mercoledì 21 dicembre 2011

Via Fermi. Mannaggia alla disinformazione

Sono residente in zona Marconi e vorrei comunicare con questa mail il mio appoggio al progetto Pup Fermi.
Visto che i residenti della via hanno creato un comitato "no pup" non si potrebbero raccogliere le firme per un "pro pup"???
Mi sapreste dire se il progetto è stato definitivamente bloccato o se esiste ancora qualche speranza che venga portato a termine?
E se si... Quando???
Flavio Ferrini



Ma caro cittadino mio, ma quale bocciato e bocciato, il progetto è in forma come e più di prima, con sommo scuorno di quella minoranza di cittadini che si ostina a pensare che gli spartitraffico, le curve e le strisce pedonali possono continuare ad essere all'infinito delle aree gratuite per la sosta della loro seconda, terza e quarta auto di famiglia.

Non sarà più così, la orrida strada del quarto mondo cambierà faccia e si trasformerà in un viale alberato nel quale fiorirà il commercio, il passeggio, lo shopping. E i lavori cominceranno prestissimo. Organizza il tuo comitato Pro Pup, sarebbe di una potenza dirompente, ma stai attento, ti accuseranno di essere corrotto, di prendere denaro dalle ditte costruttrici e varie amenità simili. Perché le battaglie disinteressate e civili sono solo le loro, quelle a favore della sosta selvaggia, quelle di chi difende una strada che non potrebbe (non potrebbe!) avere pari da nessuna parte d'Europa. Coraggio!

28 commenti:

  1. Viale alberato,profumato,dove si potrà passeggiare,giocare,fare shopping,il commercio fiorirà,le auto saranno disciplinatamente parcheggiate nel sontuoso pup, tutti saranno più buoni, tutto sarà più bello, nessuno sarà più cattivo!

    RispondiElimina
  2. Peggio di oggi, impossibile.

    Prova a portarci a passeggio un bambino, vedrai che bella sensazione quella di non potere nemmeno scendere dal marciapiede perchè ogni passaggio è bloccato dalle auto in sosta selvaggia. Vedrai che bella sensazione esporre tuo figlio al pericolo di essere investito perchè le strisce pedonali sono occupate dalle auto anche in mezzo alla strada...

    RispondiElimina
  3. Questa situazione si trova in tutta la città o è solo Via Fermi in queste condizioni secondo voi? C'è un motivo valido sul perchè vi stiate accanendo su questa via in particolare? Se andate a Viale Europa mi sembra ci sia la stessa situazione, auto parcheggiate male, davanti agli scivoli e sulle strisce, ma Viale Libia?, Via Ottaviano no? Il problema è che credete ancora nelle favole, la riqualificazione, la rambla come a Barcellona, i giochi per i bambini.....Vabbè...diciamo che è la Cam che ha scelto questa via....e vuole questa via per i parcheggi, questa è l'unica risposta, bah......cmq Buon Natale

    RispondiElimina
  4. Qui l'unico accanimento è di chi vuole continuare ad occupare il suolo PUBBLICO con un proprio elettrodomestico PRIVATO. Lei sognora mia metterebbe la lavastoviglie sul pianerottolo non avendo spazio in casa? Sarebbe un comportamento da veri zingari no? Ebbene con la macchina è la stessa cosa. Dunque le auto vanno tolte dalla strada. Dovunque, non solo a via Fermi. Pro Pup Roma ha pubblicato circa 350 post in due anni, di questi forse una 10ina su Via Fermi. Il 2 o il 3 per cento. Significa che il 97% dei post non è su Via Fermi. Dunque? Accanimento o cattiva fede?

    RispondiElimina
  5. Io non sono né a favore né contrario a priori. Posso dirmi giusto generalmente a favore dell'idea di eliminare le macchine dalle strade, cosa che mi sembra saggia e auspicabile. Poi ovviamente ogni progetto deve essere valutato e vagliato.
    Detto ciò, non mi sembra proprio che ci sia accanimento. Mi sembra piuttosto che ci sia un progetto valido che va avanti. Non c'è su Viale Europa? Su viale Libia? Quindi non lo facciamo nemmeno su via Fermi? E' questa la ragione? Suvvia! Cominciamo da qualche parte, poi arriverà anche dalle altre parti!

