martedì 6 dicembre 2011

Fate, fate il ricorso al TAR cari amici di Via Fermi



Fate, fate pure il ricorso al TAR (ovviamente con il Codacons sempre pronto a lucrare e speculare su questo genere di questioni; non a caso sono quelli che hanno gettato la città nel caos e nella prepotenza facendo eliminare le strisce blu); si dovrebbe poi capire come mai il TAR dovrebbe esprimersi contro un'infrastruttura sacrosanta. Visto anche lo stato della strada.

Questa è Via Fermi mentre quelli dei comitati, come vedete dal video, affiggono i loro comunicati terroristici. Guardate in che situazione è questa strada e dite voi, in tutta onestà, se è una situazione difendibile o meno. E' un caso più unico che raro? No, non lo è: a Roma è pieno di strade ridotte in questo modo onestamente. Ma qui per fortuna c'è un progetto di riqualificazione e i cittadini cercano di impallinarlo facendo terrorismo quando invece l'unico vero scopo è quello di continuare a fare il proprio sporco comodo umiliando spazi pubblici, aree comuni, suolo urbano.

Fossimo nella società che deve scavare il parcheggio avremmo già pesantemente denunciato la diffamazione e il procurato allarme di questi comunicati. Non sono accettabili. Non è possibile che una azienda rischi di avere un ammanco, che operai, carpentieri, imbianchini, impiantisti, ingegneri rischino il posto di lavoro perché qualcuno scrive che il loro intervento danneggia le case. E' un grave reato che ci auguriamo la società concessionaria voglia denunziare smettendola di starsene zitta a subire questa escalation di violenza (non a caso si parla di esercito) da persone che evidentemente non sono soddisfatte di aver già violentato e umiliato tutto il loro territorio

46 commenti:

  1. E invece non siete minimamente amici delle suddette società, no no...avete sentito l'odore dei soldi e via col disegnare via Fermi come la peggiore strada dell'universo. Non fate minimamente riferimento alle varie proposte che il comitato NO PUP ha portato, nulla, avanti così verso il grande, fantastico PUP che porterà ordine,pulizia,verde e allegria ain via Fermi.
    Fate ride!

    RispondiElimina
  2. Quali proposte? Mettere le strisce blu? Così la situazione resterà esattamente come ora (non la disegnamo, siamo più onesti: la riprendiamo. Ma diteci: sono riprese truccate le nostre?) solo con le strisce blu sotto ai miliardi di autovetture.

    Quello che non capisco è: se volete continuare a vivere in questo schifo perché la vostra priorità non è vivere nel decoro, nella pulizia, nell'ordine, nel rispetto e nella sicurezza, ma è buttò la macchina in un modo o nell'altro davanti al portone di casa, allora perché non lo dite? Allora perché vi inventate sciagure e cataclismi?

    A mio avviso inventarsi sciagure e cataclismi è procurato allarme e diffamazione e qualsiasi PM degno di questo nome dovrebbe farci mezzo pensierino cavolo.

    RispondiElimina
  3. Il Progetto di questo PUP era tra i migliori licenziati negli ultimi anni.

    Ora Via Fermi è un cesso in condizioni indegne...cmq contento chi ci vive...

    RispondiElimina
  4. L'Anonimo sopra voleva dire:
    Il Progetto di questo Pup è un cesso in condizioni indegne.
    Ora a via Fermi va licenziato qualcosa tra le migliori negli ultimi anni per la contentezza di chi ci vive.

    P.S.Tonelli fattella 'na risata

    RispondiElimina
  5. mamma mia che schifo di via...
    Ma riuscite a passare tra una macchina e l'altra ???

    RispondiElimina
  6. COMUNICATO 6 DICEMBRE


    LA CASSAZIONE CONFERMA IL SEQUESTRO DI VIA PANAMA E METTE IN DISCUSSIONE IL PIANO URBANO PARCHEGGI DEL COMUNE DI ROMA
    Con questa sentenza la Cassazione contesta i criteri di applicazione della legge Tognoli da parte del Comune di Roma, e di conseguenza gli stessi principi che sono alla base dell'intero impianto del Piano Urbano Parcheggi, anche se l'intervento di via Panama non è, tecnicamente, un intervento del Piano. Si tratta però di una sentenza epocale, che potrebbe far cadere il P.U.P. come un castello di carte…

