martedì 8 giugno 2010

Triplo schifo nel IX Municipio


Quello che nel IX Municipio sta capitando riguardo ai parcheggi interrati del progetto PUP ha dell'incredibile e dell'increscioso. Si sta verificando infatti una saldatura tra il peggio della cittadinanza, il peggio della politica e il peggio dell'imprenditoria del quartiere per ostacolare la civile realizzazione di parcheggi interrati, come capita in tutto il mondo occidentale civilizzato.

Il peggio della cittadinanza perché ormai i cittadini che combattono contro i PUP neppure fanno finta di essere a favore del mezzo pubblico, contrari alle automobili di proprietà, in preoccupazione per l'archeologia. Niente di tutto ciò. Ormai lo dicono chiaro come noi avevamo previsto da mesi: non vogliamo i PUP perché tolgono posti abusivi in superficie e ne creano di regolari -però a pagamento- sotto terra. Insomma, unici in Europa, i cittadini romani pensano di potere ancora a lungo abbandonare la propria auto a ufo sul suolo pubblico senza pagare pegno alcuno. Realmente inaudito.

Il peggio dell'imprenditoria perché la protesta dei cittadini si è fusa con quella di una cricca di origini molisane che rappresenta quelle famiglie che gestiscono a cifre stratosferiche le autorimesse sotto i palazzi. Quei parking da 300 euro al mese che molti cittadini sono costretti giocoforza ad affittare. Ebbene questi signori, riuniti sotto una associazione che si batte contro i PUP, si stanno letteralmente cagando addosso prevedendo nel quartiere l'arrivo di parcheggi veri, europei, occidentali che toglierebbero se non il lavoro per lo meno la possibilità di lucrare su cifre inaudite.

Non poteva mancare il peggio del peggio del peggio della politica. A questo consesso si è infatti unito Giordano Tredicine, consigliere comunale rampollo della nota famiglia che con i famigerati camion-bar (e gli altrettanto famigerati caldarrostai famosi per le castagne più care del pianeta terra, vista l'assenza totale di concorrenza) deturpa ogni angolo della città storica, archeologica e monumentale. (In realtà, poi, alla cattiva politica si è aggiunta anche la maggioranza del IX Municipio, con Susi Fantino che così ci ha dato una cocente delusione).

Ecco la trimurti che oggi si riunirà in un Centro Anziani (e dove senno') di Via La Spezia per dare addosso, ad esempio, al sacrosanto PUP di Via Cesena\Via Urbino, in un quadrilatero abbandonato di proprietà demaniale dove la destionazione a parcheggio interrato è la più ovvia non solo per riqualificare e ri-arredare il lotto, ma soprattutto per togliere dalle strade il maggior numero di automobili. Ad oggi in questo quadrante -benché i cittadini sembrino far finta di nulla- è di fatto impossibile deambulare. Le auto sono dappertutto: in seconda fila a rendere pericolosissima la circolazione, in curva e sulle strisce a rendere impossibile girare con carrozzine, passeggini, a precludere ogni possibilità di spostamento ai cittadini portatori di handicap.
Cliccate e ingrandite la foto in alto e guardate la situazione di Via Urbino (a sinistra) e di Via Cesena (a destra). Uno sciame di auto ricopre tutto. Doppie file, auto in curva che così evadono il pagamento delle strisce blu. Brutturia dapertutto. Ecco cosa vogliono perpetrare i comitati del No-Pup. Vogliono che questa città marcisca ancora cent'anni nel caos, nel disordine, vogliono che continui ad essere in cima al record dei record delle morti per le strade (spesso dovuti alla doppia fila), vogliono che continui ad essere la città delle buche (che non si riescono a ricoprire per l'impossibilità di dislocare la sosta per poter fare lavori a fondo), vogliono che continui ad essere la capitale più sudicia d'occidente (perché con tutte queste auto in sosta è impossibile pulire realmente strade e marciapiedi).

Ricordatevelo: sono in cattiva fede. In cattivissima fede. Le persone per bene del IX Municipio si ribellino a chi vuole uccidere questa città già moribonda e facciano comprendere all'amministrazione comunale e municipale che la maggioranza silenziosa dei cittadini è favorevole alla modernizzazione della città. Alla sua trasformazione in un luogo civilizzato, dove esiste un diritto a camminare, a correre, a respirare, a girare con una valigia al seguito, con una carrozzina o con un passeggino. E non solo a parcheggiare a sbafo.

11 commenti:

  1. Mai lette analisi tanto lucide. Grazie per questo blog.

    RispondiElimina
  2. Io il mio post quotidiano sulla questione l'ho fatto...

    Però oltre ciò tempesto di email gli organi preposti. Ma, come sempre, da un orecchio gli entra e dall'altro gli esce.
    Non so che altro fare...

    http://trafficomatto.blogspot.com/2010/06/incredibile-il-ix-municipio-affigge.html

    RispondiElimina
  3. Fondamentale che ci sia gente -tipo te- nel IX Municipio che si dia da fare per fare il controcanto a questa gentuncola.

    RispondiElimina
  4. E' un dato di fatto che nel IX municipio si sta verificando un fenomeno di svendita di box auto privati che rende improponibili i prezzi di vendita dei box nei PUP (a volte anche il doppio del prezzo di mercato).
    Questo è certamente dovuto alla crisi economica ed al contemporaneo lassismo nella repressione della sosta vietata.
    Un caso evidentissimo è il PUP di Furio Camillo dove (mi dicono) qualche box l'hanno acquistato i negozi come magazzino e molti sono invenduti.
    Fatto sta che il parcheggio in zona è a livelli impressionanti con doppie file nonostante la riduzione della carreggiata, e soprattutto con la sosta vietata in curva, sugli scivoli per i disabili sulla pista ciclabile (mi venissero a dire che non è usata!!!!! tutte i giorni devo fare lo slalom) ecc.

