mercoledì 4 aprile 2012

I parcheggi servono a togliere di mezzo le auto dalle strade e fanno guadagnare il Comune. Oh, l'ha capito pure Alemanno


Nel corso della conferenza stampa che si è tenuta ierimattina in Campidoglio è stato tracciato un bilancio del Piano urbano parcheggi (PUP) della Capitale. Il sindaco, Gianni Alemanno, il delegato ai Parcheggi, Alessandro Vannini, e l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, hanno fornito i dati relativi ai cantieri in fase di ultimazione e al completamento delle opere di sistemazione superficiale.

Entro aprile 2013 sarà ultimata la realizzazione di 23 nuovi parcheggi per un totale di 4.303 posti auto, di cui 3.464 pertinenziali e 839 a rotazione. Parallelamente, sempre entro aprile 2013, saranno completate le opere di sistemazione superficiale di altri 18 parcheggi che, una volta ultimati, comprenderanno altri 4.240 nuovi posti auto, di cui 2.968 pertinenziali e 1.272 a rotazione.

Per quanto riguarda le cosiddette opere di sistemazione superficiale, il completamento nel 2013 permetterà la riconsegna delle aree ai cittadini. Si tratta infatti di cantieri “top-down”: per i quali cioè il lavoro parte dalla superficie per scendere poi ai livelli inferiori.

"Il Piano urbano parcheggi - ha detto il sindaco Gianni Alemanno - ha suscitato molte proteste e tensioni sul territorio ma lo ritengo una scelta giusta per limitare il numero di macchine parcheggiate su strada. Si tratta di una scelta irrinunciabile, quindi dico ai comitati che non bisogna avere paura di queste opere. Da parte nostra c’è la massima disponibilità al confronto ma è necessario andare avanti e completare questi parcheggi".

Il Sindaco, in qualità di Commissario delegato per l’emergenza traffico e mobilità nel territorio della Capitale, ha ereditato nel 2008 una realtà critica nel settore traffico e mobilità, infatti già nel 2006 era stato dichiarato dal governo lo stato d’emergenza per la mobilità a Roma. Il sindaco Alemanno aveva quindi immediatamente provveduto alla rivisitazione dell’originario Piano Parcheggi commissariale con l’approvazione dell’ordinanza n° 129 del 27 novembre 2008, con la quale era stato predisposto un nuovo Piano Parcheggi, caratterizzato da un particolare risalto per i parcheggi “pubblici” e i nodi di scambio.

La realizzazione dei nuovi posti auto produrrà ora oneri concessori per l’amministrazione capitolina pari a quasi 30 milioni di euro che saranno utilizzati per effettuare opere di sistemazione stradale nell' area dei parcheggi stessi.

Per quanto riguarda invece i parcheggi privati, finora sono state sottoscritte 94 convenzioni e rilasciati 43 permessi di costruire. Risultano essere in corso di esecuzione 42 interventi e quasi ultimati 25 parcheggi, per un totale di 3.672 posti auto (3.069 pertinenziali e 603 a rotazione).

Ecco una tabella di sintesi

(comune.roma.it)

22 commenti:

  1. Ci sono elementi di controllo sulla qualità dei lavori ? Come possiamo richiedere ai vari progettisti di togliere con ogni mezzo urbanistico la sosta selvaggia?

    RispondiElimina
  2. Fabrizio Vienna04 aprile 2012 12:05

    Sono d'accordo con Alessandro. Questo è un passaggio cruciale per il successo del piano.
    Da un lato mia aspetterei che le stesse ditte che hanno pagato la costruzione del parcheggio pretendano ed ottengano dai progettisti un piano che effettivamente impedisca/riduca la sosta superficiale. Altrimenti sarebbe necessario creare un gruppo (comitato) che semplicemente faccia pressione con un monitoraggio unicamente relativo alla riqualificazione superficiale.

    Infine, ritengo qui fondamentale la comunicazione istituzionale del comune tramite campagne di dissuasione dal parcheggio irregolare indicando i rischi e i problemi di traffico che esso ingenera.

    Ma anche la semplice comunicazione dei parcheggi. Anche per i parcheggi esistenti le indicazioni non sono sufficienti per individuarli facilmente, servono indicazioni in un raggio ampio attorno al parcheggio. Magari anche con l'indicazione dei numeri disponibili per quanto riguarda quelli centrali.

    FV

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa abbia capito Alemanno è sempre stato un mistero, ma di sicuro non in materia di parcheggi, che non ci capisce proprio nulla. Due cose: i numeri finanziari e il piano dei lavori.

      Il piano dei lavori è completamente falso. TRa i 23 cantieri in fase di ultimazione (addirittura Ale dice entro aprile 2013) ve ne sono diversi che non sono nemmeno partiti e che non partiranno nemmeno nei prossimi mesi. Solo bugie. Parlando di bugie, ecco che il numero dei parcheggi pertinenziali indicato è assolutamente falso, visto che nemmeno uno sarà pertinenziale per il semplice fatto che il Comune ha fatto cadere il requisito della pertinenzialità. Quindi numero pertinenziali=0.

