lunedì 6 dicembre 2010

Dove i Pup... non servono?

Un video da aprire, seguire, ascoltare a volume alto. Perché, ad esempio, a Via Cesena, il Pup non serve. E che non lo vedete? Uno stile di video che faremo attorno ad ogni area dove qualcuno dice che "il pup non serve". Dimostrando quale sia la ignobile realtà.
Non vi lasceremo vincere la vostra battaglia per far restare Roma a vita in una condizione del genere. Non la potete vincere.

59 commenti:

  1. Ma vuoi mettere CHE BELLO attraversare la strada strusciando tra due macchine che occupano le strisce?
    E portare i passeggini in mezzo a un mare di lamiere? E non vedere mai bene l'incrocio per colpa delle auto parcheggiate agli angoli?

    W la città occupata dalle macchine! W le strade impraticabili e pericolose per anziani, bambini, invalidi, pedoni in generale. W I COMITATI ANTIPUP!

    RispondiElimina
  2. Applausi&Risate. Ma dove sono i nopuppini??? Tutti scomparsi eh? Lavoro meraviglioso. FAtelo in tutte le aree dove si dice no ai parcheggi. Viva l'europa abbasso i campi rom.

    RispondiElimina
  3. Ancora co' sta storia dei parcheggi?? Perchè fate finta di non sapere che NON sono parcheggi ma BOX PRIVATI che non risolvono nè doppie nè triple file nè altro?!??!!

    Una curiosità: MA CHI VE PAGA ?

    A.

    RispondiElimina
  4. Grande Massimiliano! Rischiavo di finire investito in quella "ridente" piazzetta dove hai terminato il tuo servizio... In questa zona servono PUP più che mai.

    Anche fossero box, i box li comprano i residenti. E i residenti adesso parcheggiano per strada sulle strisce blu (ignobile decisione rutelliana non dividere sosta residenti da sosta non residenti, cosa che invece è comune in tante città) domani, con i box, libereranno decine e decine di posti regolari ogni giorno.

    Intanto anche se si dicesse trasformiamo il 50% di box in parcheggi i comitati sarebbero comunque contrari.

    Io ribadisco la mia domanda provocatoria. Ok, non facciamo il PUP. Ma contestualmente facciamo partire la più grande campagna di sanzioni della municipale a chi parcheggia non rispettando il codice della strada e la segnaletica esistente. I comitati sarebbero d'accordo?

    RispondiElimina
  5. Minchia che schifo di quartiere

    RispondiElimina
  6. Bellissimo video, e situazione che purtroppo si può trovare in tantissime zone di Roma... tutti posti dove guardacaso ci sono PUP in progetto e/o in costruzione e comitati che si mettono di mezzo perchè vogliono che tutto rimanga com'è.

    Ma poi basta, vi prego B A S T A con questa ca***ta che la scelta sarebbe tra il PUP e il "giardino"... la scelta è tra fare il PUP con SOPRA un giardino VERO e intorno dei marciapiedi VERI tramite gli oneri concessori, e non fare il PUP e tenersi la discarica a cielo aperto circondata dalle macchine... visto che i soldi per fare il parchetto e rifare i marciapiedi senza il PUP il Comune e il municipio non ce li hanno....

    RispondiElimina
  7. È vero bisogna dirlo chiaro e tondo:

    la scelta è tra giardino e PARCHEGGIO + GIARDINO SOPRA. Le persone civili chiaramente sono per la seconda ipotesi.

    Quelli che amano strusciarsi sulle macchine, e che vogliono infilare i passeggini in mezzo alle doppie file sono contro la costruzione di parcheggi e la sosta ordinata. Il bello è che ci vogliono far passare per nemici dell'ambiente, quando i veri amici del caos e dell'illegalità sono loro!

    RispondiElimina
  8. stefano di biagio7 dicembre 2010 10:41

    Tutti commenti di chi non ha cognizioni idrogeologiche e di stabilità della zona, che si caratterizza per l'assoluta anomalia rispetto a TUTTE le altre zone del Municipio in questione.

    Spiegazione:

    Via Cesena (il suo sottosuolo), è il crocevia del terzo fiume romano, sotterraneo, (la Marrana) profondità 6 metri, che un tempo, fino agli anni '50 era superficiale e dove Alberto Sordi recitava tuffandosi dalle sue sponde. Un semplicissimo gioco di fisica che si insegna ai bambini è questo: prendi una bottiglia, mettila in terra, montaci sopra e vedi cosa succede: succede che si frantuma sotto il tuo peso; prendi una bottigla identica, riempila di acqua e poi salici sopre: resisterà in maniera ottimale al tuo peso. - CONTINUA -

