lunedì 19 settembre 2011

Largo Vercelli. Finalmente si discute sul progetto di risistemazione superficiale. Ecco come sarà, commenti?


L'altra settimana qualche lettore aveva chiesto conto del progetto di sistemazione superficiale di Largo Vercelli. Altri avevano sottolineato che un buon progetto, in quel senso, poteva decisamente cambiare la faccia ad un'area particolarmente ridotta a terzo mondo. A noi, come sapete, la cosa sta immensamente a cuore.
Ecco perché ci siamo procurati in qualche modo i progetti previsti per l'area e ve li sottoponiamo, anche con la speranza che la ditta incaricata di realizzare il parcheggio e di coprire poi la strada con il nuovo arredo faccia tesoro delle indicazioni che potranno pervenire. Allargate l'immagine cliccandoci per poterla apprezzare in tutta la sua ampiezza e poterla meglio commentare.

Noi qualche commento lo proponiamo fin da subito, per gli altri demandiamo a voi ed al commentario.

1. Le carreggiate ci sembrano decisamente ancora troppo ampie. Occorrerebbe tenere il punto degli attuali cantieri e trasformare ciò che oggi è recintato per gli scavi, in marciapiede. Le corsie -anche quelle a senso unico- ci sembrano decisamente più larghe dei tre metri e mezzo.

2. Un aiuto al combattimento contro la sosta selvaggia (guardate la situazione da vergogna assoluta della foto del "prima") potrebbero darla anche i salvagenti -sono la norma a Londra o a Parigi- a metà dell'attraversamento pedonale. Un attraversamento pedonale a 'campata unica' è un invito al pedone a suicidarsi, diverso quando a metà il percorso viene interrotto da un salvagente in muratura per poi ripartire con l'altra 'campata'. In alcune strade di Roma questo è stato fatto (a riprova che il Codice lo consente), ma in troppo poche. Abbiamo segnalato sulla mappa con delle macchie verdi i punti dove questo provvedimento sarebbe assolutamente necessario.

3. Altro punto sono i molti parking per due ruote previsti dalla sistemazione. Sarebbe opportuno che venissero dotati dell'apposito arredo urbano che consenta la sosta alle moto, ma non alle auto. Anche questo esiste da qualche parte in città (Via della Pilotta) e funziona a dovere. I dissuasori permettono ai motorini di parcheggiarsi, ma impediscono che lo spazio possa essere occupato da un'auto. (le chiazze rosse)

4. Infine in molti punti, chiazze blu, non sarebbe male prevedere dei paletti diassuasori. Non possiamo pensare di certo di vedere questi nuovi marciapiedi con le classiche vetture parcheggiate "alla romana", ovvero con due ruote sopra il marciapiede e due ruote sotto: proteggere le aree pedonali dai cafoni e dai prepotenti.

E voi, cosa proponete per Largo Vercelli?

7 commenti:

  1. Suggerimenti validissimi !
    CAM Edilizia, per favore, ascoltaci.... fai le carreggiate ad UNA CORSIA per senso di marcia con un salvagente in mezzo in modo che sia IMPOSSIBILE fermarsi in doppia fila a meno di bloccare tutto il flusso.
    Non c'è bisogno di 2,3 corsie per senso di marcia, tanto si sbuca su Piazza Re di roma che è perennemente bloccata.
    Se la lasciate cosi NON SI RISOLVE NULLA, la gente continuerà a lasciare la macchina in doppia fila tanto per chi viene da dietro basta allargarsi, giù clacson, blocchi etc etc.
    Per cortesia fate in modo da impedire FISICAMENTE la sosta in doppia fila, proteggete le strisce pedonali con dei paletti in modo che le auto non possano occuparle, proteggete i parking degli scooter e TOGLIETE I SAMPIETRINI CHE DI NOTTE FANNO UN RUMORE INFERNALE.
    Grazie !

    RispondiElimina
  2. guardando il cantiere questi giorni con la carreggiata ristretta penso sempre a quanto sarebbe bello avere il marciapiede largo il triplo di come è ora, magari anche con degli spazi ogni tanto per far fermare le auto a spina su strisce blu, perchè no, ma che comunque trasformi questo squallido Largo pieno di lamiere in un Boulevard stile Madrid o Parigi....
    Marciapiedi larghissimi e orecchie giganti con paletti perfavore !!!!

    RispondiElimina
  3. Prolungherei anche il rialzamento su cui poggia l'edicola fino alle strisce pedonali per evitare il solito mucchio di 3-4 macchine in sosta vietata davanti all'edicola.

    RispondiElimina
  4. Altri suggerimenti:

    - attraversamenti pedonali rialzati, così i pedoni sarebbero più protetti, tutta l'area avrebbe un'identità più pedonale e sarebbe più facile evitare il parcheggio sulle strisce.

    - dotare la rampa di ingresso nel parcheggio di un parapedonale - all'altezza dell'immissione su strada - a dividere le due corsie. Negli altri parcheggi di questo tipo, la mancanza del parapedonale fa sì che la rampa si trasformi in parcheggio abusivo, lasciando agli utenti del parking solo una corsia.

    - dotare di paletti le sporgenze dei nuovi marciapiedi, o diventeranno immediatamente dei parcheggi rendendo inutile tutto il lavoro.

    RispondiElimina
  5. La risistemazione deve essere più rigorosa. Così ci fate stare tre anni tra i cantieri e ci riconsegnate un quartiere pieno di caos: puo' essere mai così difficile copiare a madrid?

    RispondiElimina
  6. COPIARE DALL'ESTERO !!!!
    quanto ci vuole ?

    RispondiElimina