giovedì 23 febbraio 2012

Continuano le vergognose atrocità dei no-Pup

Ormai i nostri lettori, pochi ma molto molto buoni, lo hanno capito perfettamente: mai dare credito ai gruppi che si scagliano contro le infrastrutture, contro il cambiamento, contro le novità. Le evoluzioni possono essere buone o non buone, se non sono buone vanno migliorate, ma farle arenare significa condannare una città al declino ed al degrado. Condannarla a diventare "come Roma" perché badate già all'estero questo epiteto si usa: "mica siamo a Roma". Per dire un posto massimamente sciatto, in declino, abbandonato, senza regole e soprattutto con una cittadinanza che adora vivere nello schifo. Proprio come i cittadini che, per motivi di pura arroganza, violenza e grande egoismo, puntano a far sì che Roma divenga l'unica città d'Europa dove le auto non vengono posteggiate sotto terra, ma vengano lasciate fuori. Al posto dei marciapiedi, delle piste ciclabili, del verde. I no-pup li abbiamo smascherati mille volte facendoli vergognare come cani. Tutti hanno capito il loro gioco disonesto e antisociale. Ma volta per volta dobbiamo rinnovare e rinverdire il raccapriccio che proviamo verso chi vuole rendere ulteriormente arretrata e invivibile la città. Leggete questo articolo di uno dei blog no-pup. Nell'esultare sul fatto che probabilmente Via Albalonga resterà così come è e nell'affermare tutta una serie immonda, terroristica e pericolosa di fesserie sul sottosuolo (si noti bene che venti metri più in là un ulteriore pup sta andando avanti regolarmente, senza ostacoli, ed è quasi finito. E, udite udite, non è crollato nessun palazzo), leggete cosa sono capaci di scrivere: il cantiere avrebbe provocato problemi di viabilità. Vi rendete conto perché definiamo questa la mafietta dei no-pup. Capite a che livello siamo? Problemi di viabilità? In una strada famosa, celebre, anzi famigerata per le sue auto in tripla, quadrupla e quintupla fila davanti al micidiale e velenoso spacciatore di tiramisù. Una strada famosa in tutta Italia forse per avere, quelli sì, dei problemi di viabilità. E' come arrestare Toto Riina non perché è a capo di Cosa Nostra, ma perché va in giro in auto senza cintura di sicurezza. Questo fanno i no-pup per depistare, confondere le acque, gettare fumo negli occhi agli imbecilli che danno loro retta. Per fortuna esiste internet e esiste per tutti la possibilità di informarsi, decrittare le vergognose strategie di chi ha l'unico scopo di continuare a porcheggiare (porcheggiare) le tre auto a famiglia sotto casa, in mezzo alla pubblica via e a gratis. Quando lo capiranno, i no-pup, che le strade non sono garage? Quando lo capiranno i politici che farsi strumentalizzare da questa gentaccia non porta nulla, ne voti, ne altro? Anzi ne fa perdere parecchi?

55 commenti:

  1. Caro blogger, noto con piacere che questa volta hai evitato quei riferimenti che evidentemente richiamano la tua storia di traumi personali (i tuoi classici riferimenti a figlie stuprate, a zingari e camorrisiti). Ma il punto di questo post rimane oscuro. è evidente che la presenza di un cantiere riduce la viabilità, come è stranoto che sotto via albalonga c'è molta acqua, e non sotto altre strade. Questo dimostra l'incompetenza delle famose imprese costruttrici che sarebbero in grado di costruire i tunnel sotto la Manica e di coloro che gli hanno dato credito, evidentemente in modo ingiustificato e ingiustificabile.
    Detto questo, ti ripeto che come per i venditori e i cartelloni abusivi è necessaria più vigilanza e multe a nastro, anche per la doppia fila la strategia deve essere la stessa. Ma se costruissi spazi soterranei per i cartelloni o per i venditori ambulanti pensi davvero di aver risolto il problema delle affissioni abusive e dei carretti di bibite davanti ai monumenti? Roma è l'unica città che ha quello che ha perchè non si fanno multe a chi commette irregolarità e si tollera l'andazzo. I parcheggi sotterranei non c'entrano nulla con i problemi di Roma, anzi li aggraverebbero attirando più auto e traffico. Peraltro, il PUP 'de Roma' hanno tutto per essere bocciati in qualsiasi città europea.

