martedì 14 settembre 2010

Se il IX Municipio le spara grossa più di una casa

Bhe, a leggere certe cose vien voglia di recarsi in via Fortifiocca, dove sta la sede del IX Municipio, e sbraitare fin quando qualcuno non esca (da qualche fogna) a chiedere scusa.
Il comportamento del Municipio presieduto da Susi Fantino (cheppure è una persona stimata, colta, di respiro europeo) è inqualificabile, indifendibile: dalla parte del generone cor suv in tripla fila, dalla parte di chi considera il suolo pubblico come roba propria, dalla parte di chi si farebbe stuprare la madre dal vicino di casa pur di adeguarsi ad uno stile di vita maggiormente europeo.
Niente da fare, per raggranellare qualche voto, e per correre appresso all'enfant prodige locale personificato nello squallido demagogo Giordano Tredicine (si, si, quello dei camion-bar che ci fanno somigliare ad una metropoli non del quarto, ma del sesto mondo), il IX Municipio prepara e pubblica (eccolo qui, iniziate a sfogliarlo) un dossier sui parcheggi interrati e sui PUP previsto nel territorio circostante a Piazza dei Re di Roma che grida vendetta. E che ci obbliga a smontare punto per punto gli assunti pubblicati nel cervellotico scritto. Certo spiace che nel processo di redazione di questo quaderno grondande sciocchezze sia coinvolto anche il Dipartimento di Architettura ed Urbanistica per l'Ingnegneria de La Sapienza. E poi dici che la Gelmini non ha ragione a tagliare il tagliabile...

Ma lasciam perdere il tagliabile e teniamoci solamente la bile. Che ci è venuta leggendo le 28 pagine in questione. Come si diceva: smontiamo punto per punto.


1. "Il processo per la redazione del documento è partecipato"
Ah, si? Esticazzi! Che senso ha far partecipare i cittadini ad un processo di modernizzazione della città - la costruzione di un congruo numero di parking interrati - che punta a raddrizzare lo scarso senso civico e la maleducazione dei cittadini stessi? E' come aprire un tavolo con l'Associazione Anonima Pedofili Incalliti al fine di consultarsi per scrivere una legge sulla violenza sui minori. Bizzarro, no? Ci sono cose, vogliamo dire, in cui il giudizio dei cittadini non conta un fico secco. Si chiede forse ai cittadini, magari tramite referendum, se vogliono o non vogliono pagare le tasse? Niente affatto, gli si impongono e basta perché sono una cosa necessaria per il funzionamento della nazione. Ebbene i parcheggi interrati, capita in tutto il mondo, son indispensabili per il funzionamento della città, dunque che senso ha, se non quello di una volgare demagogia, chiedere il parere alla cittadinanza su questioni come questa?

2. "I PUP non fanno parte di un piano organico, bensì sono una giustapposizione di interventi"
Bhe, questo è vero. Verissimo. Ma certo non è un buon motivo per non fare i parcheggi. Saranno pure progettati uno di seguito all'altro e non all'interno di un network, ma intanto facciamoli, visto che sono infrastrutture indispensabili e che indispensabile è liberare posto dalle auto in superficie. Poi a fare il network siamo sempre in tempo.

3. "Non bisogna fare parcheggi perché l'obbiettivo è diminuire l'utilizzo della macchina"
Ullallà che meraviglia. Manco all'asilo montessori si sentono più minchiate simili. E' un po' come dire: visto che l'obbiettivo è la pace nel mondo, smettiamo domani di costruire armi. Ehggià, è proprio così che funziona la vita vecchi miei. Peccato che l'abuso dell'auto, peccato che le 4 auto a famiglia derivano proprio dalla infinitezza di fatto dei posteggi abusivi in superficie. In presenza di parcheggi i posti auto non si possono rubare abusivamente al suolo pubblico, al contrario sono profumatamente pagati e, soprattutto, sono un numero finito, non inesauribile. Ecco perché le città che hanno bassissimi livelli di auto-per-abitante (Parigi, Madrid) oltre ad un capillare sistema di mezzi pubblici, hanno anche una infinità di parcheggi interrati. Scemi loro?

4. "I PUP non migliorano il problema del traffico, ma lo peggiorano perché attraggono flussi di auto"

Forse la cretinata delle cretinate. Una chiacchiera da bar, ma del peggior bar di banlieue. Una vergogna rispetto alla quale ci siamo scocciati di controbattere e diciamo solo: dimostratelo. Coi fatti. Ah, attenzione, naturalmente anche il IX Municipio in alcune pagine dice che i parcheggi attirano traffico, in altri dicono che sono mezzi vuoti, che nessuno compra i box, che è tutto invenduto. Allora che traffico attirano, di grazia? Quello dei potenziali clienti che vanno a farsi fare un preventivo d'acquisto? O cosa?

5. "I PUP creeranno traffico perché girerà voce che in quel dato quartiere si trova posto e allora tutti a girare..."

Ah si eh? E invece adesso è tutto diverso, no?

