domenica 18 aprile 2010

Se Ostia prova a risolvere il racket dei parcheggiatori

Chi è Amerigo Olive? I nostri lettori rivieraschi lo consoceranno bene perché è l'assessore ai Lavori Pubblici del XIII Municipio (Ostia e entroterra) che ha elaborato un progetto che ci fa scattare in piedi e intonare un'alleluja condita di applausi da spellarsi le mani.
Progetto innovativo, difficile, complicato, invenzione da brevettare? Macché, niente di più facile: vista la oscena situazione dei parcheggiatori abusivi, il Municipio sta pensando di sostituirli con dei... parcheggiatori legali. Le aree fatte oggetto di racket saranno messe a bando ed assegnate a ditte ed associazioni che avranno il compito di controllare le auto in sosta, riscuotere una piccola tariffa fissa e manutenere il verde e le aree comuni e circostanti l'area di sosta.
Come dire, l'uovo di colombo. Provvedimento in cui tutti, fuorché la camorra dei parcheggiatori abusivi, guadagnano. Ma ora già si dice che i tempi per approvarlo prima dell'inizio della stagione balneare sarebbero troppo stretti... Sbrigatevi!

1 commento:

  1. Leggermente OT ma vale la pena di condividere: nel mio breve viaggio di ritorno a Roma mi è capitato il sabato sera di parcheggiare e ritrovarmi un parcheggiatore abusivo (credo tunisino) che non ha fatto niente se non chiedermi 2 euro. Naturalmente non mi sono fatto ricattare e lui visibilmente stupito è andato a parlare con un suo superiore che gli ha consigliato di lasciar perdere. Naturalmente non c'è stata nessuna vendetta da parte sua, perché sanno che se fanno casino sono cazzi loro. L'invito e quindi di non farsi mettere i piedi in testa da questi mafiosi, non fatevi inculare.

    RispondiElimina