giovedì 23 giugno 2011

E' umiliante che dei cittadini dicano queste sciocchezze

I No-Pup ricominciano la protesta con i soliti comunicati deliranti e offensivi verso chi ha subito le conseguenze di una città ostaggio della sosta selvaggia. E Pro Pup Roma cade di nuovo nella trappola di dare visibilità a questa gentaglia irresponsabile. Alle quale però diamo un appiglio per una alleanza..


Sembrava che finalmente le decine di comitati che si battono contro la realizzazione di parcheggi interrati avessero trovato qualcuno disposto ad ascoltare le loro ragioni e a individuare delle soluzioni condivise: per mesi i cittadini hanno dialogato con il delegato ai parcheggi e poi assessore Aurigemma mettendo a punto, nel corso di numerosi incontri, una articolata serie di proposte e soprattutto ottenendo una serie di assicurazioni, fino alla promessa espunzione dal Piano Urbano Parcheggi di alcuni interventi con troppe controindicazioni.
Ma da marzo tutto è tornato a tacere: nessuna traccia di nuove regole per garantire più trasparenza nelle procedure (sul sito dell’Ufficio della sosta ci sono ancora documenti che risalgono al 2004), nessuna risposta a quei cittadini che da mesi chiedono la presenza di un tecnico nominato dal comitato ai lavori della Commissione Alta Vigilanza, nonostante l’ impegno preso dall’assessore in questo senso. E solo una rassicurante ma parziale risposta, alquanto tardiva (l’incontro si è svolto ieri), al Comitato Viale Leonardo da Vinci, che da mesi chiedeva di essere ascoltato, non per chiedere l’espunzione del garage, ma solo maggiore sicurezza rispetto a un progetto che incredibilmente prevede uno scavo “a cielo aperto”, senza neanche la preventiva palificata perimetrale (vedi video allegato http://youtu.be/xgOF1zHa0gQ), e un diverso piano di viabilità, contro la prevista abolizione di una delle due corsie del viale che creerebbe enormi problemi di traffico in tutta l’area, senza contare lo “spostamento” (molto a rischio) di alcuni olmi decennali (4 sono stati già abbattuti durante i sondaggi archeologici)

Inoltre, pochi giorni fa è sorprendentemente giunta ai cittadini di Piazza Sabazio, dove il garage di 7 piani interrati per 84 posti auto sembrava ormai archiviato, la richiesta di effettuare i cosiddetti “testimoniali di stato”, preliminari all’avvio dei lavori.
E CI MANCHEREBBE, QUEL PARCHEGGIO VA FATTO E SUBITO. PIAZZA SABAZIO E' UN GIOIELLO CHE VA COMPLETAMENTE PEDONALIZZATO GRAZIE AL PARCHEGGIO.

Al Flaminio addirittura è saltata fuori una delibera del II Municipio che rimette in gioco il PUP di Viale del Vignola, quello che avrebbe portato alla distruzione di 36 platani ottuagenari e che era stato ufficialmente espunto dall’ex assessore Marchi nel marzo del 2010 dopo mesi di battaglie dei cittadini del quartiere.
MA SE CI TENETE DAVVERO, A QUESTI PLATANI, VISTO ANCHE CHE SONO ANZIANI E OTTUAGENARI, COME MAI NON DITE NULLA SUL FATTO CHE VENGONO QUOTIDIANAMENTE TORTURATI DALLE VETTURE CHE VI PARCHEGGIANO SOPRA? PARCHEGGIARE NEL SOTTOSUOLO SOTTO I PLATANI E' SCANDALOSO E PARCHEGGIARE ADDOSSO ALLE RADICI DEI PLATANI, PROCURANDO AGLI ALBERI ATROCI SOFFERENZE, E' QUALCOSA DI CIVILE? O FORSE SIETE LI, COME AL SOLITO, CON L'UNICO E SEMPLICE SCOPO DI TUTELARE IL DIRITTO DI CHI PARCHEGGIA ILLEGALMENTE? EDDAI CONFESSATELO. E CAMBIATE NOME: DA "COMITATI NO PUP" A "COMITATI SI SOSTA SELVAGGIA".


