lunedì 28 febbraio 2011

Via Imera e il suo cantiere





Una bella strada del IX Municipio che forse diventerà finalmente un posto civile, con posti auto regolari e non arruffati in mezzo alla pubblica via, con un aspetto ed un'aria europee. La cosa assurda? Che siamo l'unica città al mondo in cui se le cose vengono sistemate, la gente protesta mettendo lenzuola alle finestre. Leggete e lustratevi gli occhi: "PUP = meno posti in mezzo alla strada". Vi rendete conto? Lo considerano una diminutio, una punizione. Gli tolgono le maghine da in mezzo alle carreggiate, rendono le strade più belle, le case più appetibili, lo spazio più ampio per il passaggio dei mezzi pubblici e loro protestano. E' incredibile.
A quando qualche lenzuolo con scritto: "VERGOGNA: LO STATO COMBATTE CONTRO LE MAFIE". Oppure: "BASTA CON LA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE"? Ripetiamolo: incredibile!

19 commenti:

  1. Se non ricordo male il regolamento comunale di polizia urbana vieta di stendere panni dalle finestre! Art.11
    Fino a prova contraria le lenzuola sono considerate panni.

    Un bell'esposto per chiedere di sanzionare questo tipo di protesta indecorosa?
    Voglio essere chiaro: il diritto a protestare è costituzionalmente garantito, ma non può violare altre leggi.
    A Bagdad non avrebbero saputo fare di peggio...

    RispondiElimina
  2. Art. 11 - Panni stesi all'aperto

    E' vietato si esporre o stendere all'aperto, entro l'abitato, biancheria, tappeti, tessuti e qualunque altro oggetto e di sciorinare biancheria od altri oggetti simili anche in aree, recinti o spazi privati che siano visibili, dalle vie e piazze pubbliche.

    RispondiElimina
  3. Ciao core...sti PUP sono ostacolati da tutti:

    http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_febbraio_28/parioli-sequestro-maxi-parcheggio-190113397462.shtml

    RispondiElimina
  4. Alle finestre appendiamoci quelli che sono a favore dei p.u.p. e magari in un giorno di tramontana così sventolano come bandierine..
    Ahahahahah

    RispondiElimina
  5. Tonelli, hai ragione. Quel lenzuolo predice un fatto (meno posti auto in strade) che a te non sta bene, e che a molti, me compreso, non piace. Un fatto però molto marginale tra le ragioni di quelli che si oppongono ai parcheggi. E' come dire che Gheddafi va cacciato perchè non mette delle belle fioriere sulle strade principali di Tripoli. Quella di andare a prendere il tipo strano ed eccentrico e farlo passare per la norma, non è una bella cosa, oltre che non portarti da nessuna parte. Se tu non vuoi le auto in strada, ci sono modi più rapidi, più economici, più accetti dai residenti, per raggiungere qeusto obiettivo, che tu ignori e inveci ti concentri sui parcheggi interrati che non risolvono proprio nessun problema, anzi li aggravano.

    RispondiElimina
  6. Lottassero per un arredo urbano degno di un paese civile, senza il quale i PUP sono soldi buttati.

    RispondiElimina
  7. Condivido quello che ha detto l'ultimo anonimo.

    RispondiElimina
  8. Attendiamo trepidanti uno striscione PRO-PUP nel quartiere...

    Fabio

    RispondiElimina
  9. quello striscione rappresenta il grado di ignoranza del cittadino romano.....

    RispondiElimina
  10. Città senza speranza a mio avviso.
    Non ne verremo mai a capo.

    RispondiElimina
  11. Anche il tram 8 aveva suscitato rivolte, striscioni e cantieri bloccati.

    Ora lo usano tutti, nessuno tornerebbe indietro.

    Quello di cui c'è bisogno è lavori ben fatti che diano un beneficio sostanziale a tutta la cittadinanza, con marciapiedi più larghi, strade più belle e meno degrado.

    RispondiElimina
  12. Magari ci fossero piu' Tram e Linee Metro. A San Giovanni non mi pare ci siano cosi tanti striscioni contrari per i lavori della Metro sotterranea.

    RispondiElimina
  13. La metro non è una novità per San Giovanni, i PUP sì.

    RispondiElimina
  14. HO UN NEGOZIO IN VIA LA SPEZIA... CON I CANTIERI NESSUNO ENTRA PIU'... CAPISCO L'UTILITA' MA NESSUNO HA PENSATO ALLE ATTIVITA' COMMERCIALI CHE STANNO CHIUDENDO... SI PREFERISCE PENSARE AI PARCHEGGI?

    MARZIA

    RispondiElimina
  15. Cara Marzia, capisco le tue preocupazioni ma allora non dovremmo fare neppure la metropolitana perchè i cantieri dimunuiranno per anni la visibilità degli esercizi commerciali.
    A quelli che tra 10 o 30 anni si chiederanno perchè Roma ha cosi' poche infrastrutture risponderemo: perchè avrebbero rovinato il lavoro a Marzia o a Cisalfa?!
    Scusa eh...

    RispondiElimina
  16. La verità è un altra secondo me.
    Vedete quel palazzone verde nella foto? Bè quello, come altre centinaia è un palazzo costruito senza parcheggio all'interno.
    Un pò perchè erano tempi in cui non ci si pensava,un pò per altri motivi..
    Comunque è un anomalia. Uno squilibrio profondo tra numero di residenti e numero di posti auto.
    E la soluzione, se escludiamo l'abbattimento e ricostruzione del palazzo, è solo la costruzione di parcheggi pertinenziali.
    L'unico modo per cercare di rimediare agli esiti della follia edilizia degli anni passati.
    Alternative?

    RispondiElimina
  17. QUI PARE CHE AVETE TUTTI RAGIONE, MA IL COMUNE NON HA CONSIDERATO MOLTE COSE IN TUTTE QUESTE OPERE COMPRESE LA SICUREZZA. CI SONO AMICI CHE ABITANO IN PALAZZI CHE STANNO SUBENDO FORTI ASSESTAMENTI E LE SRL COPRONO SOLO UNA PICCOLA PARTE DEI RISCHI. DOV'E' ALEMANNO?

    M.

    RispondiElimina
  18. qualcuno sa dirmi chi costruirà il parcheggio di via imera?
    la concessione è stata data a di veroli, ma loro mi hanno detto che è stata concessa ad altra ditta e non sanno, o non vogliono dirmi, quale.
    grazie manrico

    RispondiElimina
  19. l'impresa che ha ora il permesso di costruire in via Imera è la PGD Srl che ha rilevato da DiVeroli per ragioni ignote. Comunque la PGD Srl risulta non visurabile alla Camera di Commercio. Quindi non si sanno chi siano i soci e quanto capitale abbiano.
    Comité des Citoyens (perchè vogliamo fare come Parigi....su tutto)

    RispondiElimina