    RispondiElimina
  9. stefano di biagio7 dicembre 2010 10:42

    Questo per dire cosa? Il fiume sotterraneo riempie la struttura solida soprastante che, se venisse deviato (il video non mostra la crepa che sta dividendo gli ultimi due palazzi di Via Cesena dovuta ai semplici carotaggi di fattibilità eseguiti quasi 25 anni fa e che hanno causato danni all'interno di altri appartamenti di altri palazzi della zona, anche recentemente verificatisi) causerebbe un disastroso cedimento delle fondamenta di tutte le costruzioni esterne. Questo per il semplice motivo che per costruire lì (il terrapieno è già franato con le piogge copiose dell'anno scorso) bisognerebbe scendere ben al di sotto dei 6 metri dove si trova l'acqua, con inevitabili allagamenti (già successi con la costruzione della limitrofa metropolitana) di cantine e seminterrati e quindi marcescenza delle fondamenta dei palazzi e, cosa ancor più grave, con la deviazione del corso del fiume, creando il fenomeno dell'esperimento che ho scritto sopra, della bottiglia vuota. Vogliamo le case dove vivere o i box dove mettere le macchine?? - CONTINUA -

    RispondiElimina
  10. stefano di biagio7 dicembre 2010 10:44

    Signori dei commenti qualunquistici sopra scritti: vi volete informare prima di aprire bocca? Io sono perfettamente d'accordo nel perseguire la sosta selvaggia, in tutte le zone dove questa si manifesta: nella zona di Via Cesena e limitrofe passano 5 linee di Bus ATAC e la Metropolitana A: prendiamo tutti i mezzi pubblici o andiamo a piedi anzichè usare le macchine. Io lo faccio e ne sono fiero: l'auto la uso solo se costretto per la mancanza dei mezzi pubblici o per la lunghezza del percorso che dovrei fare. Che lo facciano tutti! Che coloro che dicono che sentono la costrizione di salire su un autobus si faccia una psicoterapia per eliminare qualsiasi fobia! Ma soprattutto che chi parla e chi scrive abbia cognizione di causa e si informi prima di emettere sentenze: c'è qualche giudice tra i sostenitori dei PUP in zone a rischio idrogeologico? - CONTINUA -

    RispondiElimina
  11. stefano di biagio7 dicembre 2010 10:46

    I PUP vanno fatti in PERIFERIA, per evitare la massa di automobili che provengono dai paesi circostanti; i MINISTERI vanno spostati in codeste zone! Che gli esami per la patente siano rigorosissimi e che venga insegnata nelle scuole l'EDUCAZIONE CIVICA. Tutto questo PRIMA di pensare a costruire box che non arricchiscono la comunità, ma solo i costruttori! Se so che in una zona trovo parcheggio, anche se fosse interrato, sarò incentivato a usare la macchina!! Vi è mai venuto in mente questo? Perchè Renzo Piano ha costruito a New York un grattacielo di 150 piani per 3000 persone con soli 3 posti auto riservati agli handycappati??? Coltiviamo l'educazione scolastica, impediamo a tutti i diciottenni di comprarsi nuove auto che di anno in anno aumentano il traffico, semplicemente insegnando loro a usare i piedi e la testa per muoversi! - CONTINUA-

    RispondiElimina
  12. stefano di biagio7 dicembre 2010 10:48

    Cosa che dovreste fare anche voi, propuppari, che, se avete bisogno di parcheggi, è sicuramente perchè ora state parcheggiando in maniera selvaggia (e vi sfido a dimostrarmi il contrario: se dovete scendere a comprare le sigarette, voglio vedervi a girare 3 ore per trovare un posto e andare dal tabaccaio anzichè parcheggiare in tripla fila perchè "tanto sto fermo solo 2 minuti!"). Sbaglio? Sono farneticante? Toglietevi la trave che avete davanti agli occhi invece di notare la pagliuzza davanti a quelli del vostro prossimo! Sono incazzato dal qualunquismo che come al solito si fa strada a causa di prezzolati che non hanno altro scopo che fare i leccaculi di chi li paga! -CONTINUA -

    RispondiElimina
  13. stefano di biagio7 dicembre 2010 10:49

    Altra questione: il giardino a Via Cesena ridurrebbe l'inquinamento (purtroppo solo dei pochi metri circostanti, vista l'altezza dei palazzi) immettendo ossigeno ed eliminando CO2: se fosse fatto un PUP (=cemento) non ci sarebbe una quantità di terra sufficiente nel sottosuolo per le radici degli alberi! Anche questa questione è completamente e colposamente disattesa da coloro che pensano che un giardino di pochi centimetri di terra in altezza farebbe contenti canari e gattari perchè avrebbe dell'erba per nascondere le deiezioni dei rispettivi animali, non risolvendo affatto la questione inquinamento. Ripeto: 5 linee ATAC e la Metro A consentono a chiunque di raggiungere la zona SENZA usare la macchina. E' questa la battaglia da portare avanti, non filmare esempi che si trovano anche ad Ancona, a Vicenza o a Olbia! - FINE -

    RispondiElimina
  14. Mi complimento vivamente con Stefano Di Biagio per aver raccontato in modo preciso, dettagliato e convincente come stanno le cose in quell'area che ha una realtà particolare.
    Ora che ho queste informazioni che prima non avevo, e che provvederò subito a diffondere, ritratto la mia adesione al pup di via Cesena e aderisco immediatamente al comitato san giovanni che vuole il Giardino.
    Una residente che ringrazia

    RispondiElimina
  15. Ma perché non la finiamo di coprirci di ridicolo? Abbiamo costruito il tunnel sotto la manica, siamo andati sulla luna, e non possiamo costruire qualche posto interrato in un terreno umido (tutto da dimostrare sto terzo fiume, mi sa tanto di leggenda).
    Ripeto: facciamola finita con queste scempiaggini che rendono solo ridicolo chi le pronunzia.
    E avanti con le ruspe per togliere dalle strisce e dalle curve quelle oscene automobili.

