venerdì 23 marzo 2012

Il pasticciaccio di Via Albalonga

Pro Pup Roma fa i più sentiti complimenti ai cialtroni della ditta concessionaria del pup di Via Albalonga per come sta dando in pasto all'egoismo no pup (uno dei peggiori cancri della città) elementi, scuse e motivi per continuare una battaglia incivile contro la sosta regolare e a favore della sosta selvaggia, del disordine, della violenza, della sopraffazione delle lamiere sull'uomo.
AVia Albalonga ne stanno succedendo di tutti i colori, ma qualcosa ci dice che la ditta non si è comportata in maniera onesta. E questo è un danno non solo per questa ditta, non solo per tutte le altre ditte del settore, ma anche per la città perché la situazione può allontanare la riqualificazione di Via Albalonga, una delle strade più massacrate dalla sosta selvaggia (per questo niente comitati, eh stronzi!?) dell'intera capitale d'Italia.

Facciamo appello alle ditte interessate alla realizzazione del parking interrato di Via Albalonga di risolvere la loro situazione quanto prima, fare chiarezza, pagare quanto c'è da pagare e iniziare i lavori. Facciamo appello al comune affinché, nei limiti ovviamente della legge e delle regole, non abbia pregiudizi e non ostacoli quello che deve essere l'obbiettivo finale sopra ogni altra cosa: la riqualificazione della strada, l'allargamento dei marciapiedi, l'eliminazione di posti in superficie e il trasferimento delle auto nel sottosuolo.

21 commenti:

  1. Ahahahahahahahahah!...
    Buffoni e falsi che non siete altro, a cominciare da Tonelli e qualche altro casalese!...
    Ma cosa pensavate di fare?...Affidandovi a queste ditte che vi hanno preso per il culo con i disegni del "come sarà", con tanti belli alberelli e aiuole!..
    Purtroppo chi ci ha rimesso sono i poveri residenti che dovranno vedere per anni tutto quello stato di abbandono tra reticolati e baracche!
    Spero facciano piazza pulita di quelle oscenità e spacchino tutto, prendendo per il bavero quelli dentro e mettendoli alla gogna!
    Questa è un altra bella dimostrazione di cosa valgono queste opere e queste ditte!
    Adesso chiedete loro le garanzie e un intervento celere?....
    Non vi fate più vedere in giro!
    Anzi, meglio che per un pò si oscuri questo sito!
    10-100-1000 Via Albalonga!!!

    RispondiElimina
  2. Ma cosa succede?...
    Nessuno parla di Via Albalonga e del beneficio che portano i p.u.p.?!...
    Siete scappati via o non avevate tempo per ri-proporci le solite menate di paragoni con Berlino, Madrid ecc.?...
    Avete dimostrato quello che veramente siete e rimanete ancora chiusi in casa e non vi fate vedere in giro!
    Questa è l'unica cosa buona che potete fare!

    RispondiElimina
  3. Sono in piena sinergia con Tonelli. Tanto non l'avranno vinta. E' solo questione di tempo. La cultura della legalità non morirà dinnanzi la prepotenza di pochi. E vale anche per le imprese.

    RispondiElimina
  4. La legalità dove la trovi?...Proprio dietro quelle ditte in odor di camorra?...
    Ma niente niente anche a te passano il mensile?...
    Fate schifo peggio di loro e ancora parlate?!..
    Questo blog va censurato!
    Traffico matto cambia città!!....

    RispondiElimina
  5. La città cosi' come è, è insostenibile. E' una questione di spazio vitale, e di qualità e modo di vita, è il cambiamento che vi piaccia o meno non si arresterà. Guardatevi intorno in Italia e Europa e ditemi se vedete altrove una percentuale di spazio urbano occupato dalle lamiere come a Roma: non cercatelo....non c'è. Roma è sempre in ritardo ma è cosi' che andranno le cose. Io quindi invece che negare la realtà, che vi piaccia o meno, correrei a comprarmi un posto macchina, prima che l'onda arrivi. E prima che veramente ci sia l'assalto ai forni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Traffico matto e Anonimo delle 2:31, il vostro punto di vista non è più meritevole. Non siete persone che si impegnano a capire ma non ci riescono (per scarsezza di mezzi intellettuali o tempo). Siete proprio in mala fede. La cultura della legalità è proprio quella che manca al PUP e a Roma intera. In tutte le città del mondo occidentale la legalità sulla strada si impone con le multe e le rimozioni forzate e non con la costruzione di opere inutili e dannose. Il pup di Roma poi sarebbe illegale in qualunque città europea. Solo Roma ha una confcommercio e soggetti come voi a sostenerne l'opportunità. In galera!

