mercoledì 5 gennaio 2011

Piazza Testaccio. Il risultato dei questionari ai commercianti

Pubblichiamo, dopo lo tsunami di commenti che hanno ricevuto i nostri articoli precedenti su Piazza Testaccio, i risultati diramati dal I Municipio relativi al primo giro di questionari (solo per i commercianti) sulla destinazione di Piazza Testaccio. Dalla prima analisi è subito evidente come in un contesto come quello romano, avviluppato di volgarità, sciatteria e ignoranza, il concetto stesso di "progettazione partecipata" è un insulto al buon senso. Non sanno, i nostri commercianti, che ormai in tutta Europa la sosta a raso è vista come il fumo negli occhi anche dai commercianti. E non solo perché abbruttisce, rende spiacevole passeggiare, è pericolosa e trasforma piazze graziose e gradevoli in ignobili parking a cielo aperto, ma perché soprattutto influisce negativamente sugli affari. I cafon-commercianti sono convinti che avere le "maghine" di qualche cliente parcheggiate tutte intorno li faccia guadagnare di più. Non sanno, poveri cretini, che così facendo guadagnano un cliente e ne perdono quattro i quali piuttosto che starsene in mezzo a lamiere e lezzi di scapppamento, tra marciapiedi occlusi e clacson, se ne vanno al centro commerciale che, come si sa, è pedonalizzato. Non lo capiscono poveri, non ci arrivano. In mezz'Europa e mezza Italia si fanno i "centri commerciali naturali" e loro, al 47 per cento, chiedono che la piazza venga trasformata in un parking di superficie.
Occorre evitare di coinvolgere questa gente nelle decisioni. E occorre evitarlo per il loro bene, tra l'altro! Ribadiamo la necessità assoluta, anche per trovare i denari indispensabili alla realizzazione dei tanti progetti di riqualificazione che il Municipio ha in animo e che sono specificati nella chiara immagine che pubblichiamo in alto, della realizzazione di posti auto interrati che permettano di eliminare le macchine dalle strade e di rendere Testaccio un centro commerciale naturale privo di barriere architettoniche, di inquinamento, di pericoli per i bambini, gli anziani, i portatori di handicap e le neo-mamme.

***

Il questionario è stato somministrato a tutti i commercianti che hanno i propri esercizi sulla piazza (frontisti), presso il centro anziani di Testaccio e agli esercenti nelle aree limitrofe alla piazza Testaccio.
Sulla scorta di queste prime interviste è già possibile delineare il bilancio provvisorio delle idee e proposte dei Testaccini interpellati sulle trasformazioni in atto nel rione. In merito allo spostamento del mercato in altra sede il 52% degli intervistati si dichiara favorevole, il 31% contrario e il 17% indifferente. Nettamente positiva è invece considerata la realizzazione della nuova piazza Testaccio (il 68% contro il 15% dei non favorevoli).
Per la maggioranza dei testaccini (54%) la piazza sarà un luogo di incontro fra amici, mentre molti altri (28%) considerano positivamente la piazza perché la rimozione del mercato migliorerà le condizioni igieniche e funzionali attuali.
L’immagine della piazza che emerge dai questionari è quella di un luogo verde e pavimentato (per il 71%degli intervistati) , che accoglie spazi per il gioco dei bambini (52% degli intervistati) e che ospita varie funzioni: artistiche espositive (42% degli intervistati) per il tempo libero e il gioco (23%) di altro genere (25%); la fontana delle anfore dovrebbe ritornare in piazza Testaccio per il 61% degli intervistati, contro il 33% dei contrari.
Controverso risulta, invece il tema della viabilità intorno alla piazza: il 46% degli intervistati vorrebbe che restasse come è oggi, carrabile su tutti e quattro i lati, il 27% vorrebbe tutte le strade intorno alla piazza pedonali, il 21% vorrebbe due strade pedonali e due carrabili; parallelamente la sosta dovrebbe essere possibile ovunque intorno alla piazza per il 47% degli intervistati, interdetta ovunque per il 17%, possibile solo su due strade per il 23% degli intervistati.
Nel prossimo mese le attività di informazione e ascolto saranno intensificate grazie alla distribuzione del volantino, e ad una nuova serie di interviste.

26 commenti:

  1. Ahahaha… ho letto e mi sono molto divertito sul precedente post sulla piazza di Testaccio.
    Mi ero ripromesso di non intervenire più, ma ho le dita irrequiete quando mi trovo davanti l’ottusità e la prepotenza.