    Seguiranno altri (molti altri) video di tutte le zone dove "I PUP NON SERVONO"...

    RispondiElimina
  16. Il terzo fiume una leggenda?
    Ancora una volta si dimostra che l'ignoranza è la madre di tutti i guai....e complimenti all'imbecille di "Viva l'Europa e fuori i Roma"

    RispondiElimina
  17. D'accordo con il giardino, ma non vi pare esagerato prevedere il laghetto per le anatre?

    RispondiElimina
  18. In via Isernia, a 100 metri da via Cesena, sono stati costruiti centinaia di box interrati (tra l'altro abbattendo numerosi alberi), ma se fate le riprese in via La Spezia, via Monza, ecc. la situazione è esattamente la stessa di via Cesena. Occorre in realtà scoraggiare l'uso dell'auto privata ed investire - come fanno nel Nord Europa - nella mobilità sostenibile (vedi Danimarca !). L'ordine sulla strade equivale anche a comportamenti più civili (vedi Emilia-Romagna).

    RispondiElimina
  19. MA CHE CIALTRONE QUESTO MASSIMILIANO TONELLI... ha filmato tutto in via Cesena, pure il tergicristallo della mia autommobile, è arrivato in via Taranto MA SI E' DIMENTICATO DI FILMARE IL PUP DI VIA ISERNIA. UN PUP CON 160 POSTI AUTO INVENDUTI !!! AD appena 30 METRI DA VIA CESENA !!! VERGOGNA !!!
    I PARCHEGGI INTERRATI NON SERVONO A NIENTE E NON TOLGONO LE AUTO DALLE STRADE.

    RispondiElimina
  20. TONELLI, ci spieghi COME MAI LE AUTO CHE HAI FILMATO A VIA CESENA NON SONO PARCHEGGIATE NEL PUP DI VIA ISERNIA, ad appena 30 metri di distanza da via Cesena?
    COME MAI I RESIDENTI DI VIA CESENA NON COMPRANO I BOX PER PARCHEGGIARE NEL PUP DI VIA ISERNIA?
    Un motivo deve pure esserci?
    E COME MAI QUELLI CHE PARCHEGGIANO IN DOPPIA FILA NON UTILIZZANO IL GARAGE DI VIA URBINO CHE HAI FILMATO? O QUELLI ANCORA PIU' CAPIENTI DI VIA PONTREMOLI O DI VIA CASORIA, O DI VIA FALERIA, ECC.
    E magari spiegaci pure CHI TI PAGA.
    Non è da tutti andare in giro in pieno giorno sotto la pioggia, perdere tempo per caricare il video su youtube. O sei un filantropo oppure qualcosina ci ricavi da qualche costruttore di PUP.

    RispondiElimina
  21. Nell'abisso di egoismo in cui è immersa questa città non è pensabile che vi siano dei cittadini che si muovono semplicemente per spirito civico e non per tornaconto personale. Questa cosa fa andare in bestia la gente, la fa impazzire. Chi ti paga, ripetono. Non ci possono credere che vi sia della gente che si batte per il bene della propria città punto e basta, come accade in tutto il mondo. La loro visione della città è un oggetto da spolpare, sfruttare, massacrare: impensabile che vi sia qualcuno che se ne occupa senza avere nulla da recepire in cambio.

    Ma veniamo alle domande. Perché le auto in sosta selvaggia non affollato i garage o i parcheggi già costruiti? Semplice, perché l'arredo urbano delle strade consente le violazioni. Ma costruendo i nuovi pup il municipio avrà i denari per riqualificare tutti i marciapiedi rendendo impossibile, come già nel IX è stato fatto in altre aree, questo scempio che a voi piace tanto.
    Spiacenti, ma questo succederà.

    Riguardo ai box vuoti, non capisco: ma non era una speculazione edilizia? Che speculazione è, per un privato, edificare box su box e poi lasciarli marcire invenduti? Aspetto che qualcuno im spieghi.

    Ricordo che in tutto il mondo civilizzato ogni piazza, strada e piazzetta ha sotto il suo parcheggio che permette la pedonalizzazione di superficie.
    Nonostante la cittadinanza di merda di cui voi siete alfieri, ci arriveremo anche noi.

    RispondiElimina
  22. I PUP restano invenduti perchè ancora nessuno si è preoccupato di adeguare le strade diminuendo i parcheggi per le auto: allargare i marciapiedi e costruire gli angoloni (tipo via Cerveteri)!!
    È da imbecilli non farlo. Noi vogliamo i PUP e i marciapiedi larghi: solo con la coerenza si ottengono risultati. Se mi viene permessa la sosta selvaggia è ovvio che non parcheggio sotto terra.

    L'esempio da seguire è quello di Piazza Verdi, Via Paganini e vie limitrofe. Andate a dare un'occhiata lì, e vi accorgerete che tra le due zone c'è un abisso di vivibilità, il tutto grazie al PUP più riqualificazione strade.