      Eppoi una considerazione sull'aritmetica (altra vs pecca intellettuale, oltre all'onestà). Prendete il vs pup preferito (via Albalonga o via Fermi) e calcolate quante auto sono in strada e rapportatele al numero di famiglie o appartamenti che vi gravitano. Vi renderete conto (con l'aiuto di qualche insegnante di scuola elementare) che la quota di persone che parcheggia l'auto in strada è ridottissima (cioè il 5% circa). In altre parole, quel 5% è il 100% di quello che voi vedete, ma è una quota ridottissima della realtà, che fate fatica a digerire.
      Infine, un consiglio. Quando parlate di Italia e Europa, per favore parlate solo di quello che conoscete veramente, e non dell'ultimo posto dove avete fatto shopping, visitato un museo, o trascorso un weekend.

      Elimina
    2. Ma cosa dice questo demente? Multe? Rimozioni forzate? Ma sei mai stato a Parigi, a Londra, a Madrid? Ma di che cosa parli? In queste città la legalità è garantita da un impeccabile arredo urbano, non certo dai vigili urbani. I vigili urbani, come sappiamo bene a Roma, sono corruttibili, sono un enorme costo, è impossibile che copra le 24 ore. L'arredo urbano invece impedisce la sosta selvaggia sempre, a Pasqua, a Ferragosto ed alle quattro del mattino. Ecco perché è questa la soluzione adottata dovunque e che va adottata anche da noi.

      L'arredo urbano è molto costoso, per ri-arredare Roma servirebbero non milioni, ma miliardi di euro. Sono soldi che possono scaturire dal project financing. Ecco perché è prioritario e necessario valorizzare il sottosuolo come fatto in tutte le città citate. Non c'è altra strada. Non c'è discussione.

      Elimina
    3. Tonelli mi ero dimenticato che c'eri pure tu dalla fronte inutilmente spaziosa. In una delle città che citi, io ci ho vissuto e lavorato (non andato per lavoro, o fatto shopping) e la regola ovvia è la multa, non l'arredo urbano. Ma questo vale a Copenhagen, Amsterdam, New York etc. In qualunque città dopo 5 o 10 minuti vieni multato e poi l'auto rimossa. Il fatto che a Roma i vigili siano corruttibili non è una scusante e non è rilevante, in quanto per questo servizio si usano i vigilini.

      Infine, dovresti studiarti le carte dei progetti che difendi. Il Pup (da cui prende nome questo blog) e gli altri doc sulla viabilità prevedono l'aumento dei posti auto e l'allargamento delle strade per farci passare più auto. Hai idee sbagliate, ma queste idee sbagliate sono pure incoerenti con il piano urbano parcheggi che difendi. Studia, ragazzo, studia.

      Elimina
    4. Tonelli mi ero dimenticato che c'eri pure tu dalla fronte inutilmente spaziosa. In una delle città che citi, io ci ho vissuto e lavorato (non andato per lavoro, o fatto shopping) e la regola ovvia è la multa, non l'arredo urbano. Ma questo vale a Copenhagen, Amsterdam, New York etc. In qualunque città dopo 5 o 10 minuti vieni multato e poi l'auto rimossa. Il fatto che a Roma i vigili siano corruttibili non è una scusante e non è rilevante, in quanto per questo servizio si usano i vigilini.

      Infine, dovresti studiarti le carte dei progetti che difendi. Il Pup (da cui prende nome questo blog) e gli altri doc sulla viabilità prevedono l'aumento dei posti auto e l'allargamento delle strade per farci passare più auto. Hai idee sbagliate, ma queste idee sbagliate sono pure incoerenti con il piano urbano parcheggi che difendi. Studia, ragazzo, studia.

      Elimina
  6. I pro-P.u.p. si stanno disunendo!
    Hanno capito la ragione dalla parte di chi sta!
    Hanno fallito e capito di essere solo servi di ditte di mafiosi e intrallazzoni!
    Sparite che è meglio!