    RispondiElimina
  2. L'obiezione potrebbe anche starci se non fosse per l'impietoso confronto con altre città europee. Solo noi abbiamo i canali, i fiumi sotterranei, i palazzi pericolanti? In tutta Roma? E poi udite udite, per costruire qualcosa è necessario UN CANTIERE! Ma che scherziamo...

    RispondiElimina
  3. Le irregolarità non si combattono con le multe -così funziona nei paesi occidentali- ma con l'arredo urbano. L'arredo urbano ha un grande costo che si può pagare solo grazie agli oneri concessori dei parcheggi. Tutto il resto sono fandonie di gente che si vergogna di stare al mondo e che concepisce lo starci sono in maniera anonima, egoista, subdola.

    Curiosissima sta falda acquifera che allaga Via Albalonga e che non esiste a Via Imera. Cos'è, il settimo fiume sotterraneo di Roma? O è il quinto, quello che passa da Via Cesena?

    Affermare che un cantiere ostruisce la visibilità senza essere preventivamente scesi in piazza e incatenatisi agli alberi contro la quintupla fila del tiramisù connota questi cittadini per quello che sono: "mafiosetti" di quint'ordine.

    L'essenziale per la politica, la stampa e gli altri cittadini e non dare loro ascolto e fare come facciamo noialtri: pigliarli per il culo come sarebbero pigliati per il culo a Madrid, a Berlino, a Parigi e a Londra.

    RispondiElimina
  4. Le irregolarità non si combattono con le multe -così funziona nei paesi occidentali- ma con l'arredo urbano.
    ma che cavolata
    comunque a via albalonga si costruiscono 157 box interrati, e dove è che i problemi si sono risolti con la costruzione dei box interrati, Madrid, Berlino, Parigi o Londra?

    RispondiElimina
  5. Sarebbe quindi più corretto chiamare i NO-PUP, NO-BOX?
    E' cosí anonimo?
    Fabrizio

    RispondiElimina
  6. Maccccueeeerto!!! Loro sono contro i box, mica contro i parcheggi interrati. Se si fanno tutti parcheggi aperti, senza box, loro diventano tutti d'un tratto a favore. E scompaiono i fiumi sotterranei. Mandiamooo, sono anni che li smascheriamo questi idioti. Spiace usare certi termini, ma quando hai davanti uno stronzo di cane, merda è. Non altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'anonimo, cioè io, parla per l'anonimo, non sono un fan dei parcheggi interrati, ma non sono contrario a priori. Però non girateci intorno attendo ancora la risposta dove è che si costruiscono box, a Madrid, a Londra, a Parigi o a Berlino?

      Elimina
  7. MA che mizzeca ce ne fotte a noi dei box. Fate a box, fate a lotta grecoromana, facome minchia vi pare. Basta che ve la piantate di mettere la macchina in mezzo alla strada in un posto che è DI TUTTI e la mettete sottoterra, in un silos nel vostro lurido cazzo di ingresso di casa e comunque in un posto che sia PRIVATO, VOSTRO. NON DI TUTTI.

    E' chiaro il concetto o occorre che facciamo un convegno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' chiaro il concetto che sei veramente un cafone....attacchi perchè non hai argomenti...Com'è quella cosa che dici sempre? "Fareste struprare vostra figlia per parcheggiare la maghina? " Ahhahaha sei patetico e simceramente servi solo per farci fare 4 risate ogni tanto...sei solo Tonelli, fattene una ragione...sei solo tu il propup...Buona giornata! Lidia

      Elimina
  8. Vorrei sommessamente fare una domanda, perché un pizzico di ragione posso anche lasciarla ai no-PUP, almeno a qualcuno di loro.
    Perché i PUP, almeno quelli che conosco, sono fatti in gran parte di box privati e non di parcheggi sotterranei posti comunque in vendita o magari in parte in vendita in parte per sosta a rotazione?
    Poi sono certo che anche così le polemiche ci sarebbero lo stesso, perché non è che i parcheggi interrati non sarebbero a pagamento.

    RispondiElimina
  9. E' un errore. Il piano PUP va cambiato. Gli spazi destinati a parcheggio (CENTINAIA) vanno messi a gara e a bando in modo che il comune possa ricavarne il più possibile in termini di oneri. Questo bisogna fare. Non dire che i parcheggi non vanno fatti o che vanno fatti solo quelli scambiatori. Perché significa dire che si vuole continuare ad avere le auto ovunque.

