lunedì 24 ottobre 2011

Appello per Piazza Testaccio

Per l'ennesima volta torniamo sull'argomento. E ci torniamo dopo aver letto questo articolo che, nella sua chiusura, ci ha fatto (per l'ennesima volta, ancora) incavolare non poco. Ci piacerebbe spiagare, ad uno ad uno, ai cittadini di Testaccio che ciò che è "dannoso per il Rione", non è una infrastruttura di sosta regolamentata e ordinata, bensì l'assillo di lamiere che rende il bellissimo (potenzialmente) Rione romano un incubo vero e proprio per ogni categoria di cittadino, pochi esclusi. Avete mai visto un non vedente girare per Testaccio? Un portatore di handicap? Degli anziani con il loro bastone? E' raro vedere anche mamme con il passeggino... E' del tutto evidente che questi cittadini, di buona volontà, per carità, che hanno proposto per Piazza Testaccio il disegno rassicurante di una piazza di paese che potremmo essere al massimo a Grottaferrata, non hanno afferrato il problema. E bene fa il Comune a non dare neppure risposta ne ad accettare in dono discutibilissimi progetti. E' del tutto evidente che sotto questa piazza va realizzato un capiente parcheggio che permetta non certo di attirare nuovo traffico, ma di ficcare sotto terra la sosta che vergognosamente umilia la zona. Riqualificare i marciapiedi e pedonalizzare alcune strade che lo permettono. Mettersi a sistema con l'altra area di sosta sotto il nuovo mercato e finalmente pulire tutto, scacciare via la violenza e la prepotenza della sosta selvatica. Testaccio, con poco impegno economico e di tempo, potrebbe cambiare faccia diventato un luogo ridente e sereno. Non il regno della sopraffazione e dello stress.

6 commenti:

  1. Testaccio potrebbe essere un quartiere bellissimo, se non ci fossero macchine parcheggiate in ogni punto, in mano alla malavita dei parcheggiatori abusivi.
    Spero che la gente capisca che finchè le macchine saranno parcheggiate sulla strada, il degrado rimarrà.

    RispondiElimina
  2. Seguire l'esempio villa Fiorelli. Piazza pedonale, incluse TUTTE le traverse stradali.

    E che almeno vengano costruite le orecchie ai marciapiedi! Non c'è un solo angolo di Testaccio dove si possa attraversare in tranquillità senza strusciare tra le lamiere, o dove sia possibile per un auto vedere chi arriva dall'altra parte dell'incrocio, perchè le maghine parcheggiate male impediscono una corretta visibilità.

    RispondiElimina
  3. quando ho letto l'articolo ho subito pensato a te ! Però bisogna prendere consapevolezza che i cittadini non vogliono i pup .....giusto o sbagliato che sia !

    RispondiElimina
  4. Massimiliano Tonelli26 ottobre 2011 12:11

    Ecchisseneimporta!!! Ma cosa significa??? Questo è populismo, e della peggior specie. I cittadini non vogliono rispettare le regole: eppure occorre fargliele rispettare. I cittadini non vogliono pagare le tasse: eppure occorre fargliele pagare. I cittadini non vogliono pagare per alloggiare la loro vettura: eppure bisogna farli pagare. I cittadini non vogliono neppure pagare il bollo o l'assicurazione, ma è obbligatorio farlo. E si fa.

    RispondiElimina
  5. non so cosa significhi, mi limitavo a prenderlo come dato di fatto (infatti scrivo giusto o sbagliato che sia) . Il problema è : i politici devono ascoltare i comitati di quartiere ?

    RispondiElimina
  6. Massimiliano Tonelli26 ottobre 2011 12:32

    I politici devono ascoltare tutti, poi mediare. E soprattutto spiegare a quei comitati di quartiere che sbagliano, il motivo per cui sbagliano.

    RispondiElimina