    RispondiElimina
  23. stefano di biagio7 dicembre 2010 14:56

    I PUP rimangono invenduti semplicemente perchè costano TROPPO!!! Perchè i costruttori tanto imbecilli non sono, visto che si prendono le sovvenzioni statali che NOI tutti paghiamo con le nostre tasse, visto che i municipi sperperano denaro per manifestazioni incongrue e inutili (lungi da loro fare qualcosa di culturale!: la cultura potrebbe creare persone pensanti e loro vogliono pecoroni che non abbiano idee di alcun genere!). Riguardo ai cittadini che tengono al decoro della città in cui vivono, sono d'accordo nell'essere senza alcun compenso, ma quando chi dovrebbe avere l'obiettivo comune (che noi tutti abbiamo) di creare un ambiente pulito, privo di smog, polvere e disagi (costruire i PUP richiede anni, non come in Cina che hanno realizzato un grattacielo antisismico di centinaia di piani in 13 giorni!!) -CONTINUA -

    RispondiElimina
  24. stefano di biagio7 dicembre 2010 14:57

    ...perchè si fossilizza sul cemento invece di incentivare la realizzazione di centrali a idrogeno condominiali, auto a idrogeno, pannelli solari obbligatori, disincentivazione dell'uso dei mezzi privati, abbassamento dei prezzi delle bici elettriche, e quant'altro possa venire in mente per trovare una soluzione saggia e favorente tutti anzichè i pochi che col cemento ci guadagnano (casalesi & Co. in primis)??? Massimiliano... me lo spieghi?

    RispondiElimina
  25. stefano di biagio7 dicembre 2010 15:02

    Inoltre il tunnel sotto la Manica è stato costruito iniziando a scavare dalla terra ferma, passando sotto il fondale marino, per uscire sulla terraferma: quando il passaggio per fare ciò si trova in corrispondenza dei palazzi e l’acqua (esiste, basta che vai a vedere le piantine idrogeologiche del quartiere!) sta proprio in corrispondenza del punto in cui vorresti le ruspe (altro inquinamento da motori a scoppio!!) agissero, mi spieghi come faresti?? Sei ingegnere? Sei tu il proprietario di una delle ditte sponsorizzare in questo sito? Boh… non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.

    RispondiElimina
  26. No va bene , vorrei riprendere la storia del fiume sotterraneo e per favore evitatela come strumento di tutela. Ha ragione tonelli si costruisce sotto la manica , si è costruita una metropolitana che taglia l'appio latino con 4 fermate (da furio camillo a San Giovanni) e mi venite a dire la storia del fiume ? Poi fate attenzione che questa storia del fime sotterraneo la userà sicuramente il comune quando proverà a costruirci una sopraelevata sotto casa (purtroppo sotto terra non si può per via dei fiumi...).

    RispondiElimina
  27. Vi da proprio così fastidio questa "storia" del fiume sotterraneo? Continuate così, a rotolarvi nella vostra ignoranza. Non sta a me darvi indicazioni su come reperire le fonti (storiche, archeologiche, idrogeologiche, ecc.) tanto gli uffici preposti le conoscono bene e per questo motivo hanno deciso che a via Cesena il PUP non si farà, semplicemente perché non si può fare. E se ancora insistete vuol dire che ancora non avete capito che i PUP servono solo a rimpinguare le tasche di qualche costruttore e di qualche politico da strapazzo. E magari qualche briciola ci rimane anche per voi...

    RispondiElimina
  28. Come mai i box rimangono invenduti? Semplice: se li vendi a 120 mila euro (come a via Isernia, a 30 metri da via Cesena) non li comprano i residenti ma forse qualche commerciante di via Appia che li utilizzerà come magazzino, o per altri usi impropri.
    Lo sanno tutti che i box vengono usati per tutti gli scopi tranne che per metterci le auto (vedi piazza Epiro). A volte ci fanno dormire pure gli immigrati.
    E poi, il costruttore ha margini di guadagno elevatissimi: basta venderne il 20% e non solo si è rifatto della spesa ma ci ha già guadagnato alla grande.
    Volete fare soldi? Diventate costruttori di PUP.

    RispondiElimina
  29. Il filmato che avete realizzato in via Cesena è veramente vomitevole.
    La finta ironia che trasuda quando si mostra il "parco da tutelare" evidenzia la grande ignoranza degli autori e spiega il qualunquismo dei sostenitori di questo blog.
    In via Cesena non c'è mai stato un Parco da tutelare ma una semplice Area verde non ancora trasformata in giardino.
    E' bene che sappiate - prima di aprire bocca e di esprimere ignoranza e volgarità - che i cittadini attendono da 40 anni (dagli anni '60) che in quell'area si costruisca un semplice GIARDINO con Parco-giochi per i Bambini.
    Questa istanza è molto importante perchè in zona non esistono giardini e spazi di gioco all'aperto per i bambini. Esistono solo auto e cemento. E un sacco di parcheggi e garages sempre desolatamente vuoti.
    Poi si fa presto a parlare di far intervenire la Municipale per far rimuovere le auto in sosta selvaggia. Si vede che non ci avete mai provato. Noi cittadini residenti a San Giovanni segnaliamo quotidianamente la sosta selvaggia ma i vigili, quando arrivano, raramente fanno le multe... perché gli automobilisti sono avvisati dai commercianti (vedi POMPI che avvisa con l'altoparlante che stanno arrivando i vigili...) e vanno via tempestivamente. Questo soggetti non parcheggierebbero mai a pagamento nei parcheggi interrati. E non parcheggiano neanche nelle strisce blu.
    E ai residenti non si può imporre di spendere 100.000 Euro per acquistare un posto auto, che a loro spetta di diritto. Sarebbe questo un autentico furto per i cittadini che pagano già le tasse (quelli onesti che le pagano, naturalmente. Gli altri preferiscono la sosta selvaggia per poi lamentarsi che non possono parcheggiare).