    Guarda, sui pup e i difetti che hanno la pensiamo uguale noi e i no pup. Solo che quello che ci divice è che i no pup tifano per la sosta selvaggia, infondo infondo non dà loro fastidio, anzi vi partecipano forse. Considerano la strada come un posto, anche, per parcheggiare. Noialtri la consideriamo come un posto dove fare altro. Che ci vuoi fa?

    RispondiElimina
  10. anonimo la macchina neanche ce l'ha, comunque prende atto che si è passati dall'invenzione che a Madrid, come in tutto il mondo, è piena di box alle battute,fate a box o fate a lotta greco-romana, il tutto per non prendere atto che si Roma è diversa, solo a Roma esiste un piano parcheggi che prevede l'uso estensivo di box auto sotterranei.

    RispondiElimina
  11. Bene, cambiamo il piano parcheggi e facciamo posti auto al posto dei box. Da domani allora tutti su questo lottiamo? Pronti? Non chiediamo più di sospendere cantieri inventandoci crepe inesistenti, draghi volanti e fiumi sotterranei, ma chiediamo solamente di fare posti auto invece di box? Ci sto. Ci state? Chi ci sta?

    RispondiElimina
  12. intanto cominciamo da quello, incominciamo a dire che i box auto sono inutili e che se proprio si devono fare dei parcheggi sotterranei si facciano i posti auto come in Spagna.

    RispondiElimina
  13. che bella sarebbe via albalonga ad una corsia per senso di marcia con salvagente in mezzo, marciapiedi enormi ed impossibilità fisica di doppia fila....

    RispondiElimina
  14. All'anonimo delle 1.04. Non ho detto che i box sono inutili (Perché poi?), ma che forse non è la tecnica più efficace ed economica per realizzare i PUP.
    Mi chiedevo quindi perché le ditte costruttrici privilegiano questo tipo di costruzione invece che i parcheggi sotterranei. E' una questione tecnica o economica? O magari entrambe?
    Questa è la domanda che mi faccio, ferma restando l'utilità, anzi l'URGENZA di realizzare i PUP.

    RispondiElimina
  15. Sono l'anonimo delle 1.04 i box sono (praticamente) inutili perché in buona parte rimangono invenduti, o per cercare di venderli la pertinenzialità è dilatata all'inverosimile: a via oslavia erano arrivati al vaticano, ma tu pensi davvero che qualcuno parcheggia la macchina e poi si fa 1,5km per tornare a casa. Un'altra buona parte diventa o magazzino o cantina, e la gente continua a parcheggiare a cazzo.
    E' un problema tecnico o economico, ma davvero ti fai queste domande, avete denigrato continuamente i no pup per scuse tecniche tipo fiumi o via dicendo, e ora ve lo chiedete voi.
    Ora faccio come Tonelli: Ma ceeerto Roma è diversa, qui ce stanno i fiumi sottoterra non si possono costruire i posti auto come in Spagna o in Francia, qui bisogna costruire per forza i box auto.
    Ma quanti fallimenti vi servono per capire il Piano parcheggi così fatto è fallimentare, che assolutamente non è un'infrastruttura, quante volte dovete andare nelle altre città europee e vedere delle città ordinate e poi tornare qui a Roma e vedere che fa schifo?

    RispondiElimina
  16. La gente parcheggia a cazzo non certo perché ha un box dove ha fatto la cantina e non ci mette la macchina, ma perché esiste lo spazio per parcheggiare a cazzo. Togliamo quello spazio e vedrai come la gente, piuttosto di girare per quattro ore alla ricerca di uno stallo a raso che non c'è, si posteggia nel suo box a un chilometro di distanza mandando in discarica le cianfrusaglie che l'hanno trasformato in cantina.

    Ma gli amici nopup non lo vogliono capire, che il suolo pubblico non è il loro garage ne quello di nessuno. E che la strada non è un parcheggio.

    RispondiElimina
  17. su questo siamo d'accordo, sul togliere lo spazio alle auto parcheggiate a cazzo, rimane il punto sull'utilità dei box auto, e sul perché in Europa, ma credo anche nel mondo, nessuno li ha fatti. Li facciamo solo noi a Roma evidentemente siamo dei geni, abbiamo inventato un modello diverso, infatti si sono visti i grandi risultati.

    RispondiElimina
  18. Bene, siamo d'accordo: niente box e solo posti auto. Andiamo avanti a combattere per fare posti auto?

