lunedì 12 luglio 2010

I parcheggi riqualificano i quartieri. Ma chi lo spiega?









Quartiere Pinciano. Palazzi meravigliosi. Eleganza. Benessere diffuso. Zona Piazza Verdi, sotto la quale dovrebbe nascere un mega parcheggio (speriamo, così almeno la piazza sarà liberata dalle auto in sosta che piacciono tanto ai no-pup), per intanto ne è nato uno più piccolo di lato, a Via Donizzetti (ehm, non sarebbe l'ora di collaudarlo ed aprirlo?).
Con gli oneri concessori il II Municipio sta riqualificando tutti i marciapiedi facendo delle orecchie come si deve con materiali buoni e con misure azzeccate tanto che la sosta in curva e sulle strisce è in via di estinzione (resta la doppia fila, perchè le carreggiate non vengono opportunamente ristrette).

Tutto bello, ma ci domandiamo: chi spiega ai cittadini come sono andate le cose. Chi racconta alle persone del cantiere -magari arrabbiate contro il pup- che è grazie a lui che la zona si sta riqualificando, che è grazie a lui se le case aumentano di valore?

Ogni Pup (sarà questo uno degli argomenti forti che presenteremo a Sergio Marchi, visto che l'assessore -avendo letto Pro Pup Roma- ci ha fatto convocare per un incontro in settimana) deve essere l'occasione per una piccola o grande riqualificazione urbana della zona circostante. E i progetti vanno presentati insieme. "Ti faccio il Pup, è vero, creerò tre anni di polvere e degrado, per carità, non lo nego, però appena tutto sarà finito avrai queste strade tutte riasfaltate, avrai i marciapiedi rifatti e non ci sarà più la sosta selvaggia in curva e dunque tu con il passeggino potrai finalmente scendere dal marciapiede e risalirvi sulla parte opposta senza fare il giro dell'isolato per trovare un buco dove montare su; e poi gli anziani finalmente potranno girare senza rischi, sistemeremo anche aree a verde quanto più possibile e monteremo panchine affinché la zona torni ad essere vissuta durante la giornata e comunque accetteremo proposte per gli arredi urbani che più gradirete. Ah dimenticavamo, quella e quell'altra strada saranno di fatto totalmente pedonalizzate, diventeranno dei piccoli boulevard del cantiere dove i ristoranti e i bar potranno mettere fuori dei gazebo, saranno delle aree dove prendere un drink leggendo un buon libro, o dove andare a cena, proprio lì dove oggi ci sono solo lamiere di automobili e dove il marciapiede è largo 40 centimetri. Allora, siete ancora davvero tutti tutti contrari?".

Ecco il discorso che andrebbe fatto. Ecco come si fa una azione di lobbyng di qualità per promuovere la realizzazione di opere pubbliche in città difficili (e ignoranti) come la nostra. Ecco la strada grazie alla quale -magari con un nuovo bando per nuovi parcheggi, visto che non sono mai abbastanza- il Comune, a costo completamente zero, potrebbe riqualificare intere aree aumentanto in maniera considerevole la qualità della vita che nel degrado dilagante sta preoccupantemente precipitando.

5 commenti:

  1. Ottima riqualificazione. Ma quanto durerà ad Incivilia?

    RispondiElimina
  2. Grandi!

    Convincete l'assessore. Se il PDL vuole finalmente contribuire a migliorare la città ben venga, l'importante è che Roma ci guadagni!

    RispondiElimina
  3. La sosta a raso (non parliamo poi della doppia fila) è una specie in estinzione in tutte le capitali civilizzate del mondo!
    Avere una macchina nei centri abitati sempre più dovrà essere considerato un lusso perchè inquina ed è pericolosa molto più dei mezzi pubblici.
    La città va riconquistata da bambini, anziani e da tutte le persone civili che aspirano a far cose piu' alte che non perdere il tempo della vita in mezzo al traffico.

    RispondiElimina
  4. Magari marcus, magari...Qua arriveremo CON MOLTO ritardo. Se arriveremo.

    RispondiElimina
  5. Signore & signora
    Per avere un prestito potete contattarlo per mail: josemicocera@gmail.com
    Sono un finanziere particolare. Faccio prestiti tra privati alle persone in difficoltà finanziarie con dei condizioni semplici e determinate.
    Offro un prestito che va di 2.000€ a 5.000.000€ con un tasso di 3% e con una garanzia ben studiata. Se avete progetti a realizzare o se siete in difficoltà finanziarie potete contattarlo per mail: josemicocera@gmail.com

    RispondiElimina