sabato 24 aprile 2010

Si chiama furto di suolo pubblico. Dicesi "furto"!

Lo ha riportato anche il TG3 regionale del Lazio commentando la riunione della lobby anti-parcheggi, della lobby della doppia fila, della lobby del vojo mette la maghina ndo cazzo me pare senza pagà. Lo ha detto anche il tg: "i cittadini hanno oggi parcheggi gratis, con i pup potrebbero doverli pagare a caro prezzo e non vogliono".
Ecco la mission di questi comitati: continuare a consentire ai cittadini di mettere la prima, la seconda e la terza macchina in mezzo alla strada, senza pagare nulla. Ma questo è un atto che non è consentito per nessun oggetto. Se metti per strada tavolini, paghi, se metti pubblicità o affissioni paghi, se vuoi costruire un nuovo edificio paghi l'occupazione del suolo, se vuoi fare dei lavori sulla tua facciata paghi per piazzare sul marciapiede le impalcature, per sostituire un tubo del gas o della luce le ditte di pubblici servizi pagano profumate imposte.
Perché l'auto no? Perché? Per quale ridicolo motivo deve essere l'unico oggetto che può essere lasciato sul suolo pubblico senza pagare pegno? Ce lo spiegate, oh comitati?

6 commenti:

  1. Non sono d'accordo, di più!!!

    RispondiElimina
  2. Ieri l'ho visto anche io il TG3, quando hanno detto una frase tipo "(i NO PUP) sono contrari a pagare il parcheggio" ho pensato quale razza di cittadini può volere le macchine sui marciapiedi..che domanda, i romani!

    RispondiElimina
  3. In quel punto ci potrebbe anche stare un parcheggio, ma esclusivamente con posti auto a rotazione, magari con tariffe agevolate per i residenti (es.abbonamento mensile). Niente box, che, venduti anche ai commercianti della zona, duventerebbero magazzini per le merci. E le macchine continuerebbero ad essere parcheggiate in superficie. All'estero i parcheggi interrati non contengono box ma posti a rotazione con tariffa oraria. Il piano PUP di Roma è un'altra cosa, è pura speculazione a vantaggio di pochi privati e di nessun interesse pubblico.

    RispondiElimina
  4. parlavo di via giulia, ma il discorso vale per tutti i parcheggi interrati

    RispondiElimina
  5. Siccome il parcheggio di Via Giulia si farà, ne avremo presto la controprova.

    RispondiElimina
  6. Insisto a dire: nelle civili città europee i parcheggi sono A ROTAZIONE, non si trasformano in depositi ad uso dei commercianti che lasciano in superficie lo stesso degrado di prima. Voi chi siete? Siete sicuri di rappresentare i cittadini? Siete i residenti o i commercianti di via Giulia? O condividete interessi con la CAM? Io sono un cittadino che non risiede, né lavora in via Giulia. Non ho quindi interessi personali a dire queste cose. Il vostro tono, al contrario, non è di persone che parlano di ciò che sarebbe bene per la collettività. Lo scarso stile che vi contraddistingue la dice lunga sugli interessi personali che avete in questa storia, si sente da quello che scrivete e da come lo scrivete...e volete apparire come quelli che propongono soluzioni di interesse comune. Mi dispiace non ci riuscite, non avete la stoffa.Levatevi la maschera.

    RispondiElimina