    Le motivazioni della Cassazione
    A giudicare dal dispaccio ANSA, i motivi della conferma della Cassazione non sono però da individuare nella tutela paesaggistica, quanto nell’interpretazione della Legge 122/89 (“Legge Tognoli”), in quanto viene rimessa in discussione la legittimità non solo del parcheggio di Via Panama e di tutti i parcheggi privati realizzati con la semplice dichiarazione DIA avvalendosi delle agevolazioni della legge 122 , ma anche di tutti gli interventi inseriti nel Piano Urbano Parcheggi della Capitale, piano che nasce dalla Legge Tognoli e che fino ad oggi ad essa si ispira.
    La Legge Tognoli infatti ha l’obiettivo di promuovere la realizzazione di parcheggi e rendere più fluida la viabilità, incentivando a dotarsi di nuovi posti auto anche gli edifici che non ne sono adeguatamente provvisti, ricavandoli sia in aree di pertinenza condominiale, sia su suolo pubblico, tramite la concessione della superficie ai privati per novant’anni. Tuttavia, per evitare speculazioni, a fronte delle facilitazioni economiche e fiscali (ad esempio il Permesso di costruire viene rilasciato a titolo non oneroso), la Legge Tognoli inserisce dei vincoli: in pratica i box diventano “pertinenziali”, cioè possono essere acquistati solo da proprietari di immobili (dei dintorni del parcheggio) e successivamente ceduti solo agli eventuali nuovi acquirenti degli stessi immobili.
    “L’area di influenza” del parcheggio, utile per stabilire quali sono gli immobili che possono acquistare i box, viene fissata dal Comune di Roma in una zona compresa nel raggio di 500 metri dal centro del parcheggio (a Milano è determinata da percorsi pedonali non superiori a 300 mt dal perimetro del parcheggio, mt 150 per la Zona più centrale); nel luglio 2010 però, il Comune estende il raggio a 1000 mt, e il 6 dicembre 2010, lo allarga ancora a tutto il perimetro cittadino: diventa così potenziale acquirente dei box qualunque proprietario di immobili della Capitale ([2]).
    Ora la Cassazione mette in discussione queste “libere interpretazioni” del Comune di Roma della Legge Tognoli, dichiarando esplicitamente che le norme attuative della legge, scritte dal Campidoglio (delibera 164 del 1997), «non rispondono ai requisiti fissati dalla legge e dall'interpretazione che di questa ha fornito la Cassazione” e che “non esiste alcuna garanzia che gli spazi di parcheggio troveranno una effettiva destinazione nei termini previsti dal progetto" e, inoltre, "difetta una relazione tra spazi destinati a parcheggio e specifici immobili ricompresi nell'area individuata».
    La Cassazione ritiene anche che “un chilometro di distanza è eccessivo perchè si possa configurare il necessario rapporto di «pertinenzialità» tra abitazioni e garage così come stabilito dalla legge Tognoli” . In particolare il progetto del megaparking di Via Panama doveva indicare quali sono gli immobili ai quali è destinata la vendita. Altrimenti si versa «in ipotesi di iniziativa speculativa».

    RispondiElimina
  7. Propongo una gara su sedia a rotelle per attraversare via E.Fermi da un lato fino (-..........un po di suspense...........) ALL'ALTRO signore e signori!!!!!!!
    Chi tra di voi sarà in grado di farlo, qualche baldo giovane in sedia a rotelle, oppure la piu' esperta signora lella co la sciatica. Venghino venghino. Attenzione pero' .............. Nessuno puo' aiutarvi....siete da soli.

    A seguire del ricco programma avverrà la gara per l'attraversamento di Via E.Fermi per non vedenti senza cane da accompagno, ma solo con bastone. Un po un classico degli sport estremi a Via E.Fermi.

    I premi per i vincitori sono ricchissimi, Al primo classificato 100 Mln in gettoni d'oro gentilmente offerti dal nostro sponsor preferito per gli sport estremi la Red Pull, e Carrozzeria Fermi

    nota della direzione:
    La partecipazione è soggetta alla firma da parte dei partecipanti di una liberatoria in caso di morte o incidente dovuto a qualsiasi causa incluse esondazioni di fiumi sotterranei.