    RispondiElimina
  6. Tiè, compare Tonelli, visto che continui a scrivere e a risponderti da solo...un piccolo aiutino
    Luoghi per psicologi vicino a Roma
    PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA PSICOANALISTA

    www.riccardocapozzi.it
    1 recensione Google
    Dr. Riccardo Capozzi, Metro Re di Roma - Via Satrico, 53
    Roma
    06 700 5703
    Dott.ssa Cristina Lanza - Psicologo Psicoterapeuta

    www.psicoaiuto.it
    2 recensioni Google
    Via Fabio Massimo, 95
    Roma
    389 472 2180
    Studio Di Psicologia E Psicoterapia Dr. Iacono Teresa

    maps.google.it
    Pagina Indirizzo
    Via Appia Nuova, 288
    Roma
    06 7023801
    Psicologo Roma

    www.lucasaita.it
    5 recensioni Google
    Via Nomentana 133
    Roma
    335 677 9357
    Dr. Carlo Cerracchio

    www.psicoterapia.psicotel.it
    1 recensione Google
    Via Taranto, 114
    Roma
    06 4522 16158
    ! Psicologo a Roma ! sostegno e aiuto alla persona e alle famiglie

    www.psicologo-a-roma.it
    1 recensione Google
    Via Lorenzo il Magnifico, 8
    Roma
    348 474 5043
    Psicologo Roma

    www.altrapsicologia.eu
    1 recensione Google
    via Sanudo, 37
    Roma
    06 275 2539


    Egidio...

    RispondiElimina
  7. Ma guarda, io sarò pure matto, per carità, puoddarsi, anzi sarebbe fico. Solo che ti sottolineo che i matti come me esistono in tutto il mondo, mentre una strada come Via Enrico Fermi, dove ai pedoni è impedito di camminare esiste solo a Roma. Dunque se io devo andare dallo strizza cervelli chi posteggia le auto sugli alberi, in curva, in doppia fila e sulle strisce dove deve andare? Io ritengo a Regina Coeli: in galera!

    RispondiElimina
  8. ma magari ci andassero in galera, insieme a quelli che stanno distruggendo a roma, dai politici che lo permettono, ai vigili urbani che guardano sempre dall'altra parte, ai cittadini che non gliene frega niente della propria città.

    sempre egidio

    RispondiElimina
  9. Lascia perde anonimo, la cam vuole vale Fermi, indi per cui via Fermi è la peggiore del mondo, è inutile perder tempo e fiato, ci ho provato ma, alla fine, dove mancavano gli argomenti son arrivate le offese. Viale Fermi è la vergogna del mondo intero, qualunque altra via/viale/piazza è meglio.
    Comunque, una volta che la cam avrà fatto l'opera pia, vedrai come tutto sarà fantastico,pulito,vivibile,verde,silenzioso: e di tutto questo dovremo solo dir grazie alla cam, che ha fatto tutto per noi, perchè ci ama e ci vuole bene!Ciao Tonè!

    RispondiElimina
  10. Il 2% degli articoli del blog dedicati a loro ed alle loro patetiche automobiline. E si sentono perseguitati. Poveretti. Le offese -alla città. sono solo le vostre vetture parcheggiate in maniera ASSASSINA. Vendetele, io l'ho fatto.

    RispondiElimina
  11. Ma come è andato a finire la competizione di attraversamento via E.Fermi per non vedenti?
    4 morti e tre feriti, tra cui un cane guida.

    RispondiElimina
  12. A Tonelli, aridaje con il "vendetele"? Tu come giri?Come vai a lavorare?Coi fantastici mezzi atac?Nel mio caso caso, per andare a lavorare, coi mezzi 1h15(bus-metro-bus, con l'auto 20 minuti, de che stamo a parlà?

    RispondiElimina
  13. Perché' bisogna augurarsi che prima o poi anche a Roma ci sara' un Amministrazione capace che promuova realmente il mezzo pubblico a discapito di quello privato (per es. cominciando a realizzare corsie preferenziali INVALICABILI in ogni strada dove ´possibile-e sono TANTE!).
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  14. Beh basta mutare le priorità della città. Ad esempio togliendo le auto dalle strade e mettendole sottoterra come si fa in tutto il mondo. Al posto delle file di auto parcheggiate potremmo fare corsie preferenziali e con i tanti soldi ricavati dai parcheggi metrotranvie e metropolitane. Così per arrivare in ufficio magari impiegherai i soliti 20 minuti, ma ti occorreranno molti soldi per posteggiare, sia in ufficio che a casa, perché posti free in mezzo alla strada non esisteranno più. E contestualmente avrai un tram o dei bus veloci che ti porteranno lì in 30 o 35 minuti. In questo modo potrai decidere se impiegare 40 minuti con l'auto spendendo (molto) di parcheggio e di benzina, oppure se pagare un euro e impiegarci 35 minuti con i mezzi pubblici.

