giovedì 10 febbraio 2011

Ah, a proposito di Via Giulia: sotto terra non c'è un cavolo!



Niente paura! E avanti con le ruspe...

2 commenti:

  1. caro direttore, belle le mie foto!! ;) citare la fonte? "yellowdwarf"@skyscrapercity.com o admin@mobilitaroma.blogspot.com decida lei :)

    RispondiElimina
  2. stefano di biagio11 febbraio 2011 19:45

    clap clap clap. Batto le mani per l'artisticità delle foto e per il proposito di far lavorare mezzi cingolati che rimarrebbero privi di lavoro. Spero che i costruttori riescano finalmente a trovare, un po' più sotto, magari a 52 metri (spero però che arrivino a 100 metri di profondità, in modo da avere circa 2000 posti maghina)almeno qualche ricordo per poter arredare le proprie catapecchie dell'olgiata o della camilluccia che sarebbero prive di valore senza qualche capitello o colonna, magari paleocristiana: così da dare uno smacco a quei pusillanimi di cattolici che hanno voluto a tutti i costi costruirci sopra delle case impedendo agli abitanti del futuro di poter parcheggiare quegl orribili mostri a 4 ruote che non si possono neanche permettere!! Bene. Approvo l'iniziativa di fotografare gli scavi al loro inizio, così che nessuno possa vedere cosa si trova al di sotto!

    RispondiElimina