giovedì 20 maggio 2010

Le Olimpiadi dei parcheggiatori


Qualche folle si è permesso di candidare Roma, la capitale più degradata d'occidente, una delle primissime al mondo per la verità, a ospitare i Giochi Olimpici del 2020. Evabbeh, la frittata è fatta. I Giochi, secondo i primi progetti, avranno il loro fulcro al Foro Italico, perché dopo sessant'anni da Roma1960 la capitale e il paese non sono riusciti a costruire nessun'altra infrastruttura degna di nota. Rifaremo le Olimpiadi negli stessi ambienti costruiti dal Fascismo, incredibile.
Ancor più incredibile che, salvo miracoli, si ripeteranno le scene viste durante i Mondiali di Nuoto quando gli appassionati di tuffi e altre discipline si sono dovuti battere con i parcheggiatori abusivi che "controllavano" le migliaia di auto piazzate in sosta selvaggia attorno agli impianti sportivi.

Vedrete: non si doteranno di parcheggi questi stadi neppure nel 2020 (e neppure nel 3000!!!). Qualcuno ci spiegherà che non è bene scavare perché ci sono dei pini e perché la zona è tutalata, perché il fiume è vicino e perché vi sono delle architetture storiche. La sosta selvaggia e le decine di parcheggiatori abusivi, però, sono bene accetti da tutti. Senza alcuna protesta...

2 commenti:

  1. Un po' di fiducia...Qualche anno fa un parcheggio l'hanno costruito. Per i mezzi AMA. Si può fare quindi...

    RispondiElimina
  2. Dai vista la completa inutilità di questo blog, t'invito a chiuderlo .La Roma per bene te ne sarà grata !
    Tanto non lo segue nessuno e anche i temi sono alquanto ..."superflui" !

    RispondiElimina