giovedì 25 novembre 2010

Eataly comincia con una delusione?


Si parla di grande riqualificazione dell'area. Si parla di un nuovo rinascimento per Ostiense. Si parla di una infinità di progetti dal Mattatoio agli Ex Mercati, dai ponti sul Tevere e sui binari alle nuove dimore di lusso ai docks del Porto Fluviale, dalla sede della nuova compagnia ferroviaria NTV fino al Campidoglio Due per arrivare, appunto, ad Eataly, la mecca dei gastrofanatici di tutto il mondo che aprirà a Roma il suo punto vendita più grande in assoluto: 14mila mq, 7 ristoranti, sconfinato supermercato di ghiottonerie con un focus sul Lazio che così verrà definitivamente valorizzato gastronomicamente parlando.
E però c'è un però. Secondo le indiscrezioni verrà realizzato un "piccolo parcheggio interrato" che però "non sarà sufficiente" e dovrà essere integrato da 6 o 700 posti auto a raso.
Cooosa? Posti a raso? Ma siamo forse negli anni Settanta? Siamo forse impazziti? Volete dire, amici di Eataly, che il piazzale davanti all'Air Terminal, dove il centro avrà sede, non lo trasformerete, chessò, in un giardino, in un boschetto, un dehor ombreggiato e allestito per i vostri ristoranti e che lo ridurrete ad un parking da mall americano? Ma porca vacca, ma non ci si può credere.
E poi qualcuno no si è ricordato che dall'altra parte del percorso, di fronte alla Stazione Ostiense, c'è un parking interrato eccellente da oltre 400 posti che costano 0,77 euro all'ora, meno delle strisce blu. Ma ovviamente i romani non lo usano, non sia mai...

2 commenti:

  1. Eccellente...Insomma. Buono per gli "standard romani", ma assolutamente insufficiente per gli standard europei. Io lo utilizzo almeno 3-4 volte al mese e ogni volta c'è qualcosa che non va (auto in sosta selvaggia sulle rampe, auto in sosta selvaggia dentro il parcheggio, colonnine malfunzionanti, barboni che dormono e passano come vogliono, etc. etc.)

    Saba Italia (concessionario) mi ha detto che la colpa è dell'Agenzia per la mobilità, perché sono loro che finanziano (poco) i costi eccedenti a quello che si riesce a guadagnare oltre la tariffa "comunale".

    Comunque non è vero che non viene usato. Magari non è mai pieno. Ma ha un riempimento dell'80%. Non è poco...Rispetto al Gianicolo è un successo.

    RispondiElimina
  2. salve! Scopro solo oggi il vostro blog, e ne sono rimasta totalmente affascinata! Devo ammettere che fino ad ora anche io sono sempre stata contraria ai parcheggi sotterranei... ma devo dire che leggere i vostri articoli mi ha aperto nuove prospettive, aiutandomi a guardare oltre il pregiudizio...grazie! Detto ciò, io vivo proprio vicino all'Air Terminal però non c'ho proprio presente di quale parcheggio interrato già presente stiate parlando... potreste illuminarmi pls? Ciaoo!

    RispondiElimina