lunedì 16 gennaio 2012

Il racket dei comitati. La prefettura reagisca contro questi violenti


mattina


pomeriggio

Ormai dobbiamo chiamarlo in un modo solo: il racket dei comitati. Si tratta di protesta organizzata, violentissima, sopraffattrice. Si muove con modelli prefissati e ricorrenti. Addirittura i politici che si incatenano agli alberi sono gli stessi, da Via Fermi a Viale Giulio Agricola.
Cosa è se non racket? Cittadini che si coalizzano per ostacolare il legittimo lavoro di aziende, imprese, operai. Approfittando della insipienza delle forze dell'ordine. Tutto sarebbe giustificato se l'unico scopo reale non fosse quello della difesa ad oltranza della sosta selvaggia. Peggio ancora: difesa della sosta selvaggia strumentalizzando gli alberi.

Abbiamo effettuato due video. Uno al mattino, durante la protesta violenta e prepotente a Via Enrico Fermi. E una nello stesso luogo il pomeriggio. Osservate la differenza nell'area finale della strada (nel resto della strada potrete apprezzare il paesaggio amato, tutelato e difeso dai residenti: l'incubo di lamiere in divieto di sosta). Al mattino l'area dove era previsto il cantiere, violentemente respinto dai residenti, era libera di auto, rimosse dalla Polizia Municipale. Al pomeriggio la stessa area, dove non è consentita la sosta e dove ci sono gli alberi da tutelare, è stata nuovamente sommersa di auto in divieto.

Questo è il modo che i residenti hanno di proteggere gli alberi: massacrarli e torturarli con le loro auto in divieto. Qualcuno fermi questo scempio e qualcuno facciamo smettere questi prepotenti di averla vinta e di interrompere la vita e le normali trasformazioni della città. Questa è gente dotata di una tale cattiva fede da far paura anche a loro stessi. Basta dar loro credito: la pazienza è finita.

POSTILLA: molte mail ci arrivano e ci chiedono: "ma come mizzica fanno i cittadini a sapere che arriveranno le ruspe per iniziare i lavori e dunque a coalizzarsi?". Semplice: le ditte sono costrette, per legge, a mettere i divieti di sosta 48 ore prima. Dunque i comitati, specie quelli più beceri e contrari al bene comune, hanno tutto il tempo di organizzare la loro patetica guerriglia pro-sosta-selvaggia. Ma noi di Pro Pup Roma ci domandiamo: trattandosi di auto in smaccato divieto di sosta, è proprio necessario, per legge, avvertire che verranno rimosse? Non si può organizzare una azione che non fornisca anticipazioni a chi poi organizza il racket della protesta?

15 commenti:

  1. bella la tua bicicletta che fa brum brum...

    RispondiElimina
  2. Sinceramente nel video non ho ravvisato violenza, ma questo forse dipende dal concetto che ognuno di noi ha di questa parola. Anche girare contro mano in fondo a Via Fermi per riprenderla in senso opposto ha un che di violento, oltre che di pericoloso e incoscente.
    Federico

    RispondiElimina
  3. Un quartiere sommerso dall'illegalità e neanche se ne accorgono...

    RispondiElimina
  4. VE LO METTEREMO IN CULO A TUTTI, FOTTUTTI PROMOTORI DEI PUP ALLEATI DEI POLITICI PAPPONI E DEI MAIALI SPECULATORI PALAZZINARI. ALLA FINE L'AVREMO VINTA NOI CITTADINI, CONTRO DI VOI MALEDETTI MAIALI!!! QUANDO E' TROPPO E' TROPPO, E QUANDO IL CITTADINO S'INCAZZA...

    RispondiElimina
  5. Qui gli unici alleati dei politici papponi sono i no pup in realtà. Nessun politico, per paura di perdere i voti del partito della maghina e della sosta selvaggia, si alleerebbe mai con i pro pup a Roma. In realtà la politica va sempre a braccetto con voi, in maniera triste, inelegante, coatta.

    RispondiElimina
  6. VIA le macchine da via Fermi!!

    RispondiElimina
  7. Avete rotto le palle NIMBY del cavolo. Via le macchine da Enrico Fermi

    RispondiElimina
  8. Aio, la tua personalità multipla fa di nuovo i capricci. Chi è che guidava il motorino? Massimiliano, Francesco o l'anonimo delle 8.19?