    Buon Divertimento

    RispondiElimina
  8. E protestano pure perchè vogliono riqualificare quel cesso di strada. Ma come fanno a vivere cosi? Magari il comitato no pup potrebbe fare una proposta per vietare la strada al traffico pedonale, alle mamme con i passeggini, alle biciclette ed ai disabili, far cancellare le strisce pedionali per recuperare qualche posto auto, togliere i bus e far parcheggiare le macchine in mezzo alla carreggiata. Poi si che sono contenti.
    Che burini

    RispondiElimina
  9. Ma i vigili dove stanno? Mi sa che a Via Fermi sono talmente potenti che non solo vogliono continuare a parcheggiare gratis sulle strisce e sopra i marciapiedi, ma non voglion manco le multe.

    RispondiElimina
  10. Io ho venduto e sono andato via, purtroppo ai miei inquilini non importava nulla. La maggior parte anziani, vissuti nel quartiere per decenni( ormai abituati/rassegnati). Ho una bambina di tre anni appena ho potuto sono scappato. Abitanti ignoranti,incivili e commercianti arroganti e prepotenti. Godetevi lo splendore della zona. Sporcizia, tre ore per trovare posto..... Vabbè!
    Un consiglio? Vendete e fuggite!

    RispondiElimina
  11. NO no, VOLEVO PROPRIO DIRE CHE ORA VIA FERMI FA CAGARE!!

    Però se chi ci vive è contento di rimasnere in condizioni di 4 Mondo, che ce voi fà?!

    L'Anonimo che sopra diceva che IL PUP DI VIA FERMI ERA UN BELLISSIMO PROGETTO E CHE VIA FERMI ATTUALMENTE E' IL RITRATTO DELL'INCIVILTA'.

    RispondiElimina
  12. Ma il fantasmagorico pup di via Blaserna?Anche quello era stato dipinto come la soluzione allo schifo di detta via...ed ora: è chiuso, il giardinetto sovrastante in condizioni pietose (da subito dopo averlo realizzato) senza irrigazione, senz manutenzione...e dire che è solo a poche centinaia di metri da Viale Enrico Fermi!!!
    Chi ci assicura che il vostro beneamato pup non faccia la stessa fine...la stessa di molti altri pup fantasma in giro per Roma (vogliamo parlare di quello di fronte alla Stazione Trastevere...in pseudo-costruzione da almeno 5 anni???

    RispondiElimina
  13. Caro Marco,
    lì tocchi un tasto dolorosissimo : ahinoi, ci vorrebbe un' Amministrazione quanto meno degna di questo nome...

    RispondiElimina
  14. Seguo il consiglio del signor Roberto..anch'io ho venduto...un bel quartiere in mano ad uno schifo di ammnistrazione e con un comitato di quartiere ancora più schifoso. Me ne sono andato per disperazione. Adesso vivo in un quartiere nuovo, con spazi verdi e un buona, non dico ottima amministrazione.

    RispondiElimina
  15. attenzione il pup previsto a via fermi non avrà posti a rotazione ma solo PRIVATI!!!!quindi niente parcheggi in più!!!solo chi potrà permettersi un box o un posto privato potrà parcheggiare nel pup.informatevi!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Non capisco dove sia il problema anche se fossero tutti box. Spiegaci quale è il problema. Risistemano la strada che oggi fa pietà, metto le auto sottoterra, chi non ha i soldi per comprarsi tre posti auto a famiglia finalmente dà via la seconda o la terza auto a famiglia che oggi era posseduta SOLO perché tanto la si poteva parcheggiare gratis RUBANDO suolo pubblico. Dunque dove sta il problema, fateci capire.

    RispondiElimina
  17. Tonelli Tonelli...non far finta di non capire, lo so che ci fai ma non ci sei!!!Tana per Tonelli! Tutti box, a prezzi stratosferici, la maggior parte sarà acquistata dai negozianti(sempre che il pup apra e non faccia la fine di quello a via Blaserna) e trasformata in magazzino, le auto per strada resteranno quasi le stesse, i lavori per realizzarlo dureranno anni e anni (vedi gli altri pup)Strada risistemata??Come a via Blaserna o via Donna Olimpia?Oltretutto non comprendo(o meglio lo comprendo benissimo)tutto questo astio nei confronti di chi vorrebbe parcheggiare(bene e secondo le regole...vero vigili urbani?)vicino casa e gratis...con tutte le tasse che pesano sull'auto questo sarebbe il minimo; come già t'ho chiesto:vivi di rendita?Passi il tempo passeggiando senza fretta con i "superveloci mezzi pubblici"?Facci sapere.

    RispondiElimina
  18. Quindi visto che i mezzi pubblici non funzionano bene e visto che sull'auto si pagano tante tasse, tutti noi siamo legittimati a parcheggiarle come si vede nel video (nei 10 video che ormai abbiamo fatto sul suq immondo di Via Enrico Fermi), giusto? Ho capito bene?

