martedì 26 luglio 2011

A Via Volta ci vorrebbe la S-Volta e invece c'è la Ri-Volta


Ci vogliamo rovinare. Sta volta possiamo anche essere d'accordo con chi protesta. Realizzare un cantiere a un metro dalle civili finestre (ma prima delle modifiche la distanza era anche inferiore), è una cosa incivile. Perché non si può scavare un po' più in la? Mha... E poi ci lamentiamo che la gente odia i parcheggi? Smantelliamo un giardino molto bello, montiamo un cantiere che massacra un enorme condominio e alla fine della fiera cosa otteniamo? Forse 1000 posti auto per riqualificare Testaccio? Naa, 90 box. Che per carità saranno pure qualcosa, ma insomma...
Ad ogni modo altrettanto incivile è continuare con questi video che, per carità, spiegano la storia. Ma che dovrebbero smetterla di strumentalizzare gli anziani. I no-pup hanno questo viziaccio in tutta Roma, anziani e bambini a gogo. Non si fa, non ha senso, non è corretto e dimostra la pochezza degli argomenti.

12 commenti:

  1. queste famiglie vanno ascoltate, la questione deve interessare loro che ci vivono, non voi del blog.

    RispondiElimina
  2. Bisogna prendere una posizione molto più netta CONTRO i box e a FAVORE dei posti auto. Se non si chiarisce questo dire che si è ProPUP è solo una mezza dichiarazione di intenti.

    RispondiElimina
  3. Confermo che Pro Pup è a favore dei posti auto e contro i box. E soprattutto a favore della riqualficazione, quando si fa un parcheggio, della superficie. Esempio? Proprio Testaccio (che riguarda tutta la città e tutti i cittadini attivi, non solo chi ci abita, perché Roma è una città, non un insieme di paeselli, caro anonimo). E' stato fatto il parcheggio, solo posti auto, sotto al nuovo mercato, ma non è stato riqualificato tutto intorno. Almeno non ancora. Così tu hai il meraviglioso nuovo parking e hai il solito posteggiatore abusivo che sistema decine di macchine di fronte all'ingresso del Mattatoio. Se si fanno posti auto interrati, quella piazza deve essere -come è da progetto- pedonalizzata! E subito.

    RispondiElimina
  4. Giusto, a che serve il mega parcheggio sotto al mercato se la piazza del Mattatoio resta una zingaropoli?

    Perchè dovrei pagare se posso parcheggiare gratis?

    Chi si deve occupare della pedonalizzazione di piazza Giustiniani, il comune o il I municipio?

    RispondiElimina
  5. Vedo con piacere che Massimiliano Tonelli,che è una persona intelligente, è tornato a difendere quelle idee che lui stesso aveva espresso nelle "regole del buon PUP"...
    E' questa la speculazione caro Massimiliano! è uno spreco scavare, abbattere alberi, per poi fare i box. Servono i parcheggi a rotazione!!!
    Pensa a Via Giulia, si apre un cantiere enorme e delicatissimo per fare non un parking a rotazione, ma dei box che saranno spesso acquistati a gruppi di 1O-15 dai ricconi di turno per poi essere tenuti per la terza macchina ("la Ferrari che uso solo la domenica") o addirittura vuoti ("l'ho fatto per investimento")...
    Ma ve lo immaginate il parcheggio di Villa Borghese, se fosse fatto a box privati?
    Sì ai PUP, ma che siano parking a rotazione!!!

    RispondiElimina
  6. Condivido pienamente. Anche se con un briciolo di flessibilità. Nel senso che se una quota di box occorre per remunerare decentemente l'investimento del privato e allora consentiamola. Ma deve essere una quota minoritaria.

    Occorre ricordare che per realizzare queste infrastruttura, che sono di fatto dei project financing, il Comune non spende una lira, anzi incassa oneri. Per cui è anche prevedibile la risposta dei costruttori che ci possono dire: se volete tutti stalli a 1€ l'ora allora il parcheggio se lo costruisca il Comune e paghi lui. E visto che non ha una lira, non lo farà mai... Dunque occorre equilibrio. L'importante, ad ogni modo, è fare parcheggi, il più possibile e dovunque. Facendone seguire lo scavo dalla sistemazione superficiale togliendo sosta dalle strade.

    L'obbiettivo finale deve essere solo uno: togliere sosta dalla strada.

    RispondiElimina
  7. Il privato viene remunerato decentemente... la tua stecca quant'è?