    Questo rende inutili i PUP a meno che non siano concepiti, in modo tale che la minor parte sia venduta a redidenti e quel che resta sia utilizzabile alla stregua delle strisce blu, i proventi (magari più alti) saranno destinati alla società di gestione che si occupa però anche della disciplina della sosta in zona, ossia la possibilità di fare multe e chiamare carro attrezzi per le auto parcheggiate male.

    Non sarebbe male prevedere all'interno di questi nuovi servizi di parcheggio a pagamento, creare zone al coperto per il parcheggio (gratuito) delle biciclette in modo da invogliare chi volesse a passare all'uso della stessa, evitando catorci legati ai pali causa furto di ruote o selle.

    marco

    p.s.: spezzo una lancia per via Cesena perchè ho incontrato diverse volte uno dei rappresentanti che in tempi in cui ancora non si parlava di PUP (circa 4 anni fa) chiedeva la realizzazione di un parco in un'area dove non ce ne sono.

    RispondiElimina
  5. Ah manca il verde? Non me ne ero mai accorto. Mi era parso di vedere Piazza Ragusa, appena inaugurata, mi era parso di vedere Piazza Re di Roma, letteralmente abbandonata a se stessa. Tutte recintate di cartelloni abusivi della mafia romana delle affissioni contro la quale i comitati non dicono "a" concentrandosi sui pup... Mi è parso di vedere un meraviglioso parco lungo le mura a partire da Porta Metronia. Ehggià, serve poprio un altro parco pubblico che il comune non sarebbe assolutamente in grado di gestire e manutenere. Sono dei maledetti, ecco cosa sono!

    RispondiElimina
  6. Ho capito che hai un'idiosincrasia patologica per le auto (in sosta) - e vabbe', ognuno ha le sue fisse. Però io nella foto non vedo proprio nessuno sciame di auto...(che non sia l'ordinario numero che trovi in qualsiasi strada di qualsiasi città italiana e del mondo). Sarò cieco? Certo quando c'era il calesse si stava meglio ^_^ (a parte la puzza della merda dei cavalli che intasava le strade). Comunque io sono sempre stato a favore del mezzo pubblico. Viva i parchi, viva il verde!

    RispondiElimina
  7. Mi sai citare in quale altra città d'europa esistono auto posteggiate in curva, fuori dagli stalli per non pagare la sosta, sulle strisce pedonali e in doppia fila come si vede in questa foto? Riesci a inviarmi una foto simile di una strada di Parigi, Vienna, Londra o Madrid? La spetto alla mail del blog.

    RispondiElimina
  8. Il vero problema del IX Municipio è una presidente, Susana Fantino, che governa di fatto dal 2001 (prima come assessore, poi nei due mandati come presidente) con risultati visibili sotto gli occhi di tutti: tanta demagogia, forti spruzzate di ideologia d'annata e una sinistra locale sempre più inkazzata e impotente... Ma chi ce l'ha messa?

    RispondiElimina
  9. Questi che protestano fanno tenerezza: il Pup di via Cesena serve a tutta la zona, la gente lo vuole, è già deciso, fare le assemblee o i presidi con poche persone è ridicolo in quanto gli amministratori del IX Municipio già sanno che i Pup si faranno. Per fortuna.

    RispondiElimina
  10. Mi sembra che non si stia comprendendo bene dove vanno a parare i fautori comunali dei parcheggi interrati. Contrariamente a quanto possa sembrare, non saranno i cittadini, residenti o visitanti, ad essere favoriti, ma solo chi si vuole vendere il sottosuolo pubblico per poterci guadagnare. Infatti, come già avvenuto per gli altri parcheggi fatti, questi posti auto, neanche chiusi, vengono VENDUTI da 40.000 a 80.000 Euro, cosa decisamente insopportabile per la stragande maggioranza dei cittadini abitanti in periferia e che vengono acquistati, non da chi ci vuole parcheggiare l'auto, ma da chi vuole fare una speculazione ad alto rendimento.
    Per costringere poi i cittadini ad utilizzare questo cappio, il municipio, si sta inventando di tutto per allargare i marciapiedi e togliere spazio ai parcheggi di superfice.
    Non è vero che gli automobilisti non vogliono pagare per parcheggiare, è vero invece che il parcheggio si paga già con la tassa di proprietà dell'autoveicolo.
    Forse fra qualche tempo si scoprirà che i maggiori compratori sono delle società, magari di comodo ed allora si griderà alla 'cricca dei parcheggi'. Ma non sarebbe meglio stringere i marciapiedi a 1,5- 2 metri, mantenedo la vivibilità dei pedoni, carrozzine comprese, ed aumentare i sensi unici ed i parcheggi a pettine???
    Leandro

    RispondiElimina
  11. Ma perché comprare un'auto per 40mila si e comprare il posto auto per 40mila euro no? Allora sono speculatori anche le vostre amatissime BMW e MERCEDES, che vendono lamiere dal costo vivo di 5mila euro a dieci volte tanto...

    Cioe' qui signori c'è gente che propone di diminuire i marciapiedi. Avete letto?

    RispondiElimina