      I conti finanziari. Gli oneri concessori complessivi sarano in totale quasi 30 milioni di euro, cioè ogni parcheggio produce una e una sola volta una entrata per il comune di 3450 euro, ripeto a parcheggio, quando questo vale 20 volte di più. Per il costruttore costruire costa meno di 14 mila euro, di oneri 3500 e lo vende a 70 mila euro. L'affare qui è tutto da una parte. Un modo sono le multe, ad esempio le multe potrebbero far sparire le auto in un baleno. Ad esempio, a New York il comune incassa solo di multe per divieto di sosta 570 milioni di euro all'anno. Facciamo che i vigili di Roma sono un sesto di quelli di New York? Ok, allora in proporzione se Roma multasse come New York dovrebbe incassare quasi 100 milioni di euro all'anno, cioè in un anno solo il triplo di tutto quello che verrà incassato per sempre dal Comune per i pup, cioè 30 milioni una tantum. Le multe non è nello stile de Roma? Bene, con la semplice tariffa della sosta supera l'importo della concessione per un parcheggio già al secondo anno. Al terzo anno il Comune già incassa il 50% in più del pup, dopo 4 anni il doppio.

      Per concludere, una truffa fatta da truffatori.

      Elimina
    2. Con questa storia dei parcheggi stanno solo coprendo altre magagne che stanno combinando su alcuni terreni che hanno "puntato".
      Senza contare che ne ha chiusi altri di parcheggi liberi e su terreni demaniali dove in alcuni casi è gia un anno che hanno chiuso il parcheggio e sopra ci hanno costruito 2 garitte e poi si sono fermati.

      Devo trovare tempo per girare e fare un pò di foto.

      adesso voglio proprio vedere quante concessioni rilascerà "ai soliti" dato che improvvisamente si è accorto che mancano i parcheggi

      Elimina
  3. Non è un mistero che il modo in cui la giunta Bordoni gestisce (non gestisce) ogni progetto a Roma è ridicolo.
    Ciononostante l'idea di ridurre la superficie occupata da autovetture e piazzare finalmente le macchine sottoterra od in silos, e non piu' per strada o nelle piazze, è la cosa da fare per liberare spazio a corsie prefernziali, attività commerciali, pedoni e corsie ciclabili. Ora oltre il solito bla bla bla che Alemanno ci vomita addosso, aspettiamo i fatti ma anche i CONTI.

    FV

    RispondiElimina
  4. A patto che però su quei pochi spazi di superficie rimasta non si pensi poi di costruire altri palazzi dato che mi sembra che il signor monti con la storia della riqualificazione ha tirato in ballo la possibilità di cambiare l'uso ai terreni dare la possibilità ai comuni di decidere cosa fare.
    Quindi questa storia puzza parecchio.
    Parcheggio sotto va bene,ma sopra vogliamo i giardini o in alternativa parcheggi custoditi in modo da preservare molte aree da probabili futuri scempi di nuove costruzioni che sarebbero altri danni permanenti.

    RispondiElimina
  5. Fatevi quattro risate

    http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/04/07/news/flaminio_parcheggi_a_rischio_esondazione_ponte_milvio_denuncia_dei_comitati_nopup-32892693/

    Per gli anziani che vivevano nei seminterrati (solo a Roma...) non c'è mai stato nessun comitato, per il parcheggio si è formato di corsa il comitato.

    RispondiElimina
  6. Ahahahahahah!
    Certo che ha parlato questo genio!....
    Fanno guadagnare il Comune e tutte le società di intrallazzo come quella di Via Albalonga!
    E al cittadino rimane solo il disagio e le tasse straordinarie!
    Ma fatela finita con questa cazzo di auto e prendete il monopattino!
    Quelle culone delle vs donne almeno dimagriscono pure un pò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah come sei ridicolo...forse parli così perchè neanche riesci a rimediarlo uno straccio di donna, e probabilmente neanche con il culone :D Buona Pasqua soggetto!

      Elimina
    2. Ma come?!...Se tra poco mi presento dai tuoi genitori per chiedere la mano a tua sorella!...
      Ahahahahahahahahah
      Sai, mi dice sempre che il fratello è cornuto perchè pensa solo ai p.u.p.e alla macchina...
      Ahahahahahahahahahah

      Elimina
    3. Bella risposta!..
      Questo pensa alla macchina e al parcheggio mentre più in là, in altro parcheggio c'è la sorella che si fa fare un.....p.u.p. così!
      Ahahahhahahahahaha

      Elimina
    4. ahahah anonimo delle 12,13...ti ha detto male......sono una femmina (senza culone) e figlia unica...hai toppato soggetto...buona Pasquetta!

      Elimina
    5. Beh, sempre una poveraccia e zitella sei!
      Ahahahahahahahaha
      P.S.
      Ah,sei quella che chiamano "sogliola"....

