martedì 2 novembre 2010

Immaginando come salvare Ostia


Sembrano arrivare buone notizie da Ostia Lido. Il Tredicesimo Municipio sarebbe intenzionato a mettere mano agli enormi pasoliniani sterri abbandonati che si trovano lungo la strada litoranea per farne dei parcheggi privati a pagamento in modo da combattere l'abusivismo dei parcheggiatori (gestiti dal crimine organizzato) che ogni estate infestano la costa romana.
E' una buona notizia di per se. Ed è una buona notizia vedere che qualcuno comprende ceh un fenomeno come quello dei parcheggiatori abusivi non si combatte con inutili controlli e retate. Si combatte eliminando la sosta lungo le strade e trasferendola nei parcheggi regolari. A pagamento. Tutto ciò oltre a togliere al crimine il business della sosta, incoraggia una percentuale di popolazione (che ora sa che senza dubbio pagherà) a passare al mezzo pubblico.
Insomma l'ennesima classica situazione in cui vincono tutti e perde solo la mafia dei parcheggiatori. Tantopiù che ai privati sarà dato il compito di tutelare le aree verdi circostanti il parcheggio.
Auguriamoci ora che la stessa impostazione verrà utilizzata a sinistra della Colombo. Lungo i cancelli e dintorni. Dove i parcheggiatori fanno regolarmente sostare le auto praticamente addosso ad una delle più preziose macchie mediterranee d'Europa.
Anche lì bisogna risolvere il problema. Magari con soluzioni che non piaceranno ai nostri (dis)amici ambientalisti (ma grandi fautori della sosta selvaggia)

Nessun commento:

Posta un commento