    RispondiElimina
  19. Vi siete pentiti dello scempio che avete avvallato?!...
    Via Albalonga è ferma ed è rimasto solo un ammasso di reti, bandoni, macchinari e baracche!
    I box per arricchire qualcuno di vostra conoscenza hanno ancora una volta fatto fiasco!
    Ai residenti resta solo quello schifo e non mi meraviglierei se un giorno prendono uno di quei bei cartelloni di pubblicità e li sfonda in testa a quelle facce da galera che oziano all'ufficio vendite.
    Avete fallito e dovete solo vergognarvi!

    RispondiElimina
  20. no, andiamo avanti per togliere la sosta a cazzo e tutte le soluzioni a cazzo, tra cui i box auto. E dai falla sta svolta europeista di pure tu no ai box.

    RispondiElimina
  21. Sì però prima dovete dare argomentazioni, a questo punto chiedo: se i box secondo voi rimangono invenduti o diventano cantine perché c'è lo spazio per parcheggiare alla c...o (E NON PER IL COSTO), perché costruendo parcheggi interrati (A PAGAMENTO perché non può essere altrimenti) la cosa dovrebbe essere diversa, SE NON SI RIMUOVE IL PROBLEMA DELLO SPAZIO PER PARCHEGGIARE ALLA C...O?

    RispondiElimina
  22. In secondo luogo voi dite che i box sono una speculazione delle ditte costruttrici. Ma allora se questi rimangono invenduti come dite voi, perché queste investono sui PUP? Sono cretini?
    In secondo luogo, non c'è un vincolo di destinazione del box a parcheggio? Com'è possibile che vi si facciano dei magazzini? Nessun proprietario di box avrebbe ha da ridire?

    RispondiElimina
  23. Contrassegni per i residenti, aree a tempo (ad esempio nella caserma di Via Etruria..), parcheggi custoditi ecc. ma non cattedrali nel deserto fatte di box privati e similie!
    Di cantieri ce ne sono già troppi!
    Pensate pure ad aree da destinare a verde pubblico se no i vostri pargoli dove cazzo andranno a giocare, dentro i box di cui sopra?...
    Pensate meno alla macchina e pure un pò all'aria sana!
    Di traffico neanche a parlarne un pò, eh?...
    Eppure Tonelli va pure in bici....O ci va solo per farsi vedere in tv?...

    RispondiElimina
  24. Privitera non hai ancora capito?...
    Spendono pochissimo e fanno solo danni ai residenti e per comprare quelle aree ci vuole poco, e poi se vendono quattro box già hanno guadagnato!
    Usano materiale di merda e poi ti meravigli se tra qualche mese crolla tutto!
    Almeno crollasse tutto in testa a chi li supporta!
    La solita storia è che ci rimettono quei poveracci che hanno speso soldi per comperarsi una casa....
    Non date retta a Tonelli e company!

    RispondiElimina
  25. Non capisco l'ultimo commento. Che significa "contrassegni per i residenti"? E' chiaro a tutti che il Comune non ha soldi per fare i parcheggi sotterranei né per fare le sistemazioni superficiali, qualcuno li deve pagare, e cioè chi li usa.
    Scordatevi che l'operazione possa essere a costo zero per i residenti.

    RispondiElimina
  26. Non capisco. Hai prove del fatto che le ditte usano materiale di merda? Dici che fanno danni ai residenti....perché? E perché non dovrebbero vendere altri box se ne rimangono di invenduti? In ultimo, mica ti obbliga nessuno a comprare un box se non lo vuoi.

    RispondiElimina
  27. I residenti non hanno problemi a meno che non hanno tre-quattro macchine, poi i parcheggi si possono fare in determinate zone....Posso lasciare l'auto pure cinquanta metri più in la non è che ci debbano essere parcheggi ogni 10 metri!
    Ma poi imparate ad usare un pò meno l'auto e fate richiesta per un trasporto pubblico migliore!
    Facciamo pena e su questo fronte perchè non facciamo i paragoni con Berlino, Madrid, Londra ecc.?

    RispondiElimina
  28. Ma perchè dobbiamo forare dappertutto i nostri quartieri per i box che, forse fai tu finta di non capire, non servono proprio ad un cazzooooooo!...
    Arricchiscono solo queste ditte di malaffare e chi gli fa pubblicità!
    Aprite gli occhi!