      Elimina
    6. Ahahahaha che offesona...zitella e sogliola !
      Mi dispiace soggetto, toppi su tutta la linea, ma vabbè, da uno che parla solo per offendere, che cosa ci si può attendere...stai bene su questo blog....è adatto a te ed a tipi come te.... smack soggetto!
      La tua sogliola preferita :D

      Elimina
    7. Dai, che dietro tutto questo disprezzo un "giro" con me te lo faresti!....
      Magari dopo ti parcheggio al p.u.p. più vicino!...
      Ahahahahahahahahah

      Elimina
    8. ahahah se sei come parli...non dovresti essere una bella persona...Penso comunque che al pup più vicino ti ci abbia parcheggiato tua madre che già aveva capito cosa saresti diventato.....:D
      Senza rancore....e senza disprezzo...sarebbe tempo e sentimento sprecato o no? Non vale la pena ...dietro al Pc siete tutti leoni, poi....

      Anna

      Elimina
    9. Un bacio per te Anna.
      Anche fuori da un p.u.p. o auto che sia...
      Va bene anche in piedi.
      Con questo chiudo e ti saluto.
      Ciao.

      Elimina
  7. Marcolino vatti a fare pure un giro per vedere la scarsità di verde che c'è in città!
    La gente vuole anche quello e mica campa o paga tasse solo per fare parcheggi!
    Pensa pure a loro e non solo alle ditte mafiose!

    RispondiElimina
  8. I p.u.p. sono un fallimento e non servono a niente!
    Ancora ci credete?!
    Ma avete visto il curriculum delle ditte interessate?!
    Ma le automobili vi hanno proprio annacquato il cervello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche l'auto è, in parte, inutile e dannosa.
      Le statistiche dicono che oltre il 50% dei romani non fa piu di 5km.
      Un'auto costa 3 stipendi l'anno,ha una media di 20 km/h(come la bici) e l'80% di energia prodotta dal motore si trasforma in calore(una stufa in pratica).
      Ingombra 10 m2 ed uccide 1500 persone l'anno tra smog e incidenti.E che dire dello stress da traffico(ho visto preti tranformarsi in leoni).

      Non sono contro l'uso dell'auto ma contro l'abuso.
      Vuoi l'auto? Pagati il posto.

      Elimina
  9. condivido ogni sillaba di quanto detto da Riccardo...
    aggiungo altri elementi negativi che produce la macchina:
    - inquinamento acustico
    - aria irrespirabile.

    Per gli spostamenti sotto i 5 (o anche 10 km) non esiste un mezzo più efficiente della bici...

    RispondiElimina
  10. Indipendentemente dal topic principale discusso su questo blog, volevo condividere la mia esperienza perchè magari ci sono persone che si trovano in una situazione logistica simile e a questo non avevano pensato.
    Da circa tre anni, ho venduto la macchina e non perchè voglia salvare il mondo o cose del genere. L'ho venduta perchè mi sono fatto due conti. Avevo una polo VW del 2003 circa 15'000 km l'anno. Tra assicurazione, manutenzione, benzina, e bollo cacciavo circa 3500-4000 Euro all'anno (circa di 320 Euro al mese). Se considero poi i soldi che ho speso per acquistarla circa 17000 €, fanno altri 130 euro al mese (la perdita di valore dell'auto sul periodo in cui l'ho avuta: circa 14'000 euro).
    Complessivamente avere la macchina mi è costato l'equivalente di 450 euro al mese, e ritengo di aver fatto una stima conservativa.
    Bisognerebbe valutare poi altri fattori: il tempo che perdi appresso alle relative pratiche e a smadonnare per graffi, ammaccature, e lo stress di guidare e cercare parcheggio

    Convivo e non ho figli (probabilmente quando ne avro' potrei avere necessità di una macchina ma non è detto).Quindi, poiché mi sono cercato un appartamento che fosse ben collegato e a soli 7 km dal mio lavoro, per me non aveva piu' alcun senso economico possedere la macchina, se non per il lusso di poter avere immediatamente disponibile la macchina qualora avessi deciso di fare gite fuori porta, cosa a cui ovvio, attraverso l'uso del treno anche in prima classe, o se impossibile attraverso car-rental (dove tra l'altro hai sempre una macchina nuovissima). Ad un costo che riportato a livello mensile è trascurabile.
    Per i movimenti urbani uso i mezzi pubblici e se non piove la bici.

    Data la mia condizione personale ritengo di aver fatto la scelta giusta, e poi sono meno nervoso e piu' allenato. Inoltre ho un certo senso di indipendenza, non ho piu' il pensiero della macchina: cioè di pianificare continuamente il peggior investimento che si possa fare ( non esistono Asset che si svalutano cosi' velocemente come l'auto), o di avere paura che qualcuno me la danneggi o me la rubbi, o che danneggi qualcosa e qualcuno, o di dover avere il cruccio di trovare posto o pagare per esso.

    Magari qualcuno si ritrova nei miei parametri

    RispondiElimina