    - CONTINUA -

    RispondiElimina
  2. A parte l’inqualificabile atteggiamento di Tonini che, come al solito, ingiuria e offende persone che neanche conosce, così gratuitamente come vorrebbe far credere che gratuitamente si occupa di pubblicizzare le ditte che costruiscono i parcheggi, mi congratulo con tutti coloro che invece si pongono in maniera educata e civile nel ribadire che tutti, ma proprio tutti debbono dire la loro e che la minoranza si deve adeguare, visto che, ancora e forse per poco, siamo in regime di Democrazia. - CONTINUA -

    RispondiElimina
  3. - SEGUE –
    Tonini sembra quel giovane che un giorno, tutto contento, va al cospetto dei genitori per informarli che ha deciso di candidarsi alla carica di Sindaco del proprio paese. Al che il padre, guardandolo con compassione, gli dice: “ figlio mio, fino ad ora che tu fossi inetto e non tanto intelligente lo sapevamo solo io e tua madre: ora perché hai deciso di divulgarlo a tutti quanti? ” – CONTINUA -

    RispondiElimina
  4. -SEGUE -
    Premetto che NON sono affatto contrario alla costruzione di PUP o parcheggi interrati, silos o quant’altro, anzi… sono il primo a favorirne la diffusione; solo che bisogna evitare di confondere il buon senso con la speculazione edilizia che se ne frega delle condizioni di coloro che andrebbe a danneggiare (palazzi instabili e lavori lunghissimi con dimezzamento dei posti auto a disposizione per anni e anni!). – CONTINUA –

    RispondiElimina
  5. -SEGUE -
    I PUP e tutto ciò che è loro assimilabile va concentrato alla periferia, per impedire ai pendolari di raggiungere il centro con le proprie auto e utilizzare invece i mezzi pubblici che invece vanno potenziati e incentivati (anche ai cittadini romani) oppure in zone (vedi i Parioli) dove si presume esiste una popolazione che è capace di accedere a mutui ipotecari senza alcuna fatica economica.

    RispondiElimina
  6. Mi rivolgo a coloro che fanno parte del Comitato di Testaccio a contattare il Comitato San Giovanni di cui faccio parte, per unire le forze e combattere l’abusivismo e proporre istanze costruttive atte a trovare soluzioni accettabili per tutti (la negoziazione è un’attività bellissima se si evita di trovarsi di fronte l’ottusità di persone come Tonini, e degli alias che sembra siano altri ma che invece è sempre la stessa persona), in modo da fare la vera politica, quella in cui tutti i cittadini partecipano alla cosa pubblica e che i giovani siano in prima linea, visto che il mondo appartiene a loro.

    Non mi stupirebbe trovare Tonini sotto i caschi o i passamontagna dei black bloc degli ultimi scontri romani, ehehehe.
    stefano Di Biagio

    RispondiElimina
  7. Io concordo con il parere del Sig. Di Biagio, oramai già dai post passati sto notando questa "coattaggine da scuola media", nel prendere in giro i commercianti con frasi tipo: "I cafon-commercianti sono convinti che avere le "maghine" di qualche cliente parcheggiate tutte intorno li faccia guadagnare di più. Non sanno, poveri cretini, che così facendo guadagnano un cliente e ne perdono quattro", ora non so se il sig.(?) Tonini vuole fare sfoggio della sua cultura o si sente superiore a degli artigiani o commercianti che, avendo investito tutto sulla loro attività, magari non hanno frequentato le sue stesse scuole.
    Sta di fatto che torno a ripetete che: questo pseudo interessamento per gli anziani e vivibilità del quartiere fa ridere, confrontare Testaccio con MADRID, BARCELLONA e le grandi metropoli è una cavolata tremenda ma, soprattutto, la cosa che il signor Tonini non ha capito è che la gente si oppone al pup, perchè ha paura che con le sollecitazioni dovute ai lavori, possa perdere o danneggiare notevolmente la propria casa.
    Allora mi domando: volete i pup per migliorare il quartiere, e non tenete conto di questo particolare? La cosa è moooolto strana, come diciamo noi "cafoni" di testaccio, "quasi che me pare che stai a fa er paraculo!"