    RispondiElimina
  29. Sì, però vorrei un commento coerente. Se i residenti non hanno problemi a parcheggiare, che fastidio ti danno i box, che anzi dovrebbero liberare un po' di sosta su strada, visto che non sei obbligato a comprarne uno?
    E come fai a scoraggiare il residente che si compra 3-4 macchine se non gli fai pagare la sosta dell'auto?

    RispondiElimina
  30. Ma se l'avete detto voi che i box non servono un c...o non per il box in sé, ma perché la gente parcheggia a cacchio e nessuno fa niente. Quindi questo significa che anche i box, se si togliesse la possibilità di parcheggiare in divieto, diventerebbero utili.
    Poi scusa io capirei l'obiezione se i "fori" li facesse il Comune con le nostre tasse, ma se lo fa una ditta che ci mette i suoi soldi e non punta la pistola a nessuno per vendere i box a te che importa?

    RispondiElimina
  31. scusate ma chi è antonio privitera ?

    RispondiElimina
  32. Sono uno che quando scrive si firma e mette anche un link ad una pagina FB. Piacere di conoscervi, voi chi siete invece?

    RispondiElimina
  33. Privitera non a caso è l'unico, in mezzo a tanti guappi della camorretta della sosta selvaggia, che si firma. Se gli altri guappetti bulletti sono davvero convinti delle loro affermazioni, come mai DA ANNI, non si firmano mai? Paura di che? Di venire identificati come egoisti e incivili quali siete? Mha.

    Privitera fa una domanda che anche noi, scherzosamente, abbiamo fatto molte volte. E' una delle domande che ci sono servite per smontare pezzo a pezzo le argomentazioni da subsciocchezzaio dei no pup. La domanda ovviamente è stata tralasciata dai guappetti: ma se i pup sono una speculazione edilizia (!?) e se allo stesso tempo tutti i costi sono a carico della ditta che guadagna solo se vende i box, visto che dite sempre che i box restano invenduti, ma che cazzo di speculazione edilizia è? Niente, su questo se ne trovi uno che ti risponde hai fatto bingo. Ehehehe.

    Ma avete fatto caso che ora non sapendo cosa dire insistono sui box? Basta box, basta box. Dopo averle dette tutte, passando dal fiume sotterraneo alle crepe ai mostri marini, ora siamo arrivati ai box. E come si incazzano quando gli diciamo che a noi dei box non ce ne frega un cavolo di nulla, che a Via Giulia o a Piazza Cavour siamo arrivati al 50% e oltre degli stalli a rotazione e a noi sta benissimo così. Insistono: dite qualcosa contro i box. Niente: completamente finiti gli argomenti!

    RispondiElimina
  34. Non diciamo è che noi molti box sono invenduti, è un dato di fatto molti box sono invenduti e non è neanche necessario che ti fai un giro per parcheggi per rendertene conto basta che cerchi gli annunci su internet , fino a poco tempo fa quelli di via Oslavia li trovavi pure su Ebay.
    Al di là del fatto che il prezzo dei box è talmente alto che basta venderne pochi per andare in pari, comunque (non sono un grande fan di presa diretta) ma se vuoi sapere come si fa una speculazione edilizia senza vendere guardati questa puntata
    http://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-8eaf37cc-7f49-4319-81b1-e7f16f500861.html
    in particolare guardati al minuto 7 , il pezzo sul quartiere Stevenson di Milano, poi pensa a Roma, ma pure Roma è così? In effetti anche Roma è così è piena di palazzi con uffici in vendita eppure si continua a costruire.
    Per Privitera un altro esempio, hai presente Genova, hai mai visto i Tg del dopo inondazione, c’è un palazzo costruito su un fiume, proprio con sul fiume, con il fiume che passava sotto. Uno dirà a Genova ci sarà un bisogno di case enorme, poi uno va a vedere l’andamento demografico di Genova e scopre che dal 71 la popolazione è crollata del 25%.
    Però vi ripropongo la domanda, visto che fino ad ora nessuno mi ha risposto se non dicendo una cazzata o facendo battute: Ma se i box sono tanto utili perché in Europa non li ha fatti nessuno.

    RispondiElimina
  35. Refuso peccatorum la prima frase del commento precedente era: Non siamo noi che diciamo che molti box sono invenduti, è un dato di fatto molti box sono invenduti...