    Magari a quel punto deciderai sempre di prendere la macchina, ma la cosa importante è che per questa scelta tu venga debitamente penalizzato, come accade in tutta Europa e in tutto l'occidente a chi decide di avvelenare la città utilizzando mezzi di trasporto inadeguati e fuori dal tempo.

    Dire che OGGI a ROMA ci metti meno con l'auto che col bus è dire l'ovvio. Grazie al cazzo, direbbero i francesi: sei tu stesso con la tua maghinetta che togli posto ai bus e gli impedisci di arrivare rapidamente...

    RispondiElimina
  15. Ah adesso sono le macchine che impediscono il passaggio dei mezzi pubblici? E' una sua nuova teoria? Bella .....e quindi la priorità è togliere le macchine mettendole sottoterra...bella anche questa... e questa elucubrazione quando l'ha fatta, durante le feste di Natale? Niente casa di parenti insieme alla famigliola felice? Ah no...con figlia piccola e senza auto neanche dai parenti si può andare...peccato!

    Loretta

    RispondiElimina
  16. Cretinate. L'auto la si affitta quando proprio occorre. Come fanno in tutta Europa. A Parigi, a Londra, a Madrid, a Berlino. Purtroppo, cara Loretta, non siamo in Africa dove ti invito a trasferirti, ma siamo in Europa e bisogna che la nostra città abbia standard europei.

    Gli standard europei vogliono che ai lati del marciapiede vi siano corsie preferenziali per far correre bus e taxi, non file di auto, magari doppie file, di chi usa la vettura pure per fare le commissioni nel quartiere: 200 metri e una sosta in seconda fila per il pane, altri 300 e una sosta in seconda fila per la carne, 400 metri ancora e ti fermi in mezzo alla strada per ritirare roba alla tintoria. Questa storia, che esiste solo a Roma, finirà. La faremo finire.

    RispondiElimina
  17. ahahahahahaha, sono io con la mia macchina???Caro il mio tonelli, anche nei giorni come oggi, con poco traffico,l'atac riesce a dare il meglio di sè (oggi son venuto coi mezzi, 1h20 e dire che di traffico ce n'è veramente poco, la metro è passata dopo 14 minuti, vedi tu).Pagare un euro...da gennaio sarà 1.50(informete).A lavoro ho il parcheggio interno no pbl.
    Cosa consiglieresti di fare, vendere l'auto come dici di aver fatto tu ed attendere quei 10/20/30 anni affinchè l'atac renda il servizio pubblico degno di questo nome?

    RispondiElimina
  18. Tonè, hai visto l'atac che begli orari per le feste di Natale???Metro chiusa nel pomeriggio, no bus per circa 3 ore(13 16), ma dai su, cerca di scendere coi piedi per terra!!!

    RispondiElimina
  19. Loretta lascia perdere, a breve, finite le frasette di rito: vendete la maghina,viale Fermi la peggiore del mondo, corsie preferenziali ovunque,standard europei, vedete le altre città del mondo (cosa che francamente non hanno tutta quest'attinenza con la speculazione dei pup), o non risponderà più o inizierà la sequela di improperi e frasi razziste (zingheri,zozzoni,africani). Tempo perso!

    RispondiElimina
  20. E' evidente come la civiltà vi faccia schifo, ma addirittura bollare come frasette di rito degli inviti a comportarsi in maniera corretta e civile. A questo punto di abbrutimento e imbarbarimento siamo arrivati? L'invito rimane il solito: se vi piace vivere da selvaggi, perché non vi trasferite in luoghi selvaggi? Qui siamo a Roma, la culla della civiltà, il cuore dell'Europa e dell'occidente.

    O vi adeguate a standard di vita occidentali oppure andate via. A voi la decisione. Qui non c'è spazio per comportamenti simili, non più. Vedrete.

    RispondiElimina
  21. Tonè rispondi a ciò che ti scriviamo, smettila con 'ste frasi fatte!!!Oggi coi mezzi(pochissimo traffico) 1h20 per andare a lavorare...com'è?Sempre colpa delle auto?Daje su
    dicci qualcosa!

