lunedì 28 maggio 2012

E i nostri video finirono citati sul Corriere della Sera


18 commenti:

  1. Sei stato citato dal rappresentante dell'ufficio stampa della cam che non sa neanche che un delibera popolare (legalmente parlando) supera qualsiasi tipo di accordo, che il cantiere è stato aperto ed incustodito per 2 ore e che non esistono nè guardiani nè altro a controllare i loro cantieri....poraccio giusto da lui puoi essere citato

    RispondiElimina
  2. La cosa importante da sottolineare è che un comitato no-pup non ha alcun valore legale. Qui il comune sta facendo un'opera pubblica importante (un parcheggio) che non può essere bloccata a vantaggio dei pochi che vivono in quella strada e che vogliono continuare a parcheggiare gratis. Spero che il bene collettivo (un parcheggio) prevalga ai soprusi di pochi che preferiscono parcheggiare incivilmente ma gratis, rendendo la strada impraticabile per carrozzine e pericolosa per i pedoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti non si parla di un comitato, ma di una delibera popolare.....leggi studia ed informati, così saprai che tutto ciò è un mezzo democratico per contrastare ciò che si ritiene ingiusto....informati anche sull'opera, non è pubblica, è un opera di un privato che sceglie di costruire su suolo pubblico, e....non è la stessa cosa, (sempre legalmente parlando) Se poi volete, potete dire qualsiasi cosa, anche che cristo è morto di freddo.

      Elimina
  3. Speriamo continuino sulla strada che hanno intrapreso. Basta con lo scempio di via Fermi e delle altre vie di Roma oppresse dal parcheggio selvaggio, dal degrado, dall'inciviltà dei suoi abitanti.

    RispondiElimina
  4. Quanto si vede che siete delle bestie....il pup di via fermi non è un'opera pubblica bensì privata in terreno pubblico. Anonimo del 19.59 studia!

    RispondiElimina
  5. Speriamo che continuino e completino questo PUP a Fermi il prima possibile e finalement riconsegnare la strada alle persone e non alle autovetture.

    RispondiElimina
  6. Un pup è un'opera di pubblica utilità e non è un'opera privata. Il Comune assegna con un bando pubblico un'area pubblica ad un privato perché ci costruisca un bene per la collettività (un parcheggio). Siccome il Comune non ha i soldi per pagare il parcheggio, il privato rientra degli investimenti con la vendita dei posti auto o con la gestione del parcheggio. Anonimo delle 09:35 ti sembra un'opera privata questa? Il parcheggio è fatto per rendere civile e percorribile una strada oggi incivile, a vantaggio di chi oggi per percorrerla deve rischiare la vita (tipo invalidi in sedia a rotelle e mamme con le carrozzine). Non difendetevi con la speculazione per poter continuare a parcheggiare gratis. Cominciate a rendere civile la strada dove abitate parcheggiando l'auto sottoterra. Così dovrebbe essere dappertutto e non solo a Via Fermi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro signor civile non per puntualizzare, ma per via fermi non c'è stata gara d'appalto pubblica...ma vabbè. E poi finitela di nascondervi dietro le carrozzine degli invalidi ed i passeggini per dire che volete il parcheggio...lo volete? Bene, c'è chi non lo vuole e non per parcheggiare gratis ( è diventata ormai una leggenda metropolitana la vostra), ma per una miriade di altri motivi spiegati fino allo sfinimento, ma non lo volete capire. Vi piace passare per civili e far passare gli altri per cavernicoli, beh... se vi accontentate di così poco ok....contenti voi!

      Elimina
  7. Ma sono partiti i lavori? quando è che quella accozzaglia di lamiere che oggi si chiama E.fermi diventerà una via?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha scordatelo, forse diventerà una vera via quando gentucola senza cervello smetterà di abitarci poveraccio!

      Elimina
  8. Quanti dei residenti potranno permettersi l'acquisto di un box o la retta mensile di un parcheggio a pagamento visto i tempi che stiamo vivendo?
    Non sarebbe meglio iniziare a mettere le famose strisce blu come in altri quartieri?
    Questo parcheggio a chi serve? Ai cittadini o a pochi "eletti" che compreranno per poi affittare o per utilizzarli come magazzini?
    Non facciamo la solita polemica con alberelli da una parte e strade senza macchine dall'altra...viviamo a Roma 3 milioni di residenti (scarsi) e quasi 7 milioni di "utenti" che ogni giorno, per motivi vari, vi si recano.
    Costruiscano un parcheggio per i cittadini, anche sopraelevato se è più conveniente...l'importante è che sia per i cittadini e non per i "soliti noti avvoltoi".

    RispondiElimina
  9. Anche io non mi posso permettere il box: infatti non compro la macchina, faccio senza. Non mi posso permettere una casa grande e infatti non faccio cinque figlio come vorrei tanto. Non mi posso permettere vacanze da ricco e infatti non vado a Portofino e a Taormina. Se uno non si puo' permettere una cosa NON LA FA, non è che la fa a scapito della collettività. PORCO CAZZO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione...e se lavorassi dopo via Cassia e vivessi a via fermi?
      con i mezzi sono 3 autobus e 2 metro, per un totale di quasi 2h ringraziando i potenti mezzi pubblici messi a disposizione...che faresti non me lo posso permettere non lavoro?
      questa bella filosofia di vita non sempre regge...porco cazzo!

      Elimina
  10. Se non regge, prendi l'auto. Ma credi che tutti quelli che abbiano l'auto ne abbiano REALMENTE bisogno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, questo no ovviamente, dico solo che le motivazioni, pro e contro pup, possono essere valide da entrambe le parti, e che magari confrontandosi si potrebbe raggiungere un "compromesso", la classica via di mezzo che mette d'accordo tutti (o quasi tutti).
      La mia voleva solo essere una critica alle motivazioni, condivisibili per carità, ma secondo me non "primarie" che leggo da una parte e dall'altra su questo forum

      Elimina
  11. Se leggi il blog trovi moltissime profferte di collaborazione ai no-pup. Loro rispondo sempre robe tipo "non collaboriamo con voi perché dite le parolacce". Capito l'antifona no?

    Il fatto è che collaborare con chi, sotto sotto, ha l'unico reale obbiettivo di mantenere lo status quo e fare in modo che sotto casa resti il posto a gratis per le tre auto di famiglia è un po' complicato. Complesso trovare un punto comune tra chi odia la città e chi cerca di trasformarla in un posto normale.

    RispondiElimina
  12. ma magnate i gamberi! magari belli rossi....

    RispondiElimina
  13. Ma senti agli amighetti tuoi che ti difendono tanto, gli offri la cena al gambero rozzo????

    RispondiElimina