venerdì 18 giugno 2010

Parking di Via Cesena, come sarà in superficie



Una cosa del genere dovrebbe venire dopo la fine degli scavi. Se così fosse c'è una dimostrazione ulteriore di impacità comunicativa dalle ditte verso i cittadini che magari la smetterebbero di organizzare manifestazioni incivili e scrivere comunicati stampa sapendo che un giardino (con tanto di impianti sportivi) verrà effettivamente fatto. E su questo bisognerebbe lavorare decisamente: perché le ditte non sono in grado di comunicare, perché non si dotano di uffici stampa, di responsabili marketing, di addetti alla comunicazione che creino i presupposti per una accettazione del progetto? Perché non sono trasparenti? Hanno qualcosa da nascondere? Perché la Parkroi srl che deve realizzare questo manufatto non ha manco un sito web?
Se il risultato sarà poi così gradevole come quello che Pro Pup Roma pubblica in anteprima, allora perché non comunicarlo? Perché non farà capire ai cittadini che una volta finito il cantiere avranno case che aumenteranno di valore, avranno un nuovo parco, avranno più ordine e civiltà.

11 commenti:

  1. si infatti queste ditte non stanno facendo niente per "addolcire la pillola"... per vendere meglio il loro prodotto.
    Pure quello a Largo Vercelli, sulsito della CAM ci sono due foto in croce, non si capisce niente perchè sono minuscole, ma cavolo, ma cercate di vendervi meglio ! E' normale poi che se avete a che fare con dei trogloditi vi dicano subito "qua nun se scava !"

    RispondiElimina
  2. in effetti quando i lavori sono fatti bene i risultati si vedono, visto viale furio camillo, tutti a protestare.. prima era un c...io per cani, una vera schifezza, adesso è un viale decente e fruibile.

    RispondiElimina
  3. Peccato che Marchi abbia bloccato i lavori. hanno vinto loro.

    http://www.abitarearoma.net/index.php?doc=articolo&id_articolo=18286

    RispondiElimina
  4. Si si, pure Furio Camillo, pure li tutti arrabbiati, comitati, sit-in poi.....mi pare che ora sia NETTAMENTE MIGLIORE di prima, o no ? Quanti palazzi sono caduti a Furio Camillo ?

    RispondiElimina
  5. Giusto. Perché non fate un po di foto di Furio Camillo così ci facciamo un articolo!?

    RispondiElimina
  6. A Furio Camillo ci passo spessissimo, la situazione è pessima. Sosta selvaggia su strisce, discese per portatori di handicap, e soprattutto nei punti di inversione di marcia. Possono fare tutti i parcheggi che vogliono ma non è così che si migliora la città.

    RispondiElimina
  7. Vogliamo parlare della sosta sulla pista ciclabile?
    Confermo quello che dice Enrico. La sosta selvaggia c'è ancora.

    Viale furio camillo non è affatto un paradiso. Del resto, in assenza di sanzioni (e siamo sempre in zona di competenza del IX gruppo della municipale)

    RispondiElimina
  8. In via Furio Camillo il casino è stato fatto con la pista ciclabile proposta dalla presidente Susi Fantino, sempre lei. La pista non serve a niente, è interrotta non da una mulattiera ma da via Tuscolana!!! Ci vanno le moto che ogni giorno rischiano di ammazzare qualcuno.

    RispondiElimina
  9. Furio camillo è il peggior esempio di tutta Roma. Comunque vorrei dire che i residenti conoscono bene quel progetto, il problema è che la natura non riesce a svilupparsi su un parcheggio, quindi non ci sarà nessun parco. Ci sono moltissimi esempi.

    RispondiElimina
  10. Vorrei ricordare che sotto villa borghese (il parco più grande di Roma) c'è un parcheggio abbastanza grande. E non mi pare che sopra ci sia stata una moria di piante. Se i canali di fuoriuscita dei gas vengono fatti bene c'è più che una speranza che il parco si riesca comunque a mantenere da solo.

    RispondiElimina
  11. Il progetto é interessante, inoltre sarebbe più fruibile l'area a verde per i bambini che invece possono giocare solo sulla minuscola area recintata di P.zza Re di Roma in mezzo allo smog. In questo paese basta essere sempre in modo preconcetto contrari a ogni buona iniziativa. E' un errore avere bloccato questa iniziativa

    RispondiElimina