    RispondiElimina
  30. Ma perché bisogna sentire tutte queste idiozie? Perché? Perché? Perchéééééé?

    Non esistono aree verdi attrezzate? Ma è un errore mio o a 80 metri ovvero a 3 minuti a piedi c'è Piazza Re di Roma?

    Il posto auto spetta di diritto? In quale codice sta scritta questa sciocchezza grande come una montagna? In quale carta costituzionale chi possiede un elettrodomestico detiene il diritto di poterlo piazzare sul pubblico suolo.

    Spiegatemelo. Spiegatemelooooooooooo.

    RispondiElimina
  31. Ho visto il progetto del PUP da voi pubblicato e mi sembra che il campo da calcio con annessa piscina per le anatre sia una soluzione sensata che coniuga le esigenze dei tanti giovani, costretti a rinunciare al pallone (e non ci lamentiamo se poi veniamo buttati subito fuori dal Mondiale), mentre la fontana con le anatre è un'ottima soluzione per gli anziani, così come avviene nei Paesi più civili come in Germania, dove ho vissuto per sette anni. Saluti a tutti e non litigate. Mimì

    RispondiElimina
  32. Piazza Re di Roma non è un parco attrezzato ma un'area o per genitori masochisti che intendono far intossicare i figli o per genitori avanguardisti che educano la propria prole attraverso la repentina condivisione di tossici, 'mbriaconi, marchettari, ecc. Io ci lascerei Susanna Fantino un giorno intero, forse poi direbbe FINALMENTE qualcosa di sensato... Ad maiora !

    RispondiElimina
  33. Susana Fantino si troverebbe benissimo in mezzo a tanti galantuomini di piazza Re di Roma...

    RispondiElimina
  34. Lasciate perdere Susana Fantino che è una bella donna ed anche molto sexy...

    RispondiElimina
  35. A Piazza Re di Roma ti ci lascerei 3 ore di fila per poi sottoporti agli esami tossicologici. Quello non è nè un parco attrezzato nè un giardino ma una semplice rotatoria immersa nello smog delle vostre maledette macchine.
    Ma lo volete capire che dovete usare i mezzi pubblici? Basta co 'ste macchine !!!
    A Roma, e a San Giovanni in particolare, servono solo Giardini possibilmente attrezzati con parco-giochi per i bambini e un po' di panchine per gli anziani.
    E chi ancora non si è venduta la macchina ha diritto a parcheggiare nelle strisce blu senza pagare, come infatti avviene.
    Comunque, provate a girare lo stesso filmato in via Cesena in orari diversi. Scoprirete che la situazione è ben diversa: fra le 7 e le 10 del mattino così come fra le 19 e le 21 si parcheggia che è una meraviglia.
    E sapete perché? Perché se ne vanno i commercianti, i commessi dei negozi di via Appia, gli impiegati degli uffici e noi residenti il posto auto lo troviamo sempre. E pure sotto casa !!!
    Sfido chiunque a Roma a trovare una zona con altrettanta possibilità di parcheggio.
    Quel video che avete girato testimonia una situazione limite, ma presente, che si manifesta nei giorni di pioggia e in alcuni orari di punta. Quelle auto lì noi residenti non le vogliamo. I commercianti di via Appia nuova e i loro clienti devono cominciare a usare i mezzi pubblici, che a San Giovanni non mancano: METROPOLITANA, TRAM e AUTOBUS ce ne sono a non finire.
    Basta con le auto !!!

    RispondiElimina
  36. Ma perchè invece di "vendere" box e parcheggi interrati come soluzione a tutti i vostri problemi (perchè mi sembra di capire che una volta che quei pochi abbiano ottenuto il loro piccolo box tanto carino tutto sarà perfetto: non ci saranno machine in doppia fila o parcheggiate agli angoli delle strade; verranno rispettate le strisce, i passaggi per i disabili; le strade non avranno neanche più buchi; i marciapiedi saranno pulitissimi e tutti si vorranno bene e vivranno per sempre felici e contenti!!!!)...ma dite quali sono i veri problemi?! Il vero problema è che non abbiamo mezzi pubblici adeguati per far sì che tutti si possano dimenticare delle macchine, adeguando così finalmente la nostra nazione alle altre europee e mondiali... Poveri illusi!... e sinceramente mi preoccupa molto il fatto che non consideriate la sicurezza e stabilità dei palazzi dove vivete! Assurdo! Io di certo non voglio perdere la mia casa per darvi un box interato o magari morire schiacciata nel parcheggio interrato!!! No grazie!!! SOLO GIARDINO♥♥♥! SI GRAZIE!!!!!