    Riguardo ai posti auto non si capisce come possano essere gli stessi visto che gli arredi della strada verranno riqualificati e al posto del mega parcheggio abusivo centrale uscirà fuori un parco lineare. Come potranno esserci le stesse vetture di prima ad infestare il viale, ce lo spieghi cortesemente?

    RispondiElimina
  19. Caro Marco, il parcheggio si paga in tutto il mondo tranne a Roma, che è ridotta cosi proprio perchè si puo parcheggiare gratis su strada. Le strade fanno schifo perchè sono occupate da macchine che spesso non servono ma occupano suolo pubblico, al posto di piste ciclabili, corsie preferenziali, aiuole e marciapiedi. Se non si capisce questo concetto, allora è inutile discutere, tenetevi quel cesso di strada, parcheggiate in quel modo e continuate a vivere nell'inciviltà, ma non prendetevela con chi combatte battaglie civili per migliorare la città.

    RispondiElimina
  20. ^^^^ Quoto Anonimo.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  21. Cari, leggete bene ciò che ho scritto: (bene e secondo le regole...vero vigili urbani?) quindi non fate finta di non capire.
    Non ho MAI detto che bisogna parcheggiare ovunque e male!!!
    Le regole vanno rispettate sempre, anzi i vigili urbani dovrebbero farle rispettare, cosa che ahimè non fanno quasi mai!
    Non comprendo invece l'equazione parcheggio residenti gratis=macchine parcheggiate ovunque! Se ci fossero i controlli il romano medio riuscirebbe a capire che le regole vanno rispettate, ma in questa anarchia ognuno, purtroppo, fa ciò che vuole.Tonelli ti spiego anche il fatto che, se i costosi box non verrano usati come parcheggio, i controlli come sempre non si faranno, hai voglia a riqualificare la zona(sempre che lo facciano:vedi via Blaserna), dopo pochissimo tutto sarà come prima se non peggio.Vi chiedo inoltre com'è che riguardo a i citati (e purtroppo non rari) casi di pup inutulizzati,in costruzione perenne o lasciati andare in malora, non dite nulla?E riguardo ai prezzi elevatissimi dei box?E riguardo al loro uso diverso dal parcheggio per i residenti?Voglio proprio sentire cosa dite a riguardo!Non accetto lezioni da voi che difendete SEMPRE E COMUNQU gli interessi dei costruttori dei PUP senza minimamente ascoltare pareri diversi dai vostri.Ahh, dimenticavo, voi come vivete, di rendita, senza auto, sempre in giro coi mezzi pubblici,sempre a zonzo senza problemi?

    RispondiElimina
  22. Fandonie. Tutti voi che ci leggete diffidate da chi chiede astrattamente "più controlli". Loro sanno benissimo che chiedono una cosa che tanto non si può realizzare (ci vorrebbero non uno, bensì DUE vigili per ogni cittadino romano) e dunque che chiedendo quella cosa tutto può restare come vogliono loro: così come è oggi.

    Il paragone con Via Blaserna è squallido e sterile. Quello non era peraltro un PUP, ma un parcheggio realizzato secondo un'altra normativa. Ad ogni modo gli accordi erano la realizzazione di un giardino sovrastante ed un giardino è stato realizzato. Non è il giardino più bello del mondo, ma è UTILIZZATISSIMO dal quartiere. A Via Fermi il progetto è tutt'altro, gli accordi sono il rifacimento totale della strada con un parco lineare centrale e migliore arredo urbano e questo si farà.

    Come fa ad essere tutto come prima se al centro dove ora vi divertite a posteggiare si farà un giardino? Dove la metterete la vostra macchinetta? Dentro ai cespugli?

    Prezzi elevatissimi? Ma elevatissimi in base a cosa? I prezzi non sono imposti dal diavolo tentatore, i prezzi li fa il mercato: se c'è molta richiesta sono alti, se non c'è richiesta diminuscono. Chi non puo' permettersi il posto dove mettere l'auto, vende l'auto. E' molto, molto semplice: è così in tutto il mondo.

    Che squallore di motivazioni però signor Marco. Ma lei non si vergogna di rappresentare in questa maniera il burino romano medio?

