lunedì 2 agosto 2010

Come scontentare tutti, salvo...


...Salvo il piccolo, inutile bacino elettorale dei tour operator senza scrupoli. Ecco la ricetta: preparate un inaccettabile piano bus che riempa la città di osceni torpedoni, disegnate a terra inutili strisce giallo-blu per far sostare gli stessi, poco importa se poi si fermeranno dove gli pare a loro, rendete il centro storico (e non solo) un inferno di scappamenti, nascondete tutti (tutti!!!) i monumenti dietro questi mostri che disturbano tutti ma fanno guadagnare pochi, addirittura mettete degli stalli in concorrenza con l'unico grande parcheggio moderno e attrezzato dedicato a nascondere -come si fa in tutti i posti civili al mondo- questi aggeggi infernali e rendete questo parcheggio di fatto inutile. Al posto della ciliegina, mettete le decine e decine di licenziamenti che il gestore del parking dovrà fare avendo perduto il lavoro a causa del comune.

Chef, come avrete capito, Sergio Marchi. Vittime delle polpettine avvelenate i turisti romani (che non sono solo quelli, squalli e che non portano un euro, che girano la città in pulman con la dimostrazione della batteria di pentole a bordo), il Parcheggio del Gianicolo e i suoi dipendenti: più disoccupati e più autobbbussi in mezzo alla strada. Meglio di così...
Auguriamoci che ci si possa correggere meglio. E che per il piano merci l'Assessore possa essere meglio consigliato, dopo aver licenziato in tronco i tecnici che (a partire dalla follia delle strisce blu) continuano a fargli fare scelte al di fuori dalla grazia di dio.

Ah, piccola nota: il Termina Gianicolo, per le caratteristiche che ha, i servizi che offre e la posizione che garantisce, si presta come scusa più che valida per eliminare una marea di posti auto dalle aree di Borgo, Trastevere e Campo de' Fiori. Cosa aspettiamo a sfruttare le infrastrutture che in anni meno pavidi di questi sono state fatte? Ovviamente previa richiesta ai gestori di posticipare, di parecchio, la chiusura oggi fissata all'1,30 di notte (e poi dice che i giovani non lo usano, cretini!).

PS. la foto si riferisce all'anno 2000, quando nonostante tutto, i torpedoni in giro per Roma non vennero fatti stare...

3 commenti:

  1. Sergio Marchi è una persona ragionevole ed ha capito che qualcuno vuole ridurre Roma in una groviera ad alto rischio.
    I predecessori hanno solo visto l'affare ed hanno favorito delle ditte losche e poco affidabili.
    Il brutto è che c'è ancora chi ci crede a queste grandi opere!
    Innovazione è anche altro e non solo box e parcheggi..
    Ma l'automobile è la sola cosa che vi interessa?
    Forza Marchi, continua così!

    RispondiElimina
  2. Veramente è la sola cosa che interessa VOI !!! Perché non iniziate a venderla, così non si pone più il problema di dove metterle?

    RispondiElimina
  3. Hai ragione!
    Anche perchè mi sembra che all'italiano in genere gli puoi toccare pure la moglie ma l'automobile NOOOO!!!

    RispondiElimina