    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  8. Anche a Brera il comune di Milano ha deciso di fare un'isola pedonale sfidando i commercianti storici. Firenze, Venezia e Palermo costruiscono tram, addirittura Napoli si avvia ad avere 6 linee di metro.

    Solo Roma resta nell'anarchia, nell'incuria e nel dominio delle auto private, per espresso volere del sindaco e della sua corte. Continuate così e oltre ai vandali che agiscono senza regole anche i cittadini per bene inizieranno a farsi giustizia da soli. Spero proprio di non iniziare a vedere i vetri spaccati e le ruote sgonfiate, oltre che i tergicristalli alzati.

    RispondiElimina
  9. Anche senza esagerare ci vuole poco a dirlo: VIA LE MACCHINE DA PIAZZA TESTACCIO.
    PS: i commecianti sono una ventina, i residenti 1000. Le percentuali ingannano!

    RispondiElimina
  10. VOGLIAMO TRAM E CORSIE PREFERENZIALI INVALICABILI A ROMA!
    Basta con l'anarchia della "maghina sotto ar culo".
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  11. A proposito di "I cafon-commercianti sono convinti che avere le "maghine" di qualche cliente parcheggiate tutte intorno li faccia guadagnare di più. Non sanno, poveri cretini, che così facendo guadagnano un cliente e ne perdono quattro".
    Noto che il signor Tonelli si avvale sempre di un linguaggio teso ad offendere e/o schernire, diciamo, ai livelli dei coatti da scuola media.
    Forse perchè alcuni commercianti non hanno avuto la sua fortuna e non sono colti come lui pensa di poterli etichettare chiamandoli cafoni?
    Cmq tolto che sto blog è sempre + "acchittato", vi chiedo: visto che volete il bene di testaccio e della gente.. DONANDO questi box, quale parte del vostro cervello non capisce che costruendo e sollecitando il terreno. potreste privare delle case centinaia di famiglie, visto che questi palazzi hanno più di 150 anni?
    Credo sempre di più che il vostro sia un modo come un altro per mangiare alle prossime elezioni, fregandovene dei veri bisogni di questo rione.
    Complimenti.
    Io vi invito sempre a venirvi a confrontare alla prossima riunione del comitato "Testaccio in Piazza", sempre se vi sentite in grado.
    Saluti
    Stefano S.

    RispondiElimina
  12. Oltre alle critiche sul linguaggio mi piacerebbe leggere da parte del sig. Stefano almeno una proposta su come lui vorrebbe questa piazza. Faccio notare che nell'altra metà di testaccio si sta scavando da quasi dieci anni per costruire il nuovo mercato e le case non sono venute giù. Le case rischiano il crollo solo quando si costruiscono i parcheggi?

    Cmq la soluzione migliore per me è isola pedonale della piazza: due corsie laterali lasciate per passare e non sostare, le altre due corsie unificate ai marciapiedi di adesso. Niente pup.

    RispondiElimina
  13. Mi faccia capire:
    10 anni di lavori per costruire il nuovo mercato dall'altra parte del quartiere non provocano danni ai palazzi, mentre se si fa qualcosa a Piazza Testaccio "priviamo delle case centinaia di famiglie"?

    Comunque caro sig. Stefano S. quelli che scrivono per questo blog non lavorano per i Pup. Per quanto mi riguarda, piazza Testaccio dovrebbe essere tutta pedonale, senza parcheggi, e con due corsie per passare.

    Poi se lei continua a sostenere che "Credo sempre di più che il vostro sia un modo come un altro per mangiare alle prossime elezioni, fregandovene dei veri bisogni di questo rione" - si tratta di DIFFAMAZIONE, io ne sono offeso perchè mi si chiama ladro solo per scrivere nei commenti di questo blog e quindi se ricapita vado dai carabinieri a stendere una bella denuncia.

    RispondiElimina
  14. Caro Sig. Enzo Piano, e chi le ha detto che NON ci sono stati danni alle case intorno all'ex area del campo Testaccio?
    Poi, lei parla di diffamazione? Ma non mi faccia ridere, è da quando ho messo gli occhi su questo blog che ci sono insulti gratuiti e prese per i fondelli agli abitanti e commercianti di Piazza Testaccio, definiti cialtroni, cretini etc.
    Io lo ripeto tranquillamente che tutto questo interesse e rumore per il parcheggio interrato, quando per le strade di Testaccio ci sono dei CRATERI, mi puzza un pochino.
    Concludo dicendo che siete ospiti graditi alla prossima riunione del comitato Testaccio in Piazza, se volete avere un confronto civile.
    Distinti saluti
    Stefano S.