    RispondiElimina
  22. Sì, è colpa della sosta a causa della quale non è possibile realizzare corsie preferenziali. A Roma i mezzi pubblici hanno la velocità commerciale più bassa in Europa (anche in taxi per la verità) e questo è causato dall'intralcio che le auto apportano ai bus. Ma non lo dico io, è riportato in decine di rapporti e studi a riguardo.

    RispondiElimina
  23. e tu Tonelli hai firmato per far fare la preferenziale su Viale Marconi (tratto P.le Radio -Eur)? Io si, ma non sono d'accordo gli amici commercianti di Viale MArconi, com'è che a quelli non rompi le scatole? Ci sono figli e figliastri?

    Loretta

    RispondiElimina
  24. Mah veramente io non rompo le scatole a nessuno; io faccio un urban blog come ce ne sono migliaia al mondo cercando di convincere i nostri amministratori a portare a Roma le buone pratiche internazionali.

    Far funzionare le cose e fare in modo che si rispettino le regole a Roma è considerato "rompere le scatole", ma non è così. Spiacente.

    Non ho firmato, dove si firma?

    RispondiElimina
  25. E' una cosa che porta avanti il PD Marconi....ed è una buona cosa....fai pubblicità a fai firmare...sarebbe un bel passo avanti per la zona, non il Pup ( questo è ovviamente il mio pensiero)
    Loretta

    RispondiElimina
  26. Loretta, se tonello non vede il denaro, non se move. Se il pd marconi lo pagasse, come fanno gli altri, vedi che castelli che ti crea a favore della corsia preferenziale...

    Marco

    RispondiElimina
  27. Bene, datemi un link o qualcosa per promuovere la petizione. Certo che tristezza che una cosa come una corsia preferenziale, che è la norma in tutto il mondo, qui debba diventare protagonista di una battaglia politica di parte. Mostruoso.

    Mezzi Pubblici, Arredo Urbano, Parcheggi. Ricordati Loretta: le tre cose vanno insieme, così è stato fatto in tutta Europa, non si capisce perché da noi non si dovrebbe fare altrettanto. Dunque è importante la preferenziale tanto quanto il pup e tanto quanto il ridisegno di tutti i marciapiedi che vi impedisca di parcheggiare come gli scimpanze'.

    Quanto ai soldi che io prenderei dalle ditte costruttrici: MAGARI. Non capisco cosa aspettino queste società, che comunque grazie al nostro lavoro hanno una chiave di lettura nuova, possono attingere a idee, visioni, punti di vista che manco si sarebbero sognati, a darci un contributo. Fare lobbing costa, perché non ci aiutano le tante e ricche ditte che grazie a noi hanno meno nemici e sono più capite? Il link per fare le donazioni è lì sopra, molti lo hanno cliccato aiutandoci nelle nostre battaglie, ma mai le società concessionarie.

    Quando lo faranno non lo nasconderemo di certo come una vergogna (qui chi ha qualcosa da nascondere lo fa capire chiaramente continuando a commentare non firmandosi), ma lo pubblicizzeremo ai quattro venti. Appena una società costruttrice verserà il suo obolo ve ne accorgerete perché lo faremo sapere con forza, invitando le altre a imitarla. Nella massima trasparenza. Per ora, purtroppo, sostegni e aiuti economici tardano ad arrivare. Pazienza: si va avanti lo stesso, l'obbiettivo non è mica quello di raggranellare fondi bensì si aprire gli occhi al cafoname medio romano. Certo che qualche aiutino non guasterebbe.

    RispondiElimina
  28. Però scusate, la "ratio" dovrebbe essere:
    Problema: auto tante e sempre di più, parcheggi regolari pochi. Gente sempre più abituata a fare le commissioni in macchina (prima il pane, poi il latte, poi dal ferramenta...).

    Soluzione A: incremento del sevizio pubblico e del car sharing

    Soluzione B: (complementare alla A) Se vuoi proprio l'auto, paghi il dovuto dazio per tenerla lontana dalla sede stradale (parcheggi pertinenziali).

    Mi rendo conto che è dura, ma guardando in prospettiva, non vedo alternative.
    Certo, qualcuno dirà che tanto Roma è così, e che la sosta selvaggia non allontanerà i turisti.
    Ma saremo noi a soffrirne, sempre più abbrutiti, sempre più incattiviti. Personalmente mi viene l'ansia a prendere un caffè con la macchina in doppia fila, non me lo gusto di certo. Molti altri si sono abituati a prendersi i "vaffa.." ed uscire impassibili dal negozio: "ecco arrivo...".

    RispondiElimina