    RispondiElimina
  8. Non voglio entrare nella diatriba sui pup, ma noto con piacere che anche lei considera incivile questo cantiere così invasivo che di fatto entra nelle case delle persone allo scopo di realizzare una novantina di box privati. Trovo però offensivo e scorretto definire incivile un video dove si da voce a degli anziani che nessuno considera, ma che in questo caso saranno tra i primi a soffrire per i problemi che il cantiere produrrà, ammesso che si abbia veramente il coraggio di realizzarlo.

    Altro che strumentalizzazione, questi anziani esistono e vogliono parlare, venga a verificare di persona. Sono inquilini dei piano rialzato che avranno seri problemi relativi all'aperture delle finestre, alla illuminazione e alla circolazione dell'aria. E pensare che poi si leggono e si sentono tante ipocrisie da parte di politici e amministratori sulla salute degli anziani e sulla salvaguardia dei loro diritti ecc. ecc.
    Tra l'altro, è da considerare che la recinzione del cantiere alta 4.5 m verrà posta ad un metro del fabbricato e ciò costringerà tutti gli inquilini, compresi anziani e handicappati con carrozzella, che esistono mi creda, a poter accedere al cancello di via volta 45 solo tramite delle vere e proprie una sorta di "forche caudine" ! Le lascio immaginare cosa potrebbe succedere nel caso di particolari emergenze... E la sicurezza dove la mettiamo?
    Mi chiedo quali progettisti, quali tecnici, quali commissioni abbiano avuto il coraggio di pensare e autorizzare un intervento del genere! una vera e propria follia.

    Insomma, mi fa piacere che lei si sia scandalizzato per un cantiere così invasivo e problematico, però vorrei anche invitarla ad essere più cauto e a non parlare di incivile strumentalizzazione degli anziani o di altre categorie più o meno a rischio che vivono a via volta, perchè per non rischiare di essere superficiali bisogna venire qui di persona e parlare con i diretti interessati.

    Mi auguro, infine, che in seguito alle nostre proteste, l'amministrazione capitolina BLOCCHI QUESTO CANTIERE E DECIDA UNA VARIANTE, magari lasciando costruire i box interrati lontano dai fabbricati.

    Saluti,
    Patrizio Dimitri

    RispondiElimina
  9. Siamo su posizioni totalmente diverse. Io invece voglio che i box si facciano, magari non così pochi ma di più, scavando più a fondo. Anche se sono d'accordo che le palizzate di cantiere non possono stare a quella vicinanza che ritengo oppressiva per chiunque.
    Detto questo, vedo vecchietti che si lagnano quando si crea di costruire sosta regolare e interrata e non vedo mai nessuno che va a girare un video per testaccio, caro Dimitri, mostrando l'impossibile per qualsiasi vecchietto, per qualsiasi persona con il passeggino, per qualsiasi persona in sedia a rotelle a MUOVERSI, a USCIRE DI CASA. Ha presente i marciapiedi di Testaccio vero Patrizio? Ha presente cosa significa salirci e scendervi? Se non ce l'ha presente le sarà sufficiente un giro su questo blog, troverà dei video eloquenti. Quei video però li abbiamo girati noi, non voi. Quei disagi non contano? Quando si deve proteggere la possibilità per tutti i cafoni di questa città di posteggiare sulle strisce o di fronte agli scivoli per i portatori di handicap allora il gioco val bene il disagio per anziani, bambini, giovani mamme? Ecco dove sta la strumentalizzazione. Ecco dove sta, mi spiace caro Patrizio, la cattiva fede.

    RispondiElimina
  10. In effetti è difficile contraddire Massimiliano Tonelli. Sarà pure antipatico, ma vedo che vi frega a tutti quanti.

    RispondiElimina
  11. Caro Tonelli, le rispondo volentieri.
    In primo luogo, noto delle contraddizioni nelle sue affermazioni. Lei esordisce dicendo che è incivile scavare ad un metro dalle finestre e sembra sensibile alle varie e pesanti problematiche legate alla presenza del cantiere. Poi, come Pro-Pup si definisce "a favore dei posti auto e contro i box". Alla fine però, nel messaggio di risposta al mio, conclude dicendo "voglio che i box si facciano, magari non così pochi ma di più, scavando più a fondo." C'è qualcosa che mi sfugge, oppure lei deve un po' chiarirsi le idee?

