio è una mascalzonata. Princi era uno dei principali oppositori del parcheggio.

    Il parcheggio ospiterà oltre 700 auto, che non potrà non produrre altro traffico per la soddisfazione di Tonelli che chiederà altri parcheggi in un ciclo che si "auto" alimenta.

    RispondiElimina
  3. Contro queste fandonie, i video! Potrebbero anche essere video falsi: dimostratelo (magari senza restare nell'anonimato, cosa che conferma la vostra malafede). Qui si vede solo pedonalizzazioni, un grande arredo urbano, zero auto. Le auto trasformate in autorimesse a cielo aperto le lasciamo a voi ed al vostro abisso di volgarità.

    RispondiElimina
  4. Bella piazza riqualificata. Milano, a differenza di Roma, sta migliorando moltissimo, con sempre più progetti e riqualificazioni. La Roma di Alemanno, invece, sta pericolosamente sprofondando nel degrado ed è sempre più in mano a comitati contro tutto ciò che potrebbe modernizzarla.
    La gente che si oppone a parcheggi o addirittura a metropolitane per i propri interessi andrebbe semplicemente non ascoltata.

    RispondiElimina
  5. Certo zeru alberi... qualcuno in più ce lo potevano mettere

    RispondiElimina
  6. Non so voi, ma io provo un po d'invidia.
    E credo anche i no pup...

    "Ma no mejo e maghine..." (cit.)

    RispondiElimina
  7. La riqualificazione di corso garibaldi è stata eccellente (ed invero è di 5 anni fa) . I grattacieli di Porta Nuova sono molto belli, specialmente la Unicredit tower. Così come la strada (non ricordo il nome) che porta da piazza XXV Aprile alla metro. Corsia di transito stretta, controllo delle telecamere, bike sharing, marciapiedi larghi, alti ed ampi. Le amministrazioni Albertini (soprattutto lui) e Moratti hanno lavorato bene. Spero solo che Pisapia non rovini l'ottimo lavoro fatto su pressione dei comitati vari.

    RispondiElimina
  8. Hanno lavorato così bene che li hanno cacciati a pedate in una città tradizionalmente di centrodestra.

    Il punto è che a Milano i lavori pubblici vengono fatti essenzialmente bene, seguendo i principi europei dell'arredo urbano, indipendentemente da chi governa.

    Solo noi romani, quando vediamo una piazza pedonalizzata in un'altra città, pensiamo: "questo sindaco dev'essere un genio", abituati ai banditi che controllano Roma. Ma altrove è solo normale amministrazione.

    Anzi è logica: piazza da pedonalizzare per ricavare parcheggi a pagamento, spazi urbani e valorizzazione degli immobili in tutta Europa e molta parte d'Italia è semplice logica.

    Lo hanno capito anche a Napoli dove hanno fatto una ztl e ora una pista ciclabile di 20 km.

    Se il sistema-Roma è basato sull'illegalità, bisogna prima di tutto colpire questa illegalità, e poi le cose cambieranno da sole. Purtroppo questo sindaco l'illegalità se la porta in consiglio comunale.

    RispondiElimina
  9. Pure a Roma il Veltronismo è stato cacciato a a pedate eppure ciò non è corrisposto ad un miglioramento, anzi... Non è questione di destra o sinistra. E' questione di lavori fatti bene e lavori fatti male. Il piano parcheggi l'ha pensato Albertini, nei dettagli e con direttive di pedonalizzazioni ben precise. Non a caso è europarlamentare, primo degli eletti per preferenze a Milano.

    RispondiElimina
  10. Ma vogliamo paragonare la giunta di Pisapia con quella di Alemanno, composta da semi-analfabeti, ex picchiatori missini, squinzie dalle labbra rifatte, mezzi zingari rampanti, mafiosetti vari o aspiranti tali, fascistelli de' borgata che tentano la scalata sociale e monnezza varia? Ma per favore....

    RispondiElimina