venerdì 2 settembre 2011

Come si procede a Largo Vercelli?













Si ingrandisce il cantiere a Largo Vercelli. E tutto procede tranquillamente a riprova del fatto che quando i cittadini non sono sobillati dai soliti noti sono anche magari contenti di avere nuove infrastrutture e nuove riqualificazioni di marciapiedi e verde sotto casa. Anche il buon edicolante, che all’inizio aveva armato la protesta, pare calmatosi.
Ora dunque la palla passa alla Cam Ediliza Srl, società che ha proposto questo parcheggio e che non ci deve deludere per quanto riguarda le coperture superficiali. Vogliamo un’area trasformata, bella, piacevole, passeggiabile, dove bersi una bibita all’aperto su ampi marciapiedi, l’edicola, le panchine, l’arredo urbano e niente macchine a creare inquinamento visivo e atmosferico. Quello che si vede in tutta Europa insomma. Qui si può fare e si deve fare. Anche perché, come abbiamo documentato giorni fa, dietro l’angolo, su Via Tuscolana e su Via Matera, sta per aprire un gigantesco parking interno ad un’area appartenente ad un istituto religioso. Ebbene non potrà certo arrivare il Municipio e dire che bisogna lasciare i posti auto in superficie dopo tutti questi investimenti privati per realizzarne interrati e regolari.
Via le auto dalla superficie delle strade!

5 commenti:

  1. Ma c'è un progetto su come verrà riqualificato l'arredo urbano e su come si prevede di eliminare la sosta selvaggia?

    RispondiElimina
  2. Giusto!
    Tra l'altro l'ampiezza del cantiere mostra che belle potrebbero essere le strade di quel quartiere se fossero raddoppiati i marciapiedi in larghezza e diminuito lo spazio del parcheggio in superficie.

    La carreggiata per passare con le resterebbe sufficiente e le vie si trasformerebbero in piccoli boulevard dove godersi finalmente l'ombra e il passeggio senza essere costretti a camminare rasente ai muri e in mezzo alle lamiere per i parcheggio incivile che c'è ora.

    RispondiElimina
  3. Allargare i marciapiedi e non far fermare le vetture!!!

    RispondiElimina
  4. l'ideale sarebbe allargare i marciapiedi fino a consentire solo UNA corsia per senso di marcia, corsie separate da un minimo spartitraffico centrale in modo da rendere IMPOSSIBILE fermarsi in doppia fila senza bloccare tutto il traffico.

    RispondiElimina
  5. Bravissimo. Sarebbe la sistemazione ideale.

    RispondiElimina