    RispondiElimina
  37. La rotatoria di P.zza Re di Roma è inutile crea solo traffico io ripristinerei l'incrocio con il semaforo e lì creerei parcheggi!

    RispondiElimina
  38. Geniale la scusa del FIUME SOTTERRANEO per non fare il pup di via Cesena!!! ahahahahahahhahahah

    Ma come, quello stesso quartiere è attraversato a X da metro (sotterranea) e ferrovie (interrate) - vedere google earth per credere - e nessuna delle due ha incrociato questo fiume!! Ma che percorso fa? Nasce e muore in via Cesena???

    ahahahahhahhahah

    c'è una costante nelle argomentazioni del comitato no pup: la menzogna, con in sottofondo il rumore delle unghie che si arrampicano su uno specchio...

    RispondiElimina
  39. stefano di biagio7 dicembre 2010 20:07

    la metro a X passa distante dal percorso del fiume. Sotto il piazzale di via cesena, invece, fa un'ansa. Documentarsi prima di sproloquiare. E studiare. Imparare. Mostrare l'umiltà di dirsi incompetenti riguardo ad una situazione che si vuole disconoscere per partito preso, come il bambino che non vuole assaggiare il minestrone perchè non gli piace solo per il colore che ha. Stop. fine della discussione che con i sordi non c'è gusto a disquisire, vista l'ignoranza di atteggiamenti e comportamenti. Godetevi il vostro cemento altrove, non sotto casa mia. Fatelo sotto ai vostri condomini.

    RispondiElimina
  40. L'esempio dell'anonima delle 18:03 è un classico esempio di persona manipolata attraverso la paura, che è un'arma senz'altro fortissima e se ne vedono i risultati.

    Per la cronaca, nessun costruttore si metterebbe a costruire dove sa che potrebbe far danni e quindi rimetterci milioni di euro.

    RispondiElimina
  41. Massimiliano, ad essere onesti, i lavori fatti per adeguare i marciapiedi del IX municipio con gli oneri accessori sono una fetecchia. Evidentemente c'è qualcuno, al IX municipio, che ha paura di perdere voti...Vai a guardare piazza Epiro/via licia/largo pannonia che macello. Arredo urbano bellissimo, ma che resta inefficace se lasci due corsie (una per svoltare a dx e una per svoltare a sx). Le auto usano una corsia per parcheggiarvi... Sono demoralizzato. Io sono un forte sostenitore dei parcheggi interrati, ma questi lavori fatti dal municipio mi hanno lasciato con l'amaro in bocca. Alcuni angoloni sono stati fatti senza parapedonali, alcuni parapedonali sono diversi incrocio da incrocio...Uno schifo. E stiamo a 100-200 mt dalle mura aureliane, dove PURTROPPO, ogni giorno passano decine di turisti.

    RispondiElimina
  42. Cmq se c'è un fiume sotterraneo perché non si consentono i sondaggi geologici? Se c'è davvero un fiume il progetto salta.

    Perché questi pseudo "comitati" hanno bloccato ogni accesso agli operai che devono verificare, prima di iniziare a costruire, archeologia e geologia?

    RispondiElimina
  43. In realtà quello che si legge è solo egoismo. E' Nimby e basta. I cantieri danno fastidio e dunque io, anche se sotto sotto so bene dell'importanza di lungo periodo di certe infrastrutture, i cantieri non li voglio. Ecco come ragionano loro. Sono sempre gli stessi e dicono sempre le stesse sciocchezze. Hanno inventato il marcurio sotto la Val di Susa e ora il fiume sotto Via Cesena. Lo chiamano il terzo fiume di Roma, ma è come il terzo segreto di Fatima, il seguente: i romani sono la popolazione più egoista del pianeta.

    RispondiElimina
  44. Nimby , basta con questa storia....lo vuoi capire che viene strumentalizzata ? Tra breve lo diranno anche per le nuove discariche, ma certo che nesuno vuole una discarica...VISTO CHE UCCIDE !
    Comunque tornando al tema del parcheggio io non sono ne contrario ne favorevole, di certo non credo a tutto quello che dicono i comitati di quartiere ma di certo non mi bevo neanche le storielle che conviene a tutti (no conviene solo ai soliti nomi....quelli che fanno i disastri). Finisce che per avere un giardino dobiamo prima avere un parcheggio ! Bah !

    Comunque voglio chiederti una cosa seria, ma possibile che nei tuoi blog si arriva sempre al litigio (e mi tengo stretto). Francamente non reisco a capire ! L'impegno civico è un'altra cosa e di certo non si fa in questi termini ! Se vuoi i contatti continua...ormai sei meglio di gemma del sud (guarda su youtube chi è....ha migliaia e migliaia di visualizzazioni)!