    RispondiElimina
  9. X Anonimo delle 8:19
    Non è una questione di NIMBY : "Not In My Back Yard" , tu pensi che si riduca tutto ad un "basta che lo fate sotto casa di un altro e non sotto casa mia?" Sei fuori strada e anche in cattiva fede....ma non mi va di farti ragionare, non vale la pena, cuoci nel tuo brodo e buon divertimento PROPUP!

    Catia

    RispondiElimina
  10. Catia!? ahhha Catia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo ahahahah Anonimo!!
      Bah contento tu...forse non sai che altro scrivere!

      Catia

      Elimina
  11. Certo perchè torturare i poveri alberi parcheggiando le macchine attorno; meglio abbatterli tramite la CAM che ha alle spalle il 90% banca "siciliana" FINNAT (Caltagirone-Nattino- vedi dichiarazioni Riccucci in Procura per la storia dei Furbetti del quartierino che ha comportato il rinvio a giudizio tra gli altri di Caltagirone, già noto dagli anni 80 per abusi edili fallimenti di centinaia di società edilizie fughe all'estero per evitare il carcere...; ) Caltagirone dopo aver compiuto il sacco dei Roma e dei maggiori appalti romani e nazionali, dopo aver distrutto uno dei più bei siti dell'Agro Romano per realizzare Tor Pagnotta 2, il peggior quartiere dormitorio mai visto, vuole fare il capofila per le Olimpiasi 2020; certo che un personaggio del genere solo messo qui a fare un sito ridicolo pro palazzinari....

    RispondiElimina
  12. Perchè la moto non ha inquadrato i parcheggi sotterranei di via Bleserna finiti da quasi 2 anni e mai entrati in funzione?
    perchè la moto non si fa un bel giretto a viale Marconi dove la sosta selvaggia impedisce anche il passaggio di autobus, nonostante la presenza di parcheggi privati?
    Inoltre la sua bella moto ha fatto una grave infrazione svlotando a sinistra alla fine di via Fermi (davanti al fioraio)e andando contromano (col rischio di investire dei pedoni!!!).
    Questo filmino mette in evidenza che a via Fermi c'è bisogno di maggiore presenza di vigili e soprattutto di più alberi, questo è tutto ciò che occorre, sicuramente un PUP che invece di aumentare i posti auto li diminuisce è solo un pretesto per ulteriori speculazioni edilizie che stanno uccidendo questa città!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ma come è possibile che ci sia un parcheggio sotto Via Blaserna? Io la reputo una cosa impossibile guarda: i residenti dicono che tutta la zona poggia su uno strato di sabbia che non si puo' toccare, escludo che ci sia un parcheggio a Via Blaserna e uno a Via Fermi sotto la città del gusto. ESCLUDO!!!
    AHAHAHHA

    Se ho fatto una infrazione mi scuso: ci starò più attento. Ma di quali pedoni si parla? A Via Fermi, come in tutta Roma, i pedoni non esistono hanno smesso da tempo di passare visto che le auto (compresa la tua) arrivano a rendere inservibili anche le strisce pedonali. Mi domando come si faccia a parlare di Vigili e di Via Fermi senza considerare che i vigili non passano perché altrimenti farebbero omissione d'atti d'ufficio a non rimuovere tutte le auto, compresa la tua (caro solito anonimo), che stazionano in maniera totalmente abusiva nello spartitraffico.

    RispondiElimina
  14. hahahahaa ma questo e` un grande... ma chi e` sto sig. Vannini?
    s fa due vasche in motorino e cosa vede il lesto vannini? "...protesta violenta e prepotente a Via Enrico Fermi!!"
    HAHAHAHAHAHAHAAHH!
    oddio attento vannini scappa ci sono i barbari!!
    "...patetica guerriglia pro-sosta-selvaggia"
    ma di che si fa questo qui??
    "..Si tratta di protesta organizzata, violentissima, sopraffattrice"
    no va be` Alessandro Vannini sei un mito!!! se ti beccano quelli delle iene diventi pure famoso!
    hahaahahaa
    ..tornero presto su questo blog x farmi 4 risate!

    RispondiElimina