mercoledì 19 maggio 2010

Sotto il mercato

Oggi a Buongiorno Regione, contenitore mattutino di notizie sulla città edito dal Tg3, si parlava di mercati rionali. Qualcuno tra gli intervistati, per grazia di dio, ha dichiarato che sotto ai pleatici romani (oltre cento, manco fossimo in una megalopoli dell'Asia Minore!) sono necessari piani di parcheggi interrati, che solo così questi spazi possono tentare una vera risposta ai centri commerciali fuori città.
Qui sopra le immagini dei lavori al Nuovo Mercato Testaccio, che sta rispondendo a queste esigenze. Ma non è tutto così facile come sembra: dopo la costruzione dei parcheggi i banchisti dei vari mercati (è successo a Via Angelo Emo o a Ponte Milvio) si lamentano perché i clienti non possono più sostare in divieto di sosta (sì, a Roma ci si lamenta perché si impedisce alle persone di delinquere), mentre siamo sempre in attesa che, anche qui dove non ci sono alberi ne palazzi, se ne esca qualche sedicente comitato di quartiere a dire che il parking è una speculazione e che danneggia qualcosa.
Fondamentale, poi, quando si vanno a scavare parking interrati sotto i mercati rionali, impedire, tutt'intorno, la sosta selvaggia. Ecco come rilanciare, perdavvero, la spesa in questi posti: renderli belli, puliti, igienici, privi di caos. Delle vere piazze urbane, pedonali però, non intese alla romana con clacson, cagnara e maghine in nona fila.

4 commenti:

  1. TgR, non tg3. Sono due comparti totalmente indipendenti l'uno dall'altro ;)

    Per quanto riguarda l'oggetto della discussione ho poca figura. Basta farsi un giro a piazza Epiro per vedere che la situazione della sosta selvaggia è quasi peggiore alla situazione pre-pup.

    RispondiElimina
  2. ma del parcheggio di via cavour si sa nulla?

    RispondiElimina
  3. abbiamo capito che dai vigili urbani non c'è da aspettarsi nulla.

    Unica soluzione: PALETTI dovunque, e tanto risparmio per tanti vigili urbani che non dovranno più andare in giro a far finta di lavorare.

    RispondiElimina