    RispondiElimina
  15. Terrificante quella città in cui genuini impegni civici votati alla qualità (non al mantenimento dello status quo ed alla tutela al di là di ogni logica della sosta selvaggia) vengono accusati di "puzzare".
    Caro Signor Stefano, io sono Massimiliano Tonelli, di me è facile rintracciare lavoro, recapiti e ritengo anche indirizzi. Lei chi accidenti è? Ritiene che io prenda la stecca dalle ditte che fanno parcheggi? Non ci sarebbe assolutamente niente di male, sarei semplicemente un lobbista a favore di una attività che si realizza in ogni strada e piazza in tutte le capitali europee. Ma visto che così non è, visto che la mia non è attività di lobbing ma impegno civico di un cittadino che vuole vivere in una città NORMALE, allora io le chiedo per una volta di firmarsi con il suo nome e cognome, di scrivere prima della firma la sua solita accusa secondo cui qui su Pro Pup si farebbe il doppio gioco e di darmi così modo di poterla querelare. Così sarà poi l'autorità giudiziaria a decidere, prove alla mano, se io sono un cittadino impegnato o se sono un burattino nelle mani delle ditte costruttrici di parcheggio che, detto per inciso, salvo qualche eccezione, io manderei tutte in malora facendo largo in città ai grandi colossi europei (Metrovacesa, Vinci) delle costruzioni: più affidabili, meno conniventi con la politica.

    Non sarebbe male se questo dibattito andasse avanti mettendo da parte la stronzata del blog colluso coi palazzinari (che ci fanno schifo a noi più che a voi) e la stronzata dei danni ai palazzi. Difficile parlare senza sparare scemenze prive del più remoto fondamento eh?

    RispondiElimina
  16. Caro Massimiliano Tonelli,
    Non c'è problema, possiamo anche incontrarci per un caffè e le lascio personalmente tutti i miei dati, cosi lei mi querela per aver espresso il mio giudizio ed io la querelo per avermi offeso in quanto residente del quartiere Testaccio. Non troverà molte notizie su di me, dal momento che sono un semplice resposabile commerciale di una società.
    Abito in piazza Testaccio e sono fermamente convinto che quando una persona spinge tanto verso qualcosa, o ci crede, o ha secondi fini.
    Sta di fatto che fate tanti discorsi di tutela al patrimonio ed alle persone, e non avete capito che un padre di famiglia che fa l'operaio non si può accollare anche la rata mensile per pagarsi un box auto, oppure che rischierete di danneggiare i palazzi intorno al cantiere (questo non lo dico io ma de tecnici, con i quali la farò confrontare se avrò il piacere di conoscerla),e non è una STRONZATA, come l'ha definita lei.
    Tutto questo interesse per migliorare Testaccio spignendo per un parcheggio, quando poi nelle strade ci sono crateri spaventosi, c'è gente che occupa posti disabili senza avere i cartellini, ma come mai di queste cose nn se ne occupa nessuo "per il bene di Testaccio?"

    RispondiElimina
  17. Mi citi una sola democrazia occidentale essere operaio ed essere titolare di un mutuo dà l’automatico diritto a parcheggiare (magari in sosta vietata) a gratis sul pubblico suolo. Mi devi citare un solo paese civile ove questo succede. Uno soltanto! E pigliamocelo sto caffe, la mail è qui a lato. Così che sono un cittadino corrotto da ditte e palazzinari me lo dici in faccia dopo avermi guardato negli occhi. E così controlliamo insieme quale è la situazione dei passaggi pedonali, degli scivoli per gli handicappati, dei percorsi per non vedenti a Testaccio. E facciamo il conteggio cosa potrebbe essere il Rione con anche solo 92 auto di meno in mezzo ai maroni! Quando vuoi.

    RispondiElimina
  18. OK come posso volentieri, e in faccia ti posso dire che questo interesse per i parcheggi così smodato(quando le strade fanno cacare), mi sembra un pò eccessivo e probabilmente è un modo come un altro per portare ciccia durante le elezioni.
    Cittadino corrotto da ditte e palazzinari , se non ricordo male, non l'ho mai scritto.
    Basterebbe aumentare gli ausiliari e mettere una ztl seria, come l'altra sera, c'era la ztl e fatalità per testaccio si poteva parcheggiare.... Mah mistero.... Sarà forse che se si crea una zona a traffico limitato + decente, si può occiare al problema parcheggi?
    Chi ce lo potrà mai dire!

    p.s. il 18 si riunisce il comitato Testaccio in Piazza, anche se siamo un branco di cafoni, ignoranti e deficienti come ci definite, magari se volete venire x un confronto, siete i benvenuti.

