venerdì 23 dicembre 2011

Loro vogliono bene ai bambini

Un bel post di Roma Nove ci racconta cosa succede quando qualcuno, accampando scuse ridicole e patetiche, lotta contro la legalità. Leggete, leggete...

25 commenti:

  1. Ricordiamo che in quelle zone il clan Tredicine possiede svariati parcheggi sotterranei ed è dunque in prima linea nell'appoggiare le campagne no-pup per mantenere alti i prezzi dei box e ottenere il consenso della peggior cittadinanza romana (o romena?). Che gente di merda...

    RispondiElimina
  2. Assolutamente vero anche questo. Una vergogna assoluta, sostenuta anche dal municipio IX a guida Fantino. La quale continua a vantarsene...

    RispondiElimina
  3. normalmente gli incompetenti danno la colpa a questo o a quello, mai a se stessi. La città fa schifo nonostante le decine di migliaia di impiegati vari a carico del Comune di Roma e i citrulli pensano che un parcheggio sotterraneo debba portare la civiltà. Finora a Roma essi hanno portato solo cemento e traffico nei casi fortunati, e cemento e squallore in quelli sfortunati. Le allucinazioni non servono a molto se non per i confusi ad ascrivere colpe ai romani/rumeni. Ovviamente l'anonimo che fa questo riferimento razzista oltre a mostrare la propria ignoranza galattica, mostra che non ha mai visitato una città della Romania dove regna un ordine che a Bolzano si sognerebbero.
    Ma è TRaffico Matto quello che dà il meglio di sé. Infatti, non si capisce cosa dica, a parte il sostegno al razzismo, ma dà la colpa alla Fantino di qualcosa. Confusamente in precedenti commenti lamentava la mancanza di parcheggi (sotto o sopra); ora invece lamenta il complotto di quelli che hanno i parcheggi sotterranei e che tramerebbero nell'ombra per impedire i pup. Egli o lei non riesce a capire la irrilevanza causale tra il pup e la (in)civiltà nelle strade, ma riesce a trovare pure dei colpevoli (abruzzo-molisani, I presume).

    RispondiElimina
  4. First, continua a lottare contro i parcheggi sotterranei (che esistono in tutto il mondo), mentre contro la sosta selvaggia di cui parla anche Roma Nove (uh, un altro blog brutto e cattivo) la battaglia la facciamo noi. Pronto per vedere almeno una delle tre maghine di famiglia?

    RispondiElimina
  5. Fabrizio Vienna29 dicembre 2011 13:51

    Macchine sottoterra, spazi superficiali lasciati a vere corsie preferenziali, piste ciclabili e Tram, e conseguente riduzione delle auto perchè la necessità di averne piu' di una in molti casi' verrà meno. Questa è la cura che ha ripulito le città europee, questo è quello che accadrà a Roma.
    Invece che negare l'evidenza, le energie dovrebbero essere spese a vigilare che i parcheggi interrati si accompagnino a riqualificazioni superficiali che limitino fisicamente la sosta.

    RispondiElimina
  6. Seervirebbe una politica coerente della mobilità e della sosta che a livello comunale ora è totalmente assente, visto che ci governa una banda di incapaci.

    In quattro anni la giunta Alemanno non è riuscita nemmeno a far partire la gara per la metro D (mentre Milano, Torino, Napoli, Palermo, costruiscono metro), figuriamoci se si mette a pensare all'arredo urbano antisosta.

    Ma quelli non sanno nemmeno cos'è! Fatevi un giro alla Balduina, dove abita Alemanno, e vedendo quel quartiere ridotto a una discarica di lamiere capirete perchè la giunta tratta in tal modo tutta la città.

    RispondiElimina
  7. Tonelli non riesci a capire che se costruisci parcheggi io sono incentivato a comprarmi la prima, la seconda e la terza auto? Non ci arrivi? E se ci sono più auto, aumenta anche la confusione sui marciapiedi e sulle strisce, nonché con la doppia fila? In ogni caso il mio commento era riferito ai due commentatori qualunquisti e non al blogger di romanove, in quanto quest'ultimo non ha spiegato le proprie motivazioni.