Ma il vero antagonista dei Comitati NO PUP non è tanto l’assessore Aurigemma, a cui va comunque riconosciuto il merito di aver obbligato, per alcuni interventi, i costruttori a seguire procedure prima disattese, e di aver chiesto in più di un caso parziali modifiche dei progetti.
Il vero antagonista è la logica finora adottata da tutte le amministrazioni che si sono succedute da 20 anni a questa parte, di anteporre il profitto dei privati alla sicurezza dei cittadini e anche all’interesse pubblico. Infatti fino a oggi l’unico responsabile di tutte le scelte che regolano la costruzione di un parcheggio interrato, in un’area delicata come quella della Capitale, è il costruttore. Cioè lo stesso soggetto che deve decidere l’estensione dell’area “a rischio” in cui effettuare le indagini preliminari e da tenere sotto controllo tramite i monitoraggi, che deve stabilire quali siano gli edifici da assicurare e per quale valore, è quello su cui ricadono economicamente gli effetti di tali scelte, il concessionario privato.
BENE ALLORA LAVORIAMO SU QUESTO, SIAMO TUTTI D'ACCORDO. MA ALLORA NON SI PUO' STARE NELLA LOGICA DEL "NO PUP", MA DELLA LOGICA DEL "SI PUP, PERO'...". E ALLORA SIAMO TUTTI ALLEATI. SU SU SU, CI ALLEIAMO CONTRO LA SOSTA SELVAGGIA E, INSIEME, CONTRO LA PREPOTENZA DI CERTI COSTRUTTORI?

E dal punto di vista dell’interesse pubblico, basti pensare che dalla vendita dei 336 box previsti in Via Giulia il costruttore incasserà almeno 50 milioni di euro, con un guadagno che dovrebbe aggirarsi sui 30 milioni di euro, a fronte, ci risulta, di 5 milioni di euro che verranno pagati al Comune per gli oneri concessori.
BENE, CHIEDIAMO CHE IL COSTRUTTORE VERSI DI PIU', SE E' VERO CHE SONO QUELLI GLI INTROITI. ANZI, DICIAMO DI PIU', CHIEDIAMO CHE I COSTRUTTORI VERSINO NON UNA CIFRA FORFAIT, BENSI' UNA PERCENTUALE SUGLI UTILI. CHESSO', UN QUARTO DEGLI UTILI. SE DAVVERO IL GUADAGNO NETTO SARA' DI TRENTAMILIONI SU VIA GIULIA, SI CHIEDERA' DI VERSARE ALL'AMMINISTRAZIONE 7,5 MILIONI. E COSI' VIA. MA IN CAMBIO, PERO', BASTA ROMPIMENTI RIDICOLI DI COGLIONI E PROFESSORI CHE AIZZANO LA PROTESTA PERCHE' VOGLIONO CONTINUARE A POSTEGGIARE A SCROCCO.