    Saluti

    RispondiElimina
  19. Tonelli, pubblica il precedente post, cosi fai vedere la tua correttezza, vedi che sei come il tuo maestro rutelli. ti dico che sulla piazza le mani tua non ci saranno, inquanto sei un politico, poi se vuoi ti posso fare subito un esposto per come disiformi i cittadini, ma voi verdi, comunisti e mangia pane siete cosi. finchè ci sarà alemanno a Roma e cosa che durerà anche se per il 2013 la destra metterà giorgia meloni tu non conterai un bel cazzo di niente. Poi io con te il caffè nemmeno se lo prendiamo con la migliore fica del mondo verrei a prenderlo solo eprchè ancora insuini di fare politica e con la magagna di illudere i cittadini, ti ricordo che in altre zone dove ti eri presentato hai fatto ridere, e ti consigliere visto che sei un ambientalista di occuparti del fiume tevere e non di piazza che nemmeno conosci, frequenti e ci hai abitato, Tornelli sparisci che sei una vergogna improponibile e il malcostume del tuo movimento che non esiste più in parlamento e fatica pure in I municipio a ereggersi.

    RispondiElimina
  20. Tonelli, ti ricordo che avevate fatto voi verdi il progetto di ripulitura del fiume tevere, promosso con i soldi dell?ue nel 24 e vi siete mangiati i soldi. Non parlare di cose e zone dove non hai ne sostenitori e voti, sappi che testaccio non cederà al tuo progetto di malcostume e magna soldi ai cittadini ignari: con la tua scusa di rinnovare e come i tuoi predecessori tipo ascanio pecoraro ed altri scandali che avete solo spaccato Roma e l'Italia, siete stati fenomeni perchè con prodi avevate preso nazionalmente il 3% e volevate comandare nel governo prodi ed avere ministeri, il popolo Italiano nel 2008 vi ha dato il bel servito per il vostro malcostume politico che ancora non cessa ma sarà mia premura di dedicarti tempo prezzioso a te e sarà un vero onore far conoscere i tuoi trascorsi e con chi te la facevi politicamente, oggi è facile copiare le capitali Europee: ricordati che sei a Roma e non a Parigi, ricordallo Tonelli.

    RispondiElimina
  21. E su cosa ci dobbiamo confrontare, Stefano? Sul fatto che purtroppo bisogna pagare le tasse? Sul fatto che sulle strade si tiene la destra? Sul fatto che chi commette un reato deve andare in galera? Questi sono tutti esempi di cose indiscutibili, sulle quali bisognerebbe fare pace: è così in tutto il mondo, è così che si fa. Ci dobbiamo confrontare sul fatto che occorrano posti auto regolari per ovviare alla sosta selvaggia e ri-arredare le strade? Ma di che cosa dobbiamo parlare? E’ così che si fa in tutto il mondo Stefano, davvero ha senso discuterne? Vogliamo discutere anche sul fatto che bisogna fare la raccolta differenziata? Sul fatto che bisogna mettere la cintura di sicurezza? Sul fatto che non si fanno schiamazzi dopo una cert’ora della notte? Queste sono cose sulle quali tutti dobbiamo concordare A PRIORI, senza discutere, senza mettere in discussione l’ovvio. E’ ovvio, ti segnalo, anche il fatto che bisogna parcheggiare regolarmente.

    In cattiva fede io? Pagato dalle ditte? Interessato ad una carriera politica? Nulla di più distante da me, ma non mi interessa certo fare autopromozione del mio nome. Pensate un po’ quel che vi pare di Massimiliano Tonelli, io sacrifico volentieri la mia simpatia e mi faccio volentieri qualche nemico (curioso il fatto che vorrei fare politica affermando ciò che di più IMPOPOLARE esiste a Roma: far parcheggiare in maniera civile i romani) pur di far passare qualche concetto.