    Fabrizio Viennetta, ma le sinapsi vanno usate e anche a un certo ritmo altrimenti si finisce per dire banalità da bar. La cura che ha ripulito le città europee è stata la riduzione dei parcheggi per ridurre il possesso delle auto, cioè il contrario di quello che volevano fare a Roma. La reading list l'ho riportata più volte nei commenti in questo blog. Leggi un libro senza foto per una volta.

    In ogni caso le energie per ora sono state utilizzate efficacemente per far partire la procedura di decadenza della convenzione del pup di via albalonga. Buon 2012!

    RispondiElimina
  8. Nessun commento sull'asilo completamente incrostato di maghine eh? (compresa la tua?). L'amico ha necessità ogni settimana di arrivare e imbrattare il commentario con la sua puttanata d'ordinanza.

    Il tasso criminale di auto-per-abitanti di cui Roma detiene il record mondiale (75 auto ogni 100 abitanti) è dovuto non alla quantità o alla tipologia di posteggi, ma semplicemente alla amplissima disponibilità di posti auto gratuiti. Leggasi in mezzo alla strada.

    Se i parcheggi in struttura ed a pagamento portassero un aumento di auto-per-abitante, Madrid o Parigi avrebbero tassi ben superiori a Roma. Mentre, al contrario, in queste città, il tasso è circa la metà rispetto a quello di Roma. Il motivo è semplice e solo gli emeriti coglioni (chiamiamo le cose col loro nome) non li capiscono: se ho tre auto e devo comprare tre box o pagare tre affitti ci penso due volte e probabilmente mi limito a possederne una, se proprio mi serve. Se invece ho tre auto e le posso piazzare in mezzo alla via o magari in seconda fila, sul marciapiede, su uno sterrato, in uno spartitraffico, sugli alberi come a Via Fermi allora non mi pongo assolutamente il problema.

    Come fior di scenziati hanno scritto, il deterrente è il costo del parcheggio, non la sua maggiore o minore disponibilità. Ma l'emerito coglione, al quale per il 2012 auguriamo di pigliarsi un coccolone causa Tiramisù, lo sa benissimo. Solo che deve venire qui a imbrattare.

    RispondiElimina
  9. Tonelli furioso, non so da quale stamberga provieni visto il linguaggio, ma seguendo i consigli di Amleto a Polonio, continuo a trattarti meglio di quanto meriti.
    Legge fondamentale dell'economia dice: se aumenta la disponibilità di qualcosa il prezzo scende. Ora il pup (quella cosa che sta nel titolo del tuo blog) prevede l'aumento dei posti macchina, quindi l'effetto sarà che il posto macchina costerà di meno d prima e quindi il possesso dell'auto diviene più conveniente di prima. Ora sul Corriere dei Piccoli sicuramente trovi qualche storia che ripete a fumetti questo concetto. Più facile di così non te lo so spiegare.

    RispondiElimina
  10. Quindi se io tolgo ignobili posti auto gratuiti dal greto di Via Albalonga e li metto sotterranei a pagamento il costo di questi posti auto scende? A mio avviso passa da ZERO a, giù per su, 50 o 70 mila euro.

    Io provengo da quella stamberga nella quale non ci si fa pigliare per il culo da coglioni come te. Non ci casca più nessuno amico mio. E tu da quale bottega vieni, quella del tiramisù? Contro quello scandalo nessuna "energia usate efficacemente", eh?

    RispondiElimina
  11. ma allora sei irrecuperabilmente tonto oltre che irrimediabilmente cafone? Togli solo 30 posti dal "greto" per farne 250 sotto=220 posti in più. Il prezzo scende, altrimenti come hai suggerito tu, gli abruzzo-molisani - che citi spesso - non sarebbero contrari. Sopra il prezzo rimane zero, i prezzi dei posti in garage scendono, il prezzo medio tra garage sopra e sotto scende. Le auto aumentano. Con questo chiudo.

