venerdì 11 giugno 2010

Parcheggione di Via Giulia: niente reperti, avanti ruspe!


Ah bhe: niente scherzi eh. Qui sotto non c'è niente. Affacciandosi nel cantiere lo si vede anche meglio. E allora avanti non adagio, ma spediti sul parcheggione di Via Giulia. Ad un patto però, che si segua il ragionamento che abbiamo impostato nel post di ieri.
Cosa diceva? Questo: i pup, quando arrivano, scavano, richiudono, inaugurano e collaudano bhe proprio a quel punto devono avere già determinato un cambiamento in meglio della qualità della vita di chi ne vive a vicinanza il cantiere.
A Via Giulia le azioni da fare sono chiare. Ora quasi tutti odiano questo cantiere, bene è sempre così. Ma domani se con gli oneri concessori del cantiere (e con un briciolo di buona volontà) si riuscisse, chessò, a riqualificare (ma a riqualificare veramente) Via Giulia, Via del Pellegrino e Via di Monserrato (con realtive traverse) voi non penserete che la percentuale di cittadini contrari al (e ai) pup potrebbe decrementare dall'iniziale 100% almeno ad un buon 75%? Vi pare un risultato da poco? No davvero. E allora bisogna mettere su una piccola filiera. I lavori pubblici (allargamenti di marciapiedi, paletti anti sosta selvaggia, orecchie in curva, segnaletica di qualità, percorsi pedonali protetti) deve essere evidente che è il gestore del parcheggio -assieme al Comune- a farli.
Devono essere fatti così bene e devono trasformare così massicciamente la vita di quel o di quell'altro Rione (ma ve la immaginate una Via dei Banchi Nuovi senza auto in sosta selvaggia???) da generare non solo un bricolo di consenso in più dello zero iniziale, ma soprattutto invidia. Sì invidia. Invidia da parte di altri quartieri. Dobbiamo -è questa la strategia che Pro Pup Roma propone- arrivare ad un punto in cui si costituiranno comitati di quartiere per chiedere dei pup, non per abolirli. Perché l'arrivo del parcheggio deve portare in automatico l'arrivo di benessere, tranquillità, meno stress, più decoro e più soldi. E a quel punto in tutta la città si potranno trovare alleati.

3 commenti:

  1. I contrari ai PUP non sono il 100 per 100, ma molti di meno!

    Vicino Via degli Orti di Trastevere, dove abito, hanno costruito un bellissimo parcheggio, che è rimasto semivuoto perchè le macchine continuano a stare impunemente in seconda fila e agli angoli, non esistono nè orecchie nè strisce pedonali (dove ci sono, non le hanno mai ridipinte).

    Soldi buttati, è l'assurdo! Sarebbe tanto facile.

    RispondiElimina
  2. Questo tipo di sosta selvaggia si forma a causa dei residenti, pertanto (di solito) si forma durante la sera. Ma dato che la Polizia Municipale non ha i soldi per effettuare pattugliamenti notturni (maggiorazione del 20% delle competenze orarie) questi sono i risultati...

    RispondiElimina
  3. Spero che questo parcheggio sia utile a togliere le auto da Via Giulia altrimenti m'encazzo.

    RispondiElimina