martedì 27 aprile 2010

Coordinamento Residenti Centro Storico: "non è vero che siamo contrari al pup di Via Giulia..."

Rispetto all'articolo di qualche giorno fa (in cui riprendevamo il Corriere della Sera), il Coordinamento Residenti Città Storica ci contatta voglioso di precisare e rettificare quanto segue. Pubblichiamo con piacere la nota poiché, soprattutto al punto 2, le posizioni del Coordinamento convergono con le nostre e la cosa ci gusta alquanto. Avanti così: le associazioni e i comitati devono essere alleati con l'obbiettivo finale della qualità della vita e dell'eccellente governo della città; non certo al fianco dell'egoismo di chi vuole posteggiare a ufo sul suolo pubblico deturpando incredibilmente interi quartieri, interi monumenti, intere architetture di gran pregio. Naturalmente con tutti i crismi del caso e con tutte le caute, ma le auto vanno messe sottoterra (o, meglio, vendute!). Speriamo che il Coordinamento dei Residenti del Centro Storico, con tutta la sua autorevolezza, converga sempre di più su una visione di città contemporanea, pulita, rispettosa di pedoni, biciclette e turisti e finalmente meno attenta alla ignobile dittatura del postomaghina...




Il Coordinamento Residenti Città Storica non è affatto contrario al parcheggio di Via Giulia, come è stato pubblicamente dichiarato anche in occasione dell'incontro con Gasperini.
Se la giornalista del Corriere si fosse degnata di chiedere direttamente a noi, invece che a terze persone estranee al Coordinamento, la nostra posizione ufficiale avrebbe potuto riportare correttamente le nostre idee.

Infatti, il Coordinamento non mette in discussione decisioni dell'amm.ne già ormai consolidate e cristallizzate, ma chiede solamente due cose:


-che nella costruzione del parcheggio vengano rispettale le indicazioni e prescrizioni della VIA;
-che venga redatto un progetto per la riqualificazione dell'area di superficie, magari con un concorso internazionale d'idee, migliore di quello attuale che, pure a livello di ipotesi, non ci pare idoneo al sito ed all'area, in considerazione dell'elevatissimo valore storico ed architettonico; sarebbe un peccato perdere l'occasione di riqualificare, finalmente e degnamente piazza della moretta e le zone limitrofe.

Nessun commento:

Posta un commento