    Io dico che in cattiva fede è soprattutto chi fa l’impossibile per far restare così la situazione? Volete fare una battaglia in buona fede pur lottando –non si è capito ancora perché- contro i parking? Ebbene buttatela giù così: ztl selvaggia, rifacimento di tutti i marciapiedi, angoloni pedonalizzati sul modello del III Municipio o del XVII esimo per scongiurare la sosta in curva e sulle strisce; sistema di piste ciclabili per poter ridurre la carreggiata disponibile e scongiurare la doppia fila. Proponete questo, cavolo! E saremo insieme a combattere nella stessa direzione. A quel punto, possiamo anche fare senza parcheggio, se proprio le infrastrutture che stanno sotto ad ogni piazza civile e europea vi fan così schifo.

    E invece no: smantellano le ciclabili e non si crea nessun comitato; vi fanno dei marciapiedi irriguardosi che sarebbe da chiamare la Corte dei Conti (hanno messo scivoli e percorsi tattili, ma non hanno allargato le orecchie con i risultati che vedremo in un video, qui, che pubblicheremo dopodomani) e non si crea nessun comitato; vi riempiono –anche voi- di cartelloni abusivi e non si crea nessun comitato; avete un posteggiatore che si è APPROPRIATO di Piazza Marzi, all’entrata del Macro e della Pelanda, e non si crea nessun comitato.
    Pigliamoci sto caffe, quando vuoi. O magari un bel “trapizzino”, ammesso e non concesso che conosciate le eccellenze gastronomiche del vostro Rione…

    PS. Per chi mi dà del verde e del comunista: ce sarai te e tutta la palazzina tua!!!

    RispondiElimina
  22. Tonelli, non dirci cosa noi residenti dovremmo fare, pensa al cortile di casa tua. Noi i mangia pane non li vogliamo e siamo pornti a fare sit in e sputtanarvi. Sarà mia premura mettere a conoscenza il Sindaco che non ti nascondo che conosco e parlarne con loro, a Testaccio già abbiamo Sel che continua sapendo che non ha ne peso e forze politiche con i suoi progetti, falla finita e fai politica nel tuo cortile di casa e in zona dove abiti, ma come ti ho scritto sopra anche li ti sei esposto e sputtanato quando ti eri presentato ad elezioni, ricordo a chi si presenta e non viene eletto dal popolo che deve andare a lavorare e no nel continuare nei suoi disegni politici che neanche i tuoi parenti amici votano, ecco eprchè perdetee non vincerete mai nemmeno con l'ammucchiati di vendola ed altri.

    RispondiElimina
  23. Tonelli, te la brutta figura la fai già alzandoti la mattina dal letto, non farci moralisti e mi scuso se non mi sono firmato ma tei scrivo chiaramente chi sono ed ho amiciziae politiche molto influenti e tu con il tuo progetto come ti ho scritto sopra fallo a casa tua.
    Giovanni Piccirillo

    RispondiElimina
  24. Tonelli qui il troglodita con i tasti della tastiera mischiati a casaccio ha conoscenze influenti, tu non sai chi è costui!
    Attento che glie lo dice a suo cuGGGino...anzi ar sindeco ahò!
    Tonelli fai un favore a tutti e domani alzati a mezzogiorno così fai una figura migliore e fai contento il figuro qui sopra!
    Tonelli attento ai piedi che calpesti! Almeno mettiti le "ballerine" così almeno non gli fai male ai piedi poracci! :p

    RispondiElimina
  25. Ah Patrì, che fai lo sfotti? Io sto ancora a ride. Uno fa un blog serio, tecnico, austero a favore della sosta interrata, roba da pochi eletti. E invece si trova con 500 lettori unici al giorno e i cabarettisti che commentano senza manco farci paga' il biglietto.

    RispondiElimina
  26. patrizio se come tonelli e chi rappresenti, mi chiedo come fate ad andare in giro e portare vostri progetti in Rioni che neanche ci vivete e ci passate? Sono sempre stato di destra per lo squallore che mi avete sempre fatto, e come vedi ed hai letto io ci metto nome e cognome caro patrizio. Vedo che sei un grande fan e fai bene ti ripeto e riscrivo che le mani sulla piazza del Rione XX non le metterete mai.
    @tonelli Hai poco da scrivere e fare morali, non attaccano e poi ti è rimasto di fare blog come mario adinolfi per la vostra e la tua non credibilità, fai bene a ridere che poi come hai visto alle urne piangete. Fai bene a fare politica da prima repubblica che non segue più nessuno.

    RispondiElimina