    RispondiElimina
  36. Provo a rispondere alla domanda di prima: non sarà che a Roma si fanno i box perché la disponibilità di tanti posti in sosta selvaggia li rende "bene di lusso" per quei pochi che non vogliono perdere tempo a cercare il parcheggio?
    O meglio: se si eliminassero i posti in sosta selvaggia, la domanda di sosta regolare aumenterebbe in maniera tale da rendere conveniente la costruzione di parcheggi sotterranei anziché di box.
    E' un'interpretazione, giusta o sbagliata non so. Discutiamola.

    RispondiElimina
  37. Caro anonimo, non è vero che all'estero non facciano Parking a rotazione, ti concedo invece che a Londra, Madrid e Parigi non c'è questa febbrile attività nel costruire box.
    Vero è che sono città diverse, dove i mezzi pubblici funzionano molto meglio e quindi molta più gente può permettersi di non avere l'auto...
    Sono città dove inoltre ci sono stati dei piani regolatori ed è meno frequente inbattersi nelle muraglie di cemento del Prenestino,Tiburtino, Tuscolano, Appio, posti dove è evidente la sproporzione tra numero di abitanti e posti auto disponibili.
    Tu mi dirai:"allora investiamo nelle metropolitane, treni, tram anche da noi". E'evidente che questo va fatto ma è altrettanto evidente che anche mettendosi a lavorare a pieno ritmo, Roma non avrebbe una rete ramificata di treno e metropolitana prima di 20 anni. Nel frattempo non possiamo soffocare tra le lamiere in sosta selvaggia ed è quindi opportuno che parte della auto vadano nei box, potenzialmente tutte in futuro...
    E' chiaro che il discorso funziona molto meglio se in parallelo si tolgono stalli gratuiti in superficie.

    RispondiElimina
  38. "mica siamo a Roma"
    E infatti no,restate nella nebbia e nei vostri parcheggi.
    Io resto in fila nel traffico davanti al colosseo.
    Torno a casa a trastevere e 2 ore pe parcheggià..
    ma na carbonara da zia e passa tutto.
    Voi pensate ai parcheggi e alle innovazioni.State bene così!
    Ricordate però che Roma nun è milano o le cittadine con la metà dei nostri abitanti.
    Oh mo che ci penso poi è proprio Roma che vi ha civilizzato.
    " Ma mica state a roma oh! " nun ve illudete!
    Ciao belli voi e l'apparato urbano!
    Annatevela a pia nder culo!
    a Roma ce sto io :)

    in tutta sincerità schiettezza e dialetto.

    RispondiElimina
  39. Non capisco la polemica. I parcheggi interrati sono tutti vuoti e continuano a moltiplicarsi. Sono finanziati con le nostre tasse, come la tav, la metro C e tutte le altre scemenze distruggi paesaggio escogitate per dare materia di ladrocinio a Caltagirone & company.
    Poi basta con a Londra fanno così, a Parigi fanno così...Roma è ben altro, e comunque nessun altro paese è così in mano alla mafia palazzinara.
    Se volete contestare questi dati, invece di insultare chi ve li porge, fornitene di diversi.
    Quante concessioni sono state vendute in Via Isernia per esempio?
    Si attende con ansia.

    RispondiElimina
  40. La speculazione edilizia l' ha ben spiegata Iacona a Rai Tre. Si accumula cemento inutilizzato e disabitato,perché vale come garanzia ipotecaria. I terreni vengono acquistati sotto costo dai comuni, e le costruzioni vanno avanti coi finanziamenti pubblici.
    E' MAFIA.

    RispondiElimina
  41. Sciocchezze, i pup hanno mille difetti, ma non costano neppure un euro alla collettività, anzi versano soldi all'erario.

    RispondiElimina
  42. Chi se ne frega che non costano neppure un euro!....
    Comunque è un bene che il paladino dei pup Tonelli ammetta che hanno mille difetti!..
    Tra questi quelli di avere dietro la camorra, i corrotti, i cementificatori, il pericolo di crolli, l'annientamento dei residenti, il frastuono ecc.
    Non sono sciocchezze, ma brutte realtà!

    RispondiElimina
  43. Sì vabbè ma si può discutere così? Ogni volta che si smonta un argomento se ne caccia uno nuovo, smontato quello, si fanno accuse generiche e non verificabili (la camorra! i corrotti! i cementificatori!). Nell'ultimo mio commento, ho proposto una discussione: nessuno l'ha colta. Forse c'ha ragione Tonelli a dire che la malafede su queste cose c'è.