6. "Occorrerebbe retrocedere su un punto: invece di fare nuovi parcheggi bisognerebbe recuperare quelli che c'erano fino agli anni Settanta e che ora sono diventati bar, pub, discoteche, magazzini, supermercati. Sotto ogni palazzo"

7. "La nostra zona è attraversata dalla Marrana, un torrente sotterraneo. Aho, nel '77 s'è pure creata una voragine. E una persona è morta"
Ah si, brutti stronzi? Una persona è morta per il vostro cazzo di fiume sotterraneo? Volete sapere quante decine di migliaia di persone sono morte dal '77 a causa anche solo della sosta selvaggia di auto che in quel momento dovevano starsene, innocue, nel sottosuolo?

8. "I cantieri dei PUP creano disagi"
Maguardaunpò. Con questo ragionamento, praticamente, non si farebbe più, mai più, alcun tipo di opera pubblica. L'egoismo dietro a questa frase è sconvolgente.

9. "Ci hanno piazzato i PUP proprio negli ultimi posticini dove potevamo fare aiuole pubbliche"
Ma pensa, poverini. Per quarantanni hanno tenuto, che ne so, Largo Vercelli come se fosse la periferia nera di Nairobi e ora, tutto un tratto, volevano farci il verde pubblico. Si sono visti il quartiere massacrato dalla sosta selvaggia, poi dalle affissioni abusive, ora dai cartellonari che hanno masticato tutto il Municipio, però il nemico è chi fa il parcheggio... Hanno visto il loro territorio trasformarsi in Scampia e ora gli viene in mente che vorrebbero tanto un giardinetto, proprio li dove ci sarà un PUP. Bhe, calmatevi: la maggior parte dei pup avrà sopra il giardino.

10. "I PUP non risolvono il problema del parcheggio perché se ci fate caso dove li hanno fatti c'è ancora la sosta selvaggia"
E' vero, ma non è colpa certo dei PUP. La sosta selvaggia c'è perché non è stato opportunamente riqualificato l'arredo urbano. E se ci sono arrori lì, la sosta selvaggia non la eliminerai mai. Dunque invece che compilare lunghi dossier, il Comune faccia una giunta speciale sull'arredo urbano. Per seguire gli esempi abbastanza felici del III e del XVII.

11. Migliaia di posti si potrebbero ricavare nell'ex deposito Atac di Piazza Ragusa e in sede di copertura del vallo ferroviario"
Bene, anzi benissimo. Qui siamo d'accordo. Solo che consideriamo quei posti in più ai posti da realizzare più vicino agli appartamenti. In più!

12. "I palazzi hanno caratteristiche che li rendono fragili"
Eh come no: abbiamo fatto il tunnel sotto la manica, siamo andati sulla luna e siamo pure tornati e non riusciamo, secondo voi, a costruire in massima sicurezza sotto ai palazzi degli anni Cinquanta? Eh andiamo, no...


Seguono una serie di pagine, che potete leggere da voi, dove, per ogni cantiere, vengono elencate le scusette patetiche che ogni buon anti-pup dovrebbe mobilitarsi a fomulare. Qualche esempio? Il parcheggi di Piazza Asti non si può fare perché il campanile della chiesa è troppo alto. A Via Albalonga meglio di no, creerebbe disagi. Ah si? E oggi no ci sono disagi in quella via che è una unica grande immensa metastasi di sosta selvaggia a tutte le ore. Questo non dà fastidio, giusto? Mentre il cantiere del parcheggio si.

5 commenti:

  1. che schifo...
    mi vergogno di abitare in un municipio abitato da gente cosi ottusa...

    RispondiElimina
  2. La storia del sottoutilizzo del Parcheggio Metronio è una grandissima stron*ata...altrimenti come si spiega il fatto che all'ingresso del parcheggio c'è perennemente affisso il cartello che recita "parcheggio orario chiuso" ???

    RispondiElimina
  3. Comunque io sto vedendo solo cantieri per box-auto e basta!
    Ripeto: i parcheggi a uno, due e tre piani vanno fatti garantendo sempre la bontà dell'opera e della sicurezza, certo è che andando avanti così Roma diventa cemento, gallerie e tondini di ferro!
    Ma tanta rabbia perchè non la mettete pure per le carenze di verde?
    Beh, lì il guadagno non c'è e allora dai a scavare e a far arricchire tante società!
    Dimenticavo che poi "si creano tanti posti di lavoro" come dice il Cavaliere!
    Il progresso non è solo parcheggi e auto...

    RispondiElimina
  4. Tutto il contrario, noi pensiamo proprio che le macchine non portino il progresso, anzi portino la depressione di una città. Ecco perché vogliamo metterle sottoterra, come i morti, facendo in modo così -ponendo un costo per il loro parcamento- di limintarne l'acquisto.

    Ebbene tu, nel frattempo, l'auto la possiedi o l'hai venduta come ho fatto io?

    RispondiElimina
  5. Perfettamente d'accordo su tutti i punti. Ora cosa si può fare per contrastare codesta zozzeria di linea politica della giunta (i veri burini sono la marmaglia che sostiene Susi Fantino, che è costretta ad una linea politica di lotta e di governo). Ma io non li perdono, anche perché affiggere a nome del municipio manifesti abusivi (ti ricordi?) è un crimine imperdonabile da parte di un'istituzione. Se è già grave che lo facciano singoli politici, è ancor più grave che tutti i politici del consiglio avvallino la spesa pubblica per l'imbrattamento!

    RispondiElimina