martedì 22 giugno 2010

Via Livorno. 236 posti sotto i campi sportivi

La notizia dell'inizio dei lavori per un nuovo grande parcheggio sotto ai campi sportivi di Via Livorno non è solo importante per le dimensioni del progetto (236 posti auto), non solo per la zona in cui sorge, che ha grandi problemi di sosta e beneficerebbe moltissimo di ulteriori riqualificazioni di strade e marciapiedi. La notizia è importante perché racconta dell'avvio del primo progetto patrocinato da una joint venture che potrà contribuire a "industrializzare" il mondo della costruzione dei garage interrati a Roma. Si tratta, infatti, di una unione tra il Gruppo Re (che fa consulenze, costruzioni e restauri immobiliari per conto della Chiesa; i campi di Via Livorno fanno infatti parte di un complesso parrocchiale) e la sgr Orizzonte, creata dalle Camere di Comercio Italiane e impegnata nel settore delle infrastrutture.
Presto scriveremo a questi grandi imprenditori (ed al III Municipio) per spiegare che iniziative come queste hanno un senso se e solo se all'aumento dei posti regolari interrati si procedere a far diminuire -in ragione almeno del 50%- i posti irregolari in superficie.
Chi acquisterà, infatti, costosissimi box senza esssere disincentivato, pesantemente disincentivato, a continuare a posteggiare sul marciapiede, in curva, sulle strisce pedonali o davanti agli scivoli degli handicappati?

2 commenti:

  1. Il municipio tiri fuori i coglioni e tolga di mezzo almeno almeno 150 posti per le vie

    RispondiElimina
  2. è vero, la zona tra piazza delle province e piazza lecce è stata riqualificata molto bene.

    Ora potrebbe diventare un gioiello.

    PS: anche la chiesa l'ha capito che in una città bella come Roma le macchine devono stare SOTTO terra, vediamo quando si svegliano in Comune.

    RispondiElimina