    RispondiElimina
  45. Nessuno ha messo in evidenza una questione: la doppia faccia del IX Municipio che prima ha SCELTO via Cesena e altre aree per i PUP, votando persino una mozione a favore (2008) e poi ha addirittura affisso manifesti contro i PUP. Gli amministratori, specie quelli di sinistra (mah) dovrebbero prendere decisioni e tirare dritto o consultare in modo serio la gente e prendere decisioni di conseguenza. Io credo che la maggioranza voglia i parcheggi sotto e il verde sopra (ma in zone più periferiche, non certo a San Giovanni). I problemi evidenziati nel filmato, però, ci sarebbero lo stesso, lì è questione d'ignoranza (che un PUP non risolverebbe)...

    RispondiElimina
  46. Bisogna valutare chi rappresenta chi... Spesso è assurdo che poche persone "politicizzate" pretendano, dietro il nome di "comitati", di tenere in ostaggio gli abitanti di intere strade o caseggiati.

    RispondiElimina
  47. Bisogna valutare chi rappresenta chi... Spesso è assurdo che poche persone "politicizzate" pretendano, dietro il nome di "comitati", di tenere in ostaggio gli abitanti di intere strade o caseggiati."

    Hai ragione però credo valga anche per propup .

    RispondiElimina
  48. Questa è la prima e l’ultima volta che entro in questo blog, che ritengo immorale, ambiguo e indecente.
    Prima di abbandonarlo voglio però fare alcune osservazioni “tecniche” rispetto ad alcune corbellerie che ho letto. E questo lo dico da tecnico ed avendo partecipato, seppure in modo marginale e distaccato, ad alcuni momenti della grande mobilitazione del Comitato S. Giovanni, essendo uno delle migliaia di firmatari della loro petizione. E avendo anche avuto l’occasione di discutere con l’assessore Marchi quando è venuto in via Cesena e avendo letto alcuni documenti, fra cui l’ordinanza parcheggi del comune.
    Non mancherò quindi di nominarvi col giusto appellativo che meritate: ignoranti, verginelli, indecenti, stronzi, ridicoli.

    1. IGNORANTI: Il TERZO FIUME DI ROMA non lo hanno inventato i residenti di via Cesena per ostacolare la costruzione del parcheggio: si chiama Marrana o Acqua Mariana. E’ sempre esistito ed è stato definito terzo fiume di Roma dalla Soprintendenza Archeologica di Roma che ha effettuato dal 2005 al 2008 centinaia di sondaggi per la Metro C. La notizia è uscita su tutti i giornali e sulle riviste specializzate. Almeno informatevi prima di dare fiato. Provate a sfogliare le cartine storiche (ormai sono online).. Se poi non vi bastasse, chiedete agli anziani del quartiere dove facevano il bagno e cosa c’era a via Casoria alla fine degli anni ‘30, rimarrete stupiti…

    2. VERGINELLI: “Se c'è un fiume sotterraneo perché non si consentono i sondaggi geologici? Se c'è davvero un fiume il progetto salta”. Le ditte sanno bene che a via Cesena non si può costruire. E non c’è nessun bisogno di fare altri sondaggi oltre a quelli fatti 2 anni fa dagli archeologi per la Metro C. Sanno bene che nel 1988 la ditta che voleva costruire in via Cesena è scappata a gambe levate perché il cantiere era sempre allagato. Le foto e i video dell’epoca li abbiamo visti tutti e i residenti si ricordano quando l’acqua sgorgava copiosa. Volete sapere perché nonostante tutto le ditte si fanno approvare il PUP? Per farselo poi rilocalizzare. Lo sanno pure i polli. Queste ditte girano da un quartiere all’altro da 20 anni (1991: avvio legge Tognoli) per mantenere il diritto a costruire, senza avere la concessione…

    3. INDECENTI: “Nessun costruttore si metterebbe a costruire dove sa che potrebbe far danni e quindi rimetterci milioni di euro”? Sarà per questo motivo che le ditte costruttrici sono piccole SRL con Capitale Sociale di poche migliaia di euro intestato a nullatenenti. Provate a farvi rimborsare da quei banditi quando crolla un palazzo e loro falliscono! Andate a vedere come hanno rimborsato i danni che hanno fatto in via Andrea Doria (per citare solo uno dei tanti esempi di famiglie che hanno perso la casa lesionata per colpa di costruttori senza scrupoli).

    4. STRONZI: “Perché questi pseudo "comitati" hanno bloccato ogni accesso agli operai che devono verificare, prima di iniziare a costruire?” Questi pseudo comitati rappresentano la gente agendo apertamente e senza tornaconti. A differenza di voi che mettete sulla home del vostro blog la pubblicità delle ditte costruttrici (Apcoa, Best in Parking, Cam Edilizia, DiVeroli, Trevi Park, …). Voi gli tendete la mano sperando che vi facciano l’elemosina. VERGOGNA !!! E poi le verifiche le devono fare enti terzi, non gli stessi costruttori.

    5. RIDICOLI: “Poche persone politicizzate pretendono, dietro il nome di "comitati", di tenere in ostaggio gli abitanti di intere strade o caseggiati”. Io conosco qualcuno che si impegna in qiuesto tipo di comitati e non mi sento tenuto in ostaggio da loro anzi quando li vedo gli chiedo informazioni e li spingo ad andare avanti. Sono persone ammirevoli che impegnano parte del loro tempo libero per una causa che riguarda il bene comune e gli interessi di tutti. Altro che egoismo. Voi stessi li dovreste ringraziare.