    RispondiElimina
  44. Antò, bravo non discutere su questo argomento perchè come la metti la metti male!
    Tu e Tonelli fatevi un giretto e non rompete con queste cattedrali che non servono ad un cacchio!
    Andatelo a spiegare a via Albalonga il bene di queste opere!

    RispondiElimina
  45. Consigli da chi non si firma, da chi nega l'evidenza (Roma è un garage a cielo aperto) e da chi non vuole discutere non ne accetto, grazie!

    RispondiElimina
  46. Privitera finalmente hai detto una cosa giusta!...
    Non scrivere e pensa ad altro.
    Ciao.

    RispondiElimina
  47. Ti sbagli ora dico una cosa giusta:
    Sei solo un coniglio. Non ti sei mai firmato e non hai mai discusso. La tua posizione (ammesso che si possa definire tale) è ottusa. Il tuo modo di provocare (che è l'unica cosa che ti è riuscita in 10 commenti) è da ragazzino delle medie. Contento te.
    Sì penserò ad altro perché ti ho dedicato anche troppo del mio tempo, però se vuoi essere ancora insultato altri 5 minuti li trovo.
    Ciao

    RispondiElimina
  48. Privitè....
    Per insultarti basta dire che sei un paladino dei pup e di schifezze simili!
    Puoi dire quello che vuoi, ma troverai sempre noi sulla strada!
    Pensa anche ad altre cose che possano migliorare questa città.
    Saluti

    RispondiElimina
  49. Io non sono un paladino di niente, mi informo discuto e mi faccio un'opinione e leggi i miei commenti se non sei convinto. Tu invece se volevi convincere qualcuno a essere d'accordo con te, sei proprio fuori strada, anzi stai ottenendo l'effetto contrario. Ma come ho detto finora sei stato capace solo di provocare il tuo interlocutore dimostrando capacità di discussione pari a zero. Per il resto la frase "puoi dire quello che vuoi, troverai sempre noi sulla strada..." è VERAMENTE patetica, che più non si può. Come a dire, chi se ne frega di come la pensi, c'ho ragione e se non te sta bene fattela stà. Bravo, bell'atteggiamento davvero! A proposito, noto che ancora non ti firmi, e quindi confermo quanto ho scritto prima sulla tua "lapinità".

    RispondiElimina
  50. Privitera, i lettori (la stragrande maggioranza che legge, ma non commenta. Tra questi moltissimi politici) hanno perfettamente capito il quadro della questione. Io eviterei di continuare a dare spago a questa che, come abbiamo detto più volte, è solo gentaccia.

    Altrimenti anche noi facciamo l'errore dei giornali e della politica: Roma è l'unica capitale occidentale in cui si considerano opinion leader gli esponenti della gentaccia. Come se, che ne so, a Amburgo o a Monaco per fare gli articoli dei giornali si ascoltassero i rappresentanti degli evasori fiscali, dei pedofili o il portavoce dei topi d'appartamento. Ecco da noi si va avanti sentendo il parere di questa gentaccia. Almeno noi evitiamo di dargli spago.

    RispondiElimina
  51. Hai ragione, mi taccio. Se vuoi e riesci puoi cancellare i commenti sopra.

    RispondiElimina
  52. Tonelli l'unica volta che si è presentato in strada (in bicicletta...)lasciando la comoda, calda casetta è stato attaccato in toto dai residenti di Via Albalonga.
    Da lì ha pensato bene di tornarsene nella comoda, calda casetta e continuare a lanciare belle notizie sui pup e su altre città europee (Berlino, Madrid, Glasgow,ecc..)di cui non ce ne frega nulla...Anzi prendiamole ad esempio per quanto riguarda la pulizia, il verde, le abitazioni, la sicurezza e altro!
    Avete ragione solo sul tacere e almeno se parlate solo tra di voi....Male ne farete molto meno!

    RispondiElimina
  53. Privitera.
    Un altro al soldo di queste ditte di malaffare che si veste da progressista(solo per quello che riguarda l'auto...)e spiattella giudizi e idee che si vanno ad infrangere con i disastri di queste opere!
    Palazzi danneggiati, caos, alberi tagliati e tante cose belle!
    Per non parlare dei cantieri fermi e abbandonati.....
    Fatela finita!!

    RispondiElimina