    RispondiElimina
  12. Massimiliano Toneli31 dicembre 2011 18:53

    Trenta posti? Ma di che cosa si parla? La ratio tra posti realizzati e posti tolti deve essere chira e noi l'abbiamo specificata qui: http://www.propuproma.com/p/un-buon-pup-deve.html, al punto 3. Leggere per credere.

    Tutti i parcheggi che non sono realizzati così hanno le nostre feroci critiche. Come quello di Piazza Cavour, che massacriamo costantemente.

    Mappoi se davvero i posti auto aumentano e il loro costo diminuisce, il nostro cazzarone patentato ci può spiegare perché dovunque c'è un pup ci sono eserciti di cittadini che combattono perché con il pup perdono il postomaghina gratuito e non sanno più dove mettere l'automobile? Sono tutti matti?

    Ma insomma: gli aumentano la disponibilità di posti, gli diminuiscono il costo e i residenti protestano. E i commercianti protestano. Ma strano no??? Tutti impazziti.

    E poi se davvero fosse come dici; se davvero si genererebbe un aumento del circolante, di cosa vi lamentate? Non siete voialtri del partito della macchina, del partito che il parcheggio apriti cielo, ma la quinta fila di vetture a comprà tiramisù "nun dà fastidio a nessuno e poi devono da lavorà"? Non siete del partito delle autorimesse abruzzesi con callarroste e camion-bar compresi nel prezzo e fuori affissioni abusive del rampollo vostro?

    RispondiElimina
  13. Tonelli dice
    "se davvero si generebbe un aumento del circolante di cosa vi lamentate?": ci lamentiamo delle auto. I non pup vogliono meno auto. Semplice da capire, spero.
    "non siete voialtri del partito della macchina...la quinta fila....?" non siamo noi, ti sbagli di grosso come pare sei uso fare, prendi lucciole per lanterne a nastro. I residenti non parcheggiano in doppia fila.
    "non siete del partito delle autorimesse abruzzesi....e affissioni abusive del rampollo vostro?": no, anche questa volta. Non abbiamo padrini politici. Sei tu che hai cercato e cerchi di fare politica candidandoti e accreditandoti con un partito, il PD, che a Roma quando era sul ponte di comando ha tollerato le affissioni abusive e i camion-bar. Cosa sono queste lacrime di coccodrillo?

    RispondiElimina
  14. Io faccio politica? Io del PD??? Ma hai sbagliato persona? Difficile trovare partiti che mi stanno più sull'anima del PD.

    I non-pup contro le auto? AHAHAHHAAHHAHAHAHHAHA
    Contro le auto degli altri, forse, non contro le loro che devono stare posteggiate gratuitamete, in mezzo alla strada, sotto casa e in gran numero. Mai visto una battaglia di un comitato no-pup contro la sosta selvaggia e assurda che umilia Roma. Al Flaminio, dove ci sono posteggi in mezzo alla carreggiata a mo' di spartitraffico, ci sono comitati che combattono contro i parcheggi interrati invece di chiedere l'eliminazione di stecche di parcheggi da sostituire con linee tranviarie.

    Forse non è chiaro un concetto: da quando ci sono i blog antidegrado queste mignottate non attaccano più. No trip for cats!!!

    RispondiElimina
  15. Ho conosciuto decine di persone a vario titolo no pup, l'unica loro preoccupazioe era che perdevano il posto per la loro automobile, anzi per LE loro automobili. Vabbene tutto ma dire che i no pup sono contro le auto è veramente grossa.