Questa logica ha prosperato soprattutto dopo l’istituzione, nel 2006, del Sindaco Commissario Straordinario dell’Emergenza Traffico e Mobilità, che dà praticamente carta bianca a un ufficio di nomina governativa, paragonabile alla Protezione Civile, equiparando così il problema del traffico a un evento che richiede norme e poteri speciali, come i terremoti, le inondazioni, le epidemie.
IMBECILLI CHE NON SIETE ALTRO, ANIMALI, BESTIE, CAPRE! MA LO SAPETE QUANTI MORTI E QUANTI FERITI OGNI ANNO CREANO LE VOSTRE AMATE MACCHINE PARCHEGGIATE DOVUNQUE FUORCHE' NEI POSTI REGOLARI OVVERO SOTTOTERRA? LO SAPETE O NON LO SAPETE QUANTE CENTINAIA DI PERSONE PERDONO LA VITA PER LE AUTO IN DIVIETO CHE VENGONO LASCIATE LI' A RENDERE IMPOSSIBILE LA SICUREZZA STRADALE, POICHE' QUALCHE FIGLIO DI PUTTANA HA DECISO CHE NON SI POTEVANO FARE POSTEGGI REGOLARI CAUSA FIUME SOTTERRANEO O ALTRE INVENZIONI SIMILI? AVETE IDEA DELLE DECINE DI MIGLIAIA DI FERITI GRAVI E DEI COSTI SOCIALI CHE QUESTO COMPORTA? E POI DITE CHE QUESTA SITUAZIONE -CHE NON HA PARAGONI DA NESSUNA ALTRA PARTE D'EUROPA- CON 400 MORTI AMMAZZATI ALL'ANNO, NON RICHIEDE COMMISSARIAMENTE? MA LO SAPETE CHE CI SONO TERREMOTI E INONDAZIONI CHE FANNO MENO MORTI DI QUANTI NE FACCIA IL TRAFFICO A ROMA IN UN SOLO ANNO? LE EPIDEMIE? QUANTI MORTI DI EPIDEMIE AVREMO NEL 2011? QUANTI NE AVREMO NEL TRAFFICO ROMANO RESO INSICURO DALLA SOSTA SELVAGGIA E DALL'ASSENZA DI POSTI AUTO REGOLAMENTARI IN STRUTTURA? RISPONDETE, CAZZONI!

I Comitati NO PUP non credono all’emergenza che scavalca le leggi Italiane e della UE, e tutte le regole poste a tutela dei diritti dei cittadini e del bene della collettività e che troppo spesso favorisce solo il portafoglio dei privati, da sempre i principali beneficiari di tutte le deroghe.
Per questo i Comitati NO PUP si batteranno per l’abolizione del Commissariamento e dell’Ufficio Speciale Emergenza Traffico, che in tutti questi anni non ha prodotto alcun miglioramento, per restituire l’individuazione delle soluzioni per la mobilità della Capitale a chi da sempre ne dovrebbe essere protagonista: gli amministratori incaricati, gli esperti, le associazioni e i cittadini interessati, all’insegna della trasparenza e del Bene Pubblico.
L'UNICO DIRITTO E' QUELLO DI VIVERE IN UNA CITTA' CHE GARANTISCA SICUREZZA E CHE GARANTISCA LEGALITA'. L'UNICO PROBLEMA E' CHE LE AUTO IN DIVIETO NON CI POSSONO STARE. NON UN SECONDO DI PIU'. DUNQUE O DECIDETE DI FARLE SCOMPARIRE CON LA BACCHETTA MAGICA, OPPURE DOBBIAMO PROVVEDERE A STOCCARLE NEL SOTTOSUOLO.

3 commenti:

  1. altro delirio dei NO-PUP

    http://noparcheggiviaalbalonga.wordpress.com/2011/06/22/altro-pup-altra-manifestazione-23-giugno-alle-1800-in-via-capitan-bavastro-94-assessorato-mobilita/

    RispondiElimina
  2. "IMBECILLI CHE NON SIETE ALTRO, ANIMALI, BESTIE, CAPRE! MA LO SAPETE QUANTI MORTI E QUANTI FERITI OGNI ANNO CREANO LE VOSTRE AMATE MACCHINE PARCHEGGIATE DOVUNQUE FUORCHE' NEI POSTI REGOLARI OVVERO SOTTOTERRA? ....RISPONDETE, CAZZONI!"
    e mica si può ignorare il Torquato Tasso del XXI secolo, il Guicciardini dell'Esquilino. Però prima di sparare numeri che non c'azzeccano, almeno a indicare la fonte? Ti costa tanta fatica? Ad esempio, ti riferisci alla sola città di Roma? Allora ti stai sbagliando, e sopratutto la causa è la velocità, (sappi che a 30 kmh non si muore) e non i parcheggi. E se le auto vanno veloci, allora bisogna rallentarle.

    RispondiElimina
  3. il delirio vero siete voi con le vostre favole

    RispondiElimina