    RispondiElimina
  23. Ahahaha, i prezzi li fa il mercato?Vendete l'auto?Chi sei il moralizzatore?I vigili non possono controllare, sono pochi? E le strisce blu che non ci sono?Chi gauadagna (se gli va bene 1000 euro al mese) cosa deve fare?sparire dalla circolazione?prendere i mezzi pubblici quando (come nel mio caso) col bus ci vuole almeno 3 o 4 volte più tempo che col motorino? e dire che lavoro a viale del Tintoretto non a 1000 km. Non siamo tutti benestanti o nullafacenti come lei signor Tonelli: ha mai provato ad usare il 170? Le poche volte che l'ho preso per andare a lavoro ho dovuto attendere anche 40 minuti, ma le pare una cosa normale?Io sono stanco di dover "aiutare" la città facendo sacrifici quando all'amministrazione capitolina non "je ne pò fregà de meno"!
    L'ho detto e lo ribadisco viale Fermi non è il paradiso, è un caos come il 95% della città, NESSUNO è giustificato a parcheggiare male ma che, visto che "mannaggia" i poveri vigili non ce la fanno,la povera ATAC non ce la fa,i prezzi li fa il mercato e, addirittura, è finita anche la vernice blu, sta a noi: O VENDERE L'AUTO, O SPENDERE ALMENO UN TERZO DELLO STIPENDIO PER IL PARCHEGGIO, OPPURE USUFRUIRE DEI COMODI MEZZI PUBBLICI OPPURE, COSA PIù FANTASTICA, ANDARE A VIVERE DA UN'ALTRA PARTE, CASA PIù BELLA,PIù GRANDE, NEL VERDE! CHISSà COM'è CI OSTINIAMO A RESTARE QUI...è PROPRIO VERO SIAMO PROPRIO DEI BURINI MEDI!

    RispondiElimina
  24. Chi guadagna 1000 euro al mese può spendere 4 o 500 euro al mese per la gestione della vettura e non per pagarsi il parcheggio? Il consiglio per chi guadagna 1000 euro al mese è fare come me: vendere l'auto e ricorrere a bici o motorino. E, solo quando occorre, taxi e car sharing. Alla fine dell'anno il risparmio sarà enorme: diminuiranno le spese in maniera sostanziosa e diminuirà il degrado in città.

    Se poi però si insiste a volere avere una vettura privata, beh allora -come per tutti gli elettrodomestici- occorre avere il posto dove metterla. Oppure, caro amico, la tua lavastoviglie la parcheggi sul pianerottolo o in cortile? La tieni in casa e se non hai spazio per metterla, non la compri. E' chiaro il ragionamento o dobbiamo farti un disegnino?

    RispondiElimina
  25. Tonelli spero che non ti debba mai capitare di dover correre all'ospedale per accompagnare tua figlia al pronto soccorso come è successo a me!
    Se ti dovesse capitare ti assicuro che il primo pensiero non sarà "dove cazzo sta la mia macchina in compartecipazione" ma "quanto sono stato stronzo!".
    te lo dico in simpatia: non denigrare chi ha famiglia, chi necessita della macchina e chi non può pagare 150 € al mese per la sola sosta notturna! (perchè questo prevedono i posti a rotazione a via Fermi per chi non ha 50/60.000 € per i box, ti ho già fatto anche il prezzo veriterio dettato dal mercato). Capisco e in parte apprezzo la tua battaglia, ma stai più fuori di un balcone quando in maniera manichea metti il male da una parte e il bene dall'altra (e questo vale per tutte le cose della vita). Detto questo Via Fermi fa schifo ma il Pup lì pensato è come usare la bomba atomica per stanare un topolino. Ottieni il risultato, ma rimani un coglione. Quindi rifletti e rispondi: davvero non ti viene nessuna valida alternativa al PUP?

    P.S: non rispodere che non hai figli, per cortesia.

    RispondiElimina
  26. Caro Amico, la piccola Maria Vittoria Tonelli, mia figlia, compie 3 mesi di vita il prossimo 16 dicembre. E il mio più grande impegno è lottare -magari non ci riuscirò, ma ci provo- per non farla crescere nell'unica città al mondo dove possono sussistere situazioni come quella di Via Fermi.

    Se avrà bisogno del pronto soccorso chiameremo un taxi, in 3 minuti stanno sotto casa, quando si arriva non si deve trovare posteggio, se c'è traffico fanno le preferenziali. E si arriva prima. Per le emergenze vere, te lo segnalo, esistono le autoambulanze. E poi, mi domando, anche se qualcuno dovesse PER ASSURDO lasciarci la buccia perché non ha l'auto e non fa in tempo ad arrivare al prontosoccorso, ma lo vogliamo mettere sulla bilancia rispetto alle CENTINAIA DI PERSONE OGNI ANNO che muoiono ammazzate A CAUSA delle auto? Brutto fare le classifiche dei morti, ma mi ci costringi tu...