    In secondo luogo, lei parla dei disagi del quartiere legati alla sosta che ci accusa di non considerare e scrive: "Quando si deve proteggere la possibilità per tutti i cafoni di questa città di posteggiare sulle strisce o di fronte agli scivoli per i portatori di handicap allora il gioco val bene il disagio per anziani, bambini, giovani mamme?"
    Caro Tonelli, lei è proprio fuori strada e anche un po' ingenuo. Ma cosa crede? In questo momento molti nostri sforzi sono mirati a bloccare lo scavo per i box interrati, ma certo che abbiamo ben presenti i problemi di questo quartiere. Certo che ci indignamo e protestiamo davanti ai tanti e frequenti comportamenti incivili, ci mancherebbe altro! Sugli aspetti che riguardano la vivibilità di Testaccio ed il disagio degli abitanti (anziani, bambini e adulti ecc.), sia io che altri membri del comitato Via Volta 45 siamo sempre stati attenti. Negli anni, anche prima di organizzarci in un comitato e prima che iniziassero i lavori per il nuovo mercato e per il pup, abbiamo costantemente contattato politici e amministratori capitolini (Sindaci, Presidenti di municipio, Assessori e Consiglieri) mettendoli di fronte alle loro responsabilità e chiedendo interventi risolutivi: purtroppo non siamo stati molto ascoltati e non possediamo santi protettori.

    Per quanto mi riguarda, poi, sui disagi de quartiere non accetto lezioncine con il dito alzato da nessuno. Io in prima persona, dal 2007 al 2010, ho scritto decine di articoli su Epolis (tutti documentati), denunciando proprio le varie e ormai note problematiche legate alla vivibilità del quartiere di Testaccio (e non solo): doppie file, sporcizia, ztl, caos notturno e relativi fenomeni di violenza, mancanza di adeguata sorveglianza da parte della municipale e delle forze dell'ordine, ecc. ecc.

    Per quanto riguarda i video, consideri che io potrei usare la sua stessa logica e accusare lei e i pro-pup di strumentalizzare con le immagini i disagi di Testaccio, solo ed esclusivamente a favore dei parcheggi sotterranei. Ma non lo faccio, anzi le dico bravo, ben vengano le tutte le documentazioni su questi aspetti. Anche se poi in realtà si tratta di aspetti che tutti conosciamo bene e che, come le ho già detto, molti cittadini del quartiere e del comitato, io compreso, hanno più volte e in diverse forme denunciato.

    Il video sul pup di Via Volta con l'intervista alle persone anziani, i vecchietti, come li chiama lei, che tanto l'ha scandalizzata, vuole solo documentare una situazione nuova di grande disagio che non si era mai presentata in precedenza, la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Non ci trovo nulla di male, non c'è malafede, mio caro Tonelli, si tratta di solo dare voce alle persone, come abbiamo sempre fatto, anche prima del famigerato pup e sempre faremo.

    Saluti,
    Patrizio Dimitri

    RispondiElimina
  12. Mi spiego volentieri Patrizio.

    Riguardo ai box e ai posti auto, la politica di questo blog è spiegata in altro nei vari link CHI SIAMO, ecc... Siamo contrari ai box e a favore dei posti auto. Il nostro auspicio è che sotto Via Volta si costruiscano posti auto. Se poi l'alternativa è tra i costruttori che vogliono i box e voi che volete sopprimere il cantiere, spiacente ma stiamo dalla parte dei costruttori. Ma non sarebbe male che sia noi che voi si fosse dalla parte degli stalli aperti, facendo in questo senso pressioni sul cantiere. E questa è chiarita.

    Sono convinto che il cantiere, così come strutturato, sia troppo impattante. Ma, anche qui, se l'alternativa è tra cantiere impattante e soppressione del cantiere, spiacente ma stiamo col cantiere impattante. Mentre sarebbe ottimo lottare tutti quanti per aumentare la distanza tra palizzate e abitazioni raddoppiandola per lo meno a 2 metri.

    Riguardo al resto del discorso tutti i comitati no-pup che blaterano davvero sciocchezze ai quattro angoli della città saranno credibili solo e soltanto quando a loro fianco gemmeranno comitati no-sosta selvaggia, no-sosta assassina, no-doppia fila, no-auto sul marciapiede. Questo succede? Esiste a Testaccio un comitato che si batte contro le auto che impediscono l'utilizzo dei marciapiedi in tutta l'area oppure esistono solo comitati che si battono contro potenziali parcheggi regolari?

    Noi siamo per togliere di mezzo le auto dalla strada. Voialtri?

    RispondiElimina