    RispondiElimina
  49. Ma poi, voi che qui non ci abitate e che non conoscete la storia di questi luoghi, MA CHE CAZZO ANDATE CERCANDO? Ma andatevene a quel paese !!! I PUP fateveli costruire sotto casa vostra, sperando che le fondamenta reggano, e per favore NON ROMPETECI PIU’ I COGLIONI !!!

    RispondiElimina
  50. Al gentile sig. Anonimo che mi da dell'"indecente" (?), quale sarebbe il nome di questa srl con intestatari nullatenenti che vuole costruirvi un Pup sotto casa per poi scappare?

    RispondiElimina
  51. All'anonimo che ci nomina "col giusto appellativo che meritiamo": il tuo quartiere, così com'è, è una merda.
    E purtroppo non è l'unico, anche il mio lo è. E la colpa è anche di chi si oppone ai PUP, la stessa identica soluzione che è stata adottata in TUTTE le altre città del mondo per levare le macchine dalla strada, e restituire la strada stessa alle persone.
    Non ti dico altro. Tutti gli approfondimenti, le prove e le dimostrazioni di quello che ho scritto le trovi in questo "indecente" blog ripetute da tutti i pizzi cento volte.
    Se hai voglia di cercartele e leggerle bene, se no rimani nella tua ignoranza e prenditi la tua parte di colpa.

    RispondiElimina
  52. Secondo Matteo (7.12 ore 23:25): "Per la cronaca, nessun costruttore si metterebbe a costruire dove sa che potrebbe far danni e quindi rimetterci milioni di euro".
    Questa è la frase più ridicola che si sia letta nel blog. Hai vinto! sei troppo forte, fai troppo troppo ridire...

    ...E per vostra conoscenza i Comitati sono fatti dalla gente che come noi vive l'area in questione! A noi serve solo il giardino a chi serve il parcheggio per venire a S. Giovanni diciamo veniteci con i mezzi pubblici...

    RispondiElimina
  53. in realtà i blog non vengono chiusi per via di complotti ma semplicemente perchè la gente ci va a sfogare le loro ansie e problemi ! Ritengo che lo scandalo non è aver chiuso cartellopoli, ma che lasciano aperti gli altri ! Ditemi voi se è normale arrivare a questo punto !

    RispondiElimina
  54. La popolazione cresce in maniera esponenziale non ci saranno mai abbastanza parcheggi o boxes sufficiente a far fronte al numero di macchine che continuano ad aumentare.
    L'UNICA SOLUZIONE VALIDA = MUOVERSI CON I MEZZI PUBBLICI NELLA CITTA'!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  55. Non date retta a Tonelli!
    Quello è al soldo di quelle società e basta!
    Non fatevi fregare da questo tipo spokkioso che spaccia i suoi ignobili interessi per vivere decoroso.
    Non cadete nella trappola..Fategli fare tutti i filmini che vuole...Di tempo da perdere ne ha!

    RispondiElimina
  56. Ora con questa cosa avete scocciato. Ma possibile che non avete argomenti più convincenti rispetto a questa scemenza? Mi pagano le ditte? Ma magari!!! Sarebbe opportuno che lo facessero e che sostenessero attività che puntano a fare chiarezza sul loro business come quella di questo blog, ma visto che sfortunatamente non lo fanno non capisco perché non ci si occupa di rispondere sul tema invece di infangare il prossimo. Forse perché c'è ben poco da rispondere dopo aver visto un video simile che sembra di stare a Beirut negli anni ottanta?
    Nel vostro pezzettino di mondo non può esistere qualcuno che si batte per far diventare NORMALE la propria città senza essere "pagato" da qualcuno?
    Ma vi rendete conto che siete gli ultimi cittadini dell'ultima città al mondo che è rimasta a ragionare ed a ragionarsi in questo modo? Vi rendente conto che neppure i rom nei loro campi nomadi ragionano in questo modo del loro spazio comune? Vi rendete conto che fate semplicemente raccapriccio e che finirete all'inferno per questo? Poi dopo avoglia a pentirsi...

    RispondiElimina
  57. A Roma vengono da tutto il mondo non per vedere le macchine (ahimè) e chi ne ha favorito l'espansione (Agnelli e la politica connivente), ma le meraviglie storiche di questa città, abrutite da cemento, carrozzerie, cafonaggine. VIA LE AUTO DAL CENTRO STORICO ! LARGO A MEZZI PUBBLICI ELETTRICI O A MEZZI PRIVATI SOSTENIBILI (BICI, ECC.) ! Prendiamo esempio da popoli (e da città) più civili: ce le abbiamo anche in Italia per fortuna (Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Vicenza, ecc.). Purtroppo in questa nostra città c'è sempre più mentalità meridionale in termini di traffico e ci stiamo "napoletanizzando"...

    RispondiElimina
  58. Solo oggi ho visto questo bel filmato finanziato dalle solite ditte in bella mostra sul blog, in alto a ds.
    Certo che vi meritate un applauso!
    Non confondete la maleducazione e inciviltà con la mancanza di parcheggi!
    Non fate vedere un altra realtà buona solo per arricchire i vs mandanti!

    RispondiElimina