    RispondiElimina
  27. Tonelli equipari l'auto ad un elettrodomestico, non sai più che dire per difendere i pup?400/500 euro al mese per l'auto?3 minuti sotto casa il taxi?e se devi andare fuori roma l'affitti l'auto?e se hai un parente anziano?e se devi acquistare qualcosa di voluminoso?e se hai dei figli, tutti sul motorino?ALLORA PER EVITARE LE PERSONE UCCISE DALLE AUTO FACCIAMO I PUP???Per far diminuire le auto servono mezzi pubblici efficienti, ma davvero, concorrenziali rispetto all'auto.Ti chiedo nuovamente: perchè dovrei perdere ogni giorno 2h per andare a lavorare quando col motorino ci metto 30 minuti(A/R)e con la macchina circa 45?

    RispondiElimina
  28. Sinceri auguri per la pargoletta.

    Purtroppo mi rendo conto che non hai coscienza di quello che hai detto. Non fa niente, ti auguro di non dover mai passare quei momenti.

    Devo farti notare che non hai risposto alla domanda. Per carità è un tuo diritto, il blog è tuo e ti ringrazio del confronto che permetti, ma a mio parere fare la conta dei morti come fai tu, significa guardare il dito che indica la luna.
    E mi ripeto: cerca di non denigrare chi fa sacrifici, fosse anche solo per comprare e pagarsi la macchina che tanto odi e di cui io, come tutti, farei volentieri a meno (no car, no pup).

    RispondiElimina
  29. Ma come si puo migliorare il trasporto pubblico se al posto delle corsie preferenziali volete parcheggiare le auto sulle strade? Ma come si fa a dire che dell'auto avete bisogno e non potete permettervi di pagare il parcheggio? Fate un calcolo di quanto costa avere una macchina: benzina, assicurazione, bollo, meccanico, etc... e vi accorgerete che chi ha l'auto è un benestante e puo permettersi di pagare il parcheggio. Chi non puo permettersela è costretto ad andare in bici o autobus, che restano i mezzi meno efficienti perchè al posto delle corsie preferenziali e delle piste ciclabili ci sono le auto parcheggiate.
    E non dite che l'auto serve per andare al pronto soccorso, se c'è un'emergenza bisogna chiamare l'ambulanza.
    La verità è che oggi l'auto è il mezzo di trasporto meno efficiente: avete mai pensato che per spostare un uomo che pesa 80 kg serve un auto che pesa almeno una tonnellata, emette gas inquinanti e sta deturpando le nostre città?
    Le auto vanno messe sottoterra per incrementare l'efficienza dei mezzi di trasporto alternativi e allora si che si risparmierebbe.

    RispondiElimina
  30. Anonimo, perchè equipari chi vuole parcheggiare l'auto senza spendere centinaia di euro al mese con chi la parcheggia in modo sconsiderato???Chi ha un auto,anche uno scassone come nel mio caso,è benestante???Allora potrei dire che chi può permettersi il lusso di andare in giro coi mezzi pubblici non ha un cavolo da fare e non ha orari da rispettare,no?Ma dai su, sii realista, vuoi farci credere che il pup di viale fermi sia la panacea di tutti i mali???Salverà la città dai problemi del traffico?Se le auto vanno vendute a che servono i pup?Ma dai, cerca di essere costruttivo: non generalizzare! è così assurdo chiedere il rispetto delle regole?regole no,controlli no,pup che solo per costruirli richiedono anni e anni(quando li finiscono),tariffe di parcheggio non da strozzini no.Speculazione sì?

    RispondiElimina
  31. 1000 euro di assicurazione all'anno e non fanno una piega. 100 euro per ogni pieno e non fanno una piena. bolli pazzeschi e non fanno una piega. furti -naturalmente in nero- da parte dei carrozzieri e degli elettrauti e dei meccanici e non fanno una piega. centinaia di euro per i tagliandi, la manutenzione, le multe, il cambio dell'olio, er treno de gomme... spendono migliaia e migliaia di euro l'anno per la macchina per tutto e il contrario di tutto ma quando si tratta di spendere per parcheggiare in maniera regolare FUORI DAL SUOLO PUBBLICO CHE NON E' UNA AUTORIMESSA allora aprici cielo: si sentono violentati nel loro io. Mannatevenaffanculo porcoggiuda. Non vi si puo' sentire, ma vi rendete conto che la vostra si chiama monomania, malattia mentale, è una roba che si cura. Da uno bravo.