    RispondiElimina
  16. @firstordercondition

    Ci provai anche io, circa un anno fa, a spiegare educatamente al Sig. Tonelli le ragioni della maggior parte dei NoPUP, ma non gli interessano perché lui vuole rimanere convinto del fatto che l'unica vera ragione si ricolleghi al "posto-maghina" (mi dà fastidio anche scriverlo), altrimenti sarebbe costretto a rivedere la sua storiella già pronta. Inoltre risponde sempre in modo offensivo anche quando ci si ostina a rimanere cortesi. Quindi ti consiglio di non perderci troppo tempo. Per evitare la solita polemica: abbiamo un'unica macchina in famiglia e la parcheggiamo in un box in affitto. Vorrei vedere Roma con molte meno auto, non solo parcheggiate, ma anche in circolazione. Vorrei piste ciclabili, tanti tram per il trasporto pubblico ed estese aree verdi. Condividendo il ragionamento economico di firstordercondition non credo che aumentare l'offerta di parcheggi interrati contribuisca a realizzare quanto vorrei.

    RispondiElimina
  17. Non sono io che offendo, un momento. Siete voi che offendete voi stessi e i lettori considerandoli cretini. Secondo voialtri 100 posti gratis e 100 posti a pagamento richiamano comunque 100 autovetture.
    Come dire che un supermercato che vende le merci a gratis abbia la stessa clientela di quando le vendeva a prezzi corretti.

    Se venite qui a pigliarci per idioti avrete le risposte che meritate. Assai curioso avere l'auto nel box e lottare perché tutti gli altri possano continuare a posteggiare in mezzo alla pubblica via. Per fare le ciclabili e le preferenziali, ma soprattutto per rifare i marciapiedi occorrono tanti denari. Denari che non ci sono. Dunque è necessario valorizzare il sottosuolo, incamerare oneri concessori e con quelli riqualificare la superficie. Tutto il resto è cattiva fede che viene rispedita, come ben vedete, al mittente.

    RispondiElimina
  18. Bene, allora chiedo di poter vedere questi progetti già realizzati che hanno tolto posti in superficie e realizzato un numero inferiore di posti interrati e a pagamento, contribuendo così alla diminuzione del numero di auto pro-capite.
    A maggior ragione se gli utenti non residenti dovranno pagare per lasciare la macchina anche solo per pochi minuti faranno di tutto per inventarsi nuovi angoli di sosta selvaggia appena possibile, anche sui marciapiedi.
    Roma avrebbe tante di quelle risorse da valorizzare! Il sottosuolo (a meno di ritrovamenti archeologici eccezionali) mi sembra proprio l'ultima di queste!

    RispondiElimina
  19. Gli "angoli" che esistono solo a Roma e nel cervello dei romani verranno eliminati con un corretto arredo urbano come accade in tutto il mondo. Tutto il mondo dove il sottosuolo viene valorizzato eccome. Con metro e parcheggi che sono la norma a Londra, New York, Parigi, Madrid dove ogni strada ha, sotto di se, o una stazione della metro o un parking. Ma già, che stupido che sono, noi siamo più furbi e tutti gli altri son fessi... Noi abbiamo BENALTRO da valorizzare...

    RispondiElimina
  20. Si certo l'arredo urbano, ma che risposta è? Per il trasporto su rotaia, e quindi anche la metro, mi trovi invece perfettamente d'accordo. Aspetto ancora di vedere questi progetti risolutivi e strategici per la riduzione del numero di autovetture pro-capite.

    RispondiElimina
  21. Fabrizio Vienna6 gennaio 2012 11:19

    Firstcahos&bullshit dice: "La cura che ha ripulito le città europee è stata la riduzione dei parcheggi per ridurre il possesso delle auto, cioè il contrario di quello che volevano fare a Roma."

    Esatto hanno eliminato i parcheggi gratuiti in superficie e ne hanno costruiti di meno a pagamento sottoterra. laddove c'erano macchine ammassate a spina si sono posati binari di tram e piste ciclabili. Io leggero' purè i libri con le figure, ma in europa ci vivo da svariati anni e so esattamente di cosa parlo. mistifica quanto ti pare, io la risposta alle tue baggianate la vedo tutti giorni ogni volta che esco di casa.

    RispondiElimina
  22. @anonimo del 5 gennaio, si, sono educato ma non sono cortese.

    @Tonelli scusa forse non era il PD mi sono confuso con un altro partito, comunque ti sei candidato per Rutelli. Quindi chi ha partiti sei tu. Per quanto riguarda parcheggi aggratis e a pagamento, hai scritto e detto, e il PUP è la materializzione pratica, che ci vogliono più parcheggi e non meno. A un obeso patologico con eccesso di adipe (auto) che ha fame (di parcheggi) gli si toglie il mangiare non se ne dà di più. Attualmente c'è iil supermercato che vende merce gratis (parcheggi in strada) vicino al quale ci sono supermercati che vendono merce a prezzi superiori a zero (i tuoi molisani) e ai quale si vogliono aggiungere supermercati aggiuntivi (i tuoi pup). Alla fine per farceli stare tutti qualcuno deve abbassare il prezzo. Quelli aggratis non possono scendere di prezzo, e quindi scenderanno gli altri. Alla fine avrai più parcheggi a prezzo inferiore di prima. Ti ricordo che 'sto blog si chiama propup, e non meno parcheggi in città. Ti sarai sbagliato, ma ammettilo e falla finita di essere incoerente.

    @Fabrizio Wurstel, ma nessun è contrario a ridurrei parcheggi aggratis. Riduciamoli. Qualcuno sarà scontento, ma molti di più saranno contenti. Il pup invece non vuole ridurre i parcheggi ma li vuole aumentare a spese di tutti. Cioè io devo aiutare con soldi pubblici un'impresa privata a fare parcheggi per degli automobilisti. Nessun nopup ha mostrato simpatia per le auto, nonostante le allucinazioni di Tonelli che ha sbagliato bersaglio e pure alleati. A via Albalonga ci sono 600 famiglie e 60 posti auto. Capisci bene che il ragionamento di Tonelli e di quelli come lui non fila per semplici ragioni aritmetiche (roba da elementari). Basterebbe un vigilino part-time per risolvere i problemi di doppia fila come in tutte le città del mondo che né tu né Tonelli frequentate al di fuori dello shopping.

    RispondiElimina
  23. Poveretto. Sempre peggio eh? Il ciccione è adiposo perché gli è sempre stato dato da mangiare a gratis. Ora iniziamo a togliergli il cibo gratis e gli spieghiamo che, se proprio vuole continuare a strafogarsi, deve andare in gastronomia. Vediamo se continua a strafogarsi dovendo pagare 1000 cio' che ieri aveva gratis. O se si mette a dieta.

    In Europa, non in Africa dove ti piace vivere (ma puoi trasferirti, Via Albalonga d'altronde potrebbe essere tranquillamente una strada di Bengasi), non si utilizzano i vigili per contrastare la doppia fila, bensì l'arredo urbano. Una cosa costosa, impossibile da fare senza gli oneri concessori dei parcheggi. Un altro motivo per farli.

    RispondiElimina
  24. studiati il nome del tuo blog che è propup, cioè più parcheggi, più calorie per il ciccione.

    sei un incompetente e te ne vanti. In tutte le cittaà del mondo, ma proprio tutte, la doppia fila si contrasta con i vigili e non con l'arredo urbano. Sei un esempio imbarazzante per te stesso e per quelli che hanno gli stessi tuoi interessi. Fallo almeno per i tuoi amici propup, ragiona prima di scrivere sciocchezze, non imbarazzare pure loro.

    A proposito, per quale partito vorresti candidarti questa volta?

    RispondiElimina
  25. Aahahahaha. i famosi vigili urbani de parigggggi, che vanno a cercare le doppie file in strade fatte apposta per non lasciare spazio alla doppia fila. Tutti disperati sti viggggili, che non trovano manco una doppia fila. Tutti annoiati.

    Oppure i viggggili urbani de londra. Sostituiti da quindi anni dalle telecamere (in strada non ce n'è manco mezzo), tutti disperati pure loro, frustrati annoiati.

    Ma hai il tuo blog per dire fandonie? E dille lì no. Ti risulta che noi si venga dalle tue parti a imbrattare il tuo castello di mignottate?!? E allora...

    RispondiElimina