    RispondiElimina
  7. Disunendo? Ma chi dice queste fandonie? I pro pup rifiutano la logica violenta e mafiosetta del clan, ergo non si sono mai uniti, non si sono mai visti, non hanno mai fatto squadra e quadrato. Semplicemente perché non sono una lobby di pressione, sono semplicemente un gruppo di persone che pensano-civile, che pensano-europeo. Non servono gruppi di pressione per affermare che il cielo è blu e che il sole brucia. E' così e basta. Come è così e basta che il suolo va lasciato a pedoni, ciclabili, preferenziali e verde e che va tolto alle vetture private in sosta. Non c'è nulla da unire o da disunire. La logica zingara la lasciamo ai fautori della sosta selvaggia e della baraccopoli anarchica romana, tu ne sai qualcosa temo...

    RispondiElimina
  8. "Disunendo? ... non si sono mai uniti, non si sono mai visti, non hanno mai fatto squadra e quadrato. Semplicemente perché non sono una lobby di pressione, sono...."

    su questo il blogger ha ragione, il gruppo si limita ad esultare e applaudire ogni post . Nulla di più !

    RispondiElimina
  9. State perdendo i colpi e non sapete fare nulla per riscattarvi!
    Via Albalonga è uno scandalo supportato pure da voi!
    E questo i cittadini se lo dovranno ricordare sempre!

    RispondiElimina
  10. Scusate, ma in un PUP, per esempio quello di via Albalonga, quante auto dovrebbero entrarci? Perchè se parliamo di 3-400 auto siamo veramente sicuri che questo risolva il problema parcheggio, doppia e tripla fila??

    RispondiElimina
  11. Facciamo piazza pulita delle baracche rimaste e facciamo scappare quelle brutte facce dell'ufficio vendite!
    Via Albalonga deve insegnare che con i cittadini non si scherza!!

    RispondiElimina
  12. Quando si tratta di rendere Via Albalonga una strada-zimbello della città, regno incontrastato della quarta fila da Tiramisù, con tanto di parcheggiatori abusivi del bar in assetto militare, quando si tratta di questo invece coi cittadini si può scherzare eccome eh! Vergognatevi, animali.

    RispondiElimina
  13. Tonelli devi solo tacere!
    Servo dei casalesi e dei fascisti!
    Via Albalonga diventerà il tuo Viet-nam!

    RispondiElimina
  14. Ancora parla Tonelli?!...
    Ma con le figure che fai perchè non ti comperi un bel p.u.p. e ti ci chiudi dentro?
    Quelli di Via Albalonga ti cercano!

    RispondiElimina
  15. Sig. Tonelli, per risolvere il problema "via albalonga" non credo che occorra aprire cantieri e trivellare il suolo creando inutili e costosissimi parcheggi, ma bensì servirebbe semplicemente far applicare le leggi. Modificare l'assetto urbanistico creando parcheggi, e quindi cantieri interminabili, disagi, problemi, ecc. è solo un modo di aggirare norme e soprattutto responsabilità esistenti. Via albalonga (e limitrofe) dovrebbe essere "martellata" giornalmente dagli interventi dei vigili urbani con multe e rimozioni forzate, ma questo accade solo sporadicamente. Si è chiesto il perchè? La risposta è facile!

    RispondiElimina
  16. Sig Tonelli...solo per curiosità . ma lei dove abita?
    Mi viene il sospetto che non sia residente in via albalonga.
    lo scempio che hanno fatto di questa strada è sotto gli occhi
    di tutti, una situazione di pericolo sia per le auto che per i pedoni. Dobbiamo aspettare che "ci scappa il morto"?
    Gia' dallo scorso anno si sono verificati degli incidenti per la mancanza di visibilità dovuta alla "baraccopoli" abbandonata dove topi ed altro sono di casa...Inoltre hai visto l'eventuale costo di un box?..> 100mila..euro..!! Ti sembra un prezzo equo?.Non ti viene il sospetto che altri personaggi poco raccomandabili.. possano specularci sopra? ....Mah rifletti caro...prima di "sparare cazzate"...e soprattutto rivolgiti a tuoi concittadini con educazione!Mpia

    RispondiElimina
  17. Bravo!
    Faglielo capire a questo servo dei casalesi e a tutti quei sorci che pensano solo all'auto per portare in giro qualche troja che via Albalonga è in abbandono grazie ai personaggi di cui sopra!
    Altro che il bel disegnino che facevano vedere tempo fa con tanti alberelli!...
    Attaccateli e così non avranno più il coraggio di scrivere cazzate!

    RispondiElimina