    RispondiElimina
  32. Elegantemente, signor Tonelli,chiudo qui la discussione:
    BLOG SUO HA RAGIONE LEI PUP FANTASTICI NOI ZOTICI MENTECATTI MEZZI PUBBLICI SPLENDIDI E PUNTUALISSIMI.
    Vedo che la sua civiltà ed educazione l'ha lasciata in qualche PUP...la vada a cercare, sempre che lo trovi aperto!!!
    Adieu!

    Marco

    RispondiElimina
  33. Continuando a citare i mezzi pubblici lenti -cosa vera- ti dai la zappa sui piedi amico mio. Come ti hanno spiegato sopra diversi lettori, la velocità commerciale dei bus a Roma è più bassa rispetto al resto del mondo per un solo e unico motivo: perché qui a Roma si è deciso che ai lati del marciapiede, invece di fare corsie preferenziali come si fa in tutta europa, si devono lasciare file di macchine (sovente doppie o triple file). Compresa la tua.

    Dunque togliamo le macchine e facciamo corsie preferenziali per far andare veloci i bus? Dove si firma?

    RispondiElimina
  34. Sig. Tonelli visto che le sta tanto a cuore il quartiere Marconi, ha firmato per avere la corsia preferenziale sul lato Piazzale della Radio-Eur? Su vada, però attento che non ci si può passare neanche con la bicicletta, altrimenti le fanno una multa....Seriamente, le scrissi già tanto tempo fa...lei dice di lasciare l'auto ed andare in bici o con i mezzi...eh già con i mezzi o con la bici quando faccio la notte al San Camillo ( anzi ora sto fin troppo vicino, prima stavo al san Filippo Neri)...mi ci vede in bici? Già, ma mica sono sua moglie o sua figlia, che le interessa di una sconosciuta che si fa il c... per 1000 euro al mese, lavorando al pronto soccorso...già ha ragione anche lei signor Tonelli, noi siamo poveri burini analfabeti ed abbiamo tutti il Suv e prendiamo mille e mille euro al mese, ma vogliamo parcheggiare gratis...La cosa certa è che lei non avrebbe potuto fare lo psicologo...non ne azzecca una, e come dice il Signor Marco, che appoggio in tutto ciò che dice,

    Adieu e buon natale

    Natalie

    RispondiElimina
  35. Ripeto Sora Natali':


    1000 euro di assicurazione all'anno e non fanno una piega. 100 euro per ogni pieno e non fanno una piena. bolli pazzeschi e non fanno una piega. furti -naturalmente in nero- da parte dei carrozzieri e degli elettrauti e dei meccanici e non fanno una piega. centinaia di euro per i tagliandi, la manutenzione, le multe, il cambio dell'olio, er treno de gomme... spendono migliaia e migliaia di euro l'anno per la macchina per tutto e il contrario di tutto ma quando si tratta di spendere per parcheggiare in maniera regolare FUORI DAL SUOLO PUBBLICO CHE NON E' UNA AUTORIMESSA allora aprici cielo: si sentono violentati nel loro io. Mannatevenaffanculo porcoggiuda. Non vi si puo' sentire, ma vi rendete conto che la vostra si chiama monomania, malattia mentale, è una roba che si cura. Da uno bravo.

    RispondiElimina
  36. Ok signora Natalie. Lei lavora di notte in ospedale, anche per motivi di sicurezza è meglio che vada in auto. Ok. La rispetto, anche perchè se incrociamo il suo stipendio con le spese stimate da Tonelli per mantenere un 'auto, le rimane in tasca veramente poco.
    Ma lavorano tutti di notte come lei?
    Sa, non se anche un sesto dei Romani rinunciasse ad usare l'auto, sarebbe per la città un vantaggio enorme.
    E comunque ,riguardo alle categorie di lavoratori che come lei non possono fare a meno della macchina, sarebbe forse opportuno che si organizzassero per lasciare ogni giorno il prezioso mezzo in maniera civile. Un box è caro ma un mutuo ventennale per un posto sicuro sotto casa, forse è un sacrificio che molti auto-dipendenti potrebbero fare.
    Non lei con uno stipendio così basso certo, ma se lo facessero altri per i quali in fondo la cosa è fattibile, per lei ci sarebbe ogni giorno pronta una bella striscia blu residenti.
    No?!

    RispondiElimina
  37. Marcus non hai capito!? Secondo la Sora Natali' tutte le maghine in mezzo alla strada a Roma so indispensabili. Tutti, come lei, non possono rinunziarvi. Ne alla prima, ne alla seconda, ne alla terza auto per famiglia.

    RispondiElimina
  38. Natalie..... Come si chiamava quell'altra infermiera del santo spirito? Anzi no, s'era detto che era lo stesso carrozziere ! Ah ah ah. Troll?!?! Cmq a prescindere chi tu sia San camillo e e San Filippo sono raggiungibili in maniera assolutamente perfetta con i mezzi.... Sia a inizio turno che a smonto notte non ci sono problemi, 791, FM3..... Che faccio continuo? Ho lavorato in entrambi gli ospedali anche io caro natalie...... Non dire CAZZATE ! Buffona/e!

    RispondiElimina
  39. Per Gianluca...... Chiama il 118 la prossima volta. Potrebbe accadere che qualcuno ti parcheggi in doppia fila. Magari con la sirena arrivi prima.
    Continuo a dire ai soliti quattro sub umani no pup e nimb. Non ce la farete mai!

    RispondiElimina
  40. Rik...io sono una persona educata e non ti mando a c.gare però te lo meriteresti.....tu hai lavorato in ospedale? E allora? Vai in giro di notte da solo?...Mamma mia chee uomo che sei. Sei sposato, (no non credo sei troppo brutto dentro) hai una madre, una figlia o una sorella? Beh mandaci lei a quell'ora intelligentone...Ora capisco cos'è questo blog....a parte Marcus che ha parlato educatamente, è un ammasso di cafoni che tra l'altro non riescono a scrivere cose di senso compiuto... E secondo te io rischierei a quell'ora sull'autobus per vedere te contento?
    Spero di non incrociarti mai per strada...sai, ti riconoscerei dalla puzza.

    Ossequi

    Natalie

    RispondiElimina
  41. Ma vai vai! Grosso rischio! Fai ridere. Non ci avei congedati con Un Buon Natale? Ti dico di più, hai mica visto quanta gente che c'è a quell'ora? Molta più di quanto pensi. C'è gente che si fa il culo anche per più di mille euro e cmq prende i mezzi o la bici. Rimane il fatto che quando uno nasce col cervello piccolo piccolo come il vostro non vede al di là del proprio naso. Cmq, chiaramente, ognuno fa quello che vuole; vuoi prendere la macchina , prendila, ma non farci credere che sia conveniente e socialmente accettabile. In ultima analisi, smetti di cambiare nik di continuo sei un coglione patetico, la prossima volta prova con samantha "cassiera del supermercato".

    RispondiElimina
  42. Buon Natale Rik

    Natalie

    o come vuoi tu Samantha la cassiera del supermercato ( oddio però SAmantha con l'acca è coatto)...ahahahah senza rancore!

    RispondiElimina
  43. con la speranza di non essere mandato a f...o..mi permetto di dare un consiglio a tutti.
    Compratevi una bici e usatela per tutti i tragitti che dovete fare entro i 5 - 6 km....
    Sfruttando i marciapiedi, rendendovi visibili e pedalando con prudenza..
    - arrivate prima che con l'autobus che con i mezzi
    - escludendo l'estate non sudate nemmeno
    - non inquinate nè fate rumore nè dovete cercare parcheggio
    - risparmiate soldi
    - eliminate stress e fate bene al vostro cuore e al vostro umore..

    Sono due anni che uso la bici per andare a lavoro (15 minuti in luogo dei 30 - 40 che occorrono con l'autobus)...e non farei a cambio con la macchina nè con l'autobus anche se fossero gratis...

    RispondiElimina
  44. Sono d'accordo, la bici in città è il mezzo migliore. Anche io ho fatto questa scelta ed oltre a risparmiare tantissimo, mi sento piu rilassato e in forma. Ormai in tutte le città europee sempre piu gente si muove all'interno delle città in bici. Purtroppo il problema di Roma sono le macchine parcheggiate in doppia fila, sui marciapiedi e sulle strisce pedonali.

    RispondiElimina
  45. Mi reco spesso in bici a fare i miei video a Via Fermi. Ma i residenti mi prendono sempre